Tag: Birra

Anna in Casa: ricette e non solo: Grissini semplici con lievito di birra o esubero lievito madre

Anna in Casa: ricette e non solo: Grissini semplici con lievito di birra o esubero lievito madre

Quando il tempo è bigio, la mattina mi piace dedicarmi alla casa e alla cucina. Dopo pranzo invece bevo un caffè seduta sul divano e sferruzzo per un’oretta. Se devo, a metà pomeriggio, stiro e rassetto dove serve. 

Il brutto tempo poi mi fa venire voglia di impastare, accendere il forno e provare ricette nuove o rifare qualcosa che è piaciuta molto, da portare in tavola, come questi grissini.

Ė una ricetta facile anche se un po’ lunga per i tempi di riposo, ma ne vale la pena, almeno così è sembrato, visto che se li sono pappati ancora caldi.

Ingredienti

Impasto con lievito di birra fresco
300 g di farina 0

8 g di lievito di birra 
150 g di acqua
60 ml di olio di oliva
3 di malto d’orzo

    o 1 cucchiaino di zucchero
1 cucchiaino di sale fino

Impasto con lievito madre
250 g di farina 0

100 g di lievito madre
120 g di acqua
60 ml di olio di oliva
3 di malto d’orzo

    o 1 cucchiaino di zucchero
1 cucchiaino di sale fino

.

olio d’oliva per spennellare

Se scegliete di preparare i grissini con il lievito di birra, scioglierlo in una parte dell’acqua prevista in ricetta.

Ricetta con esubero di lievito madre

Nella ciotola della planetaria 

sciogliere

il lievito madre nell’acqua.

Unire l’olio e

il sale.

Aggiungere la farina e il malto e

mescolare il tutto.

Lavorare gli ingredienti fino ad ottenere un 

impasto omogeneo; mettere a lievitare 

per circa 12 ore in frigorifero, 

in una ciotola coperta con pellicola trasparente.

Trascorso il tempo in frigorifero, 

togliere l’impasto e lasciarlo a temperatura

 ambiente fino a quando è ben lievitato.

A lievitazione avvenuta, rovesciare 

l’impasto sulla spianatoia leggermente 

infarinata e stenderlo con le mani

fino ad ottenere un rettangolo.

Ripiegare 1/3 del rettangolo verso il centro e

e richiudere il rettangolo a formare

un cilindro.

Stendere nuovamente e ripetere

un’altra volta le pieghe

fino ad ottenere un panetto.

Ruotarlo su se stesso e 

lasciarlo riposare per 30 minuti, avendo 

cura di coprirlo per non

fare seccare la superficie.

Passato il tempo di riposo, stendere

nuovamente l’impasto e

 

 

 

 con una rotella taglia pizza i un coltello affilato,

tagliare tante strisce dallo spessore di circa

un centimetro.

Passare ogni striscia tra i palmi delle 

mani in modo da renderli tubolari.

Adagiarli in una teglia foderata con

carta forno, distanziandoli leggermente.

Lasciare riposare ancora per 45 minuti circa, 

coprendo con un canovaccio o

con una teglia da forno.

 

Scaldare il forno a 200° e preparare

e preparare l’olio da spennellare.

Spennellare i grissini con l’olio d’oliva.

 Infornare per 18-20 minuti o 

fino a doratura.

Sfornarli e lasciarli raffreddare; 

infornarli nuovamente per 5 minuti

o fino a quando risultano croccanti.

Togliere dal forno e farli raffreddare su una 

gratella prima di servirli o 

conservarli in una scatola di latte.

Ciabattine con lievito di birra

Ciabattine con lievito di birra

Non è certo un segreto che mi piaccia preparare il pane in casa, non ricordo neanche quando è stata l’ultima volta che l’ho comprato. Molti hanno iniziato a panificare in casa durante la pandemia, io  che in quel periodo ho decisamente intensificato la produzione ed ora lo preparo tre – quattro volte a settimana. Credo di aver fatto la prima pagnotta appena sposata anche se purtroppo fu un vero e proprio disastro. Solo dopo vari tutorial e letture, ho cominciato a migliorare ma ho ancora tanto da imparare.

Le ciabatte sono fra i miei pani preferiti e quindi dovevo provare a prepararle da me, risultato davvero soddisfacente e che ripeterò sicuramente.

.

– Io ho utilizzato una farina con forza 270 W, ma nel caso non ne aveste a disposizione potete utilizzare una farina 0.

– Se avete tempo, iniziate la lavorazione la sera prima, fate lievitare per 30-40 minuti e poi trasferite il composto fino alla mattina dopo; lasciatelo a acclimatare e poi procedete alla formatura. 

   Caso contrario procedete con la lievitazione e la formatura in giornata.

Ingredienti per tre ciabattine

per il poolish

200 g di farina forte 

200 ml di acqua t.a.

5 g di lievito di birra fresco

per impasto

350 g di di farina forte 

200 ml di acqua a t.a.

5 g di lievito di birra fresco

5 g di malto

12 g di sale

farina di semola per la spianatoia

Procedimento

Preparare il poolish mescolando la farina al lievito già sciolto nell’acqua. Mettere da parte e lasciare lievitare il tempo necessario che l’impasto si presenti gonfio, bolloso e leggermente affossato nel centro.

Preparare l’impasto finale unendo al poolish la farina, il malto e 3/4 dell’acqua prevista in ricetta. Iniziare ad impastare e poco dopo unire il sale e il resto dell’acqua. Continuare ad impastare fino ad ottenere un composto omogeneo e morbido ma non appiccicoso.

Trasferire il composto sulla spianatoia leggermente infarinata con la semola.

Formate delle pieghe a tre*  per due volte con una pausa di 10 minuti tra una piega e la seconda. Infine formare un panetto e mettere a lievitare fino al raddoppio in una ciotola leggermente infarinata.

A lievitazione avvenuta, riprendere l’impasto e rovesciarlo sulla spianatoia con la semola. Dividere in tre parti, avendo cura di infarinare l’impasto dove è stato tagliato. Allungare leggermente l’impasto per dare la forma, avendo cura di infarinare la parte che appoggia al piano.

Ribaltare delicatamente le ciabatte sulla leccarda precedentemente foderata con carta forno. Coprire con un’altra leccarda e far lievitare per circa un’ora o quasi fino al raddoppio.

Scaldare il forno a 230°C.

Infornare per 10 minuti con un pentolino pieno d’acqua (se avete il forno con il vapore utilizzate la funzione). Trascorso il tempo, togliere il pentolino, abbassare la temperatura a 200°C e cuocere fino a doratura, circa 20 minuti (tempo da considerare in base al proprio forno).

Una volta pronte, capovolgere le ciabattine su una grata e lasciarle raffreddare completamente.

Base focaccia/pizza in padella con lievito di birra

Base focaccia/pizza in padella con lievito di birra

Quando mia mamma passa il fine settimana da noi il suo commento alla mia scelta dei programmi televisivi è sempre lo stesso: “ma tu guardi solo programmi di cucina?” . In realtà non è così, ma dato che lei arriva il venerdì e c’è Bake off e il sabato spesso guardo Food Network la sua conclusione è quella.

Ci accomuna solo la passione per i gialli, le serie televisive riguardanti crimini, investigazioni in generale e quelle riguardanti avvocati e processi. Ultimamente sta guardando su Amazon Prime la serie di The Good Wife, rigorosamente con i sottotitoli. Purtroppo non sempre riesce a stare al passo ma almeno si distrae.

L’altro pomeriggio, mentre mamma era impegnata in un episodio della serie, io mi sono riguardata la puntata registrata di Pane, olio e fantasia dove Enrica Della Martira proponeva le focacce in padella preparate con il lievito di birra. Ovvio che guardavo e impastavo e la sera abbiamo cenato con le focacce di Enrica, la burrata e i salumi.

Ingredienti per 4 focacce grandi

500 g di farina 0

300 ml di acqua a temperatura ambiente

6 g di lievito di birra fresco 

20 ml di olio d’oliva

10 g di sale

q.b. di olio per ungere la ciotola di lievitazione

Procedimento

Sciogliere il lievito nell’acqua in ricetta.

In una ciotola riunire tutta la farina e a poco a poco aggiungere l’acqua mescolata con il lievito, iniziando ad impastare con le mani.

In ultimo unire l’olio e il sale.

Versare il composto sulla spianatoia infarinata e continuare a lavorarlo con le mani fino ad avere un impasto liscio ed omogeneo. Formare una panetto e metterlo in una ciotola leggermente unta con olio d’oliva. Coprire con una cuffia o con pellicola trasparente e mettere a lievitare fino al raddoppio a temperatura ambiente.

A lievitazione avvenuta, capovolgere delicatamente l’impasto lievitato sulla spianatoia. Con le mani allargare l’impasto ad ottenere un rettangolo, da arrotolare su se stesso ad ottenere un rotolo.

Tagliare il rotolo ottenuto in quattro parti. Piegare ogni porzione prendendo i lembi estremi e portandoli verso il centro, formare un panino tondo. Fatti i quattro panini, uno ad uno stenderli con il mattarello sulla spianatoia leggermente infarinata, ad ottenere dei dischi sottili circa 1/2 cm.

Scaldare una padella antiaderente, prendere un disco di pasta, passarlo leggermente con le mani come fosse l’impasto della pizza, per assottigliarlo ancora un pochino.

Appoggiare la pasta nella padella calda e, quando si formano le bolle in superficie, con l’aiuto di una paletta girarlo. Fare attenzione che non si bruci in superficie, abbassare casomai la fiamma.

– Se le basi focaccia/pizza le utilizzate da farcire e infornare, state leggermente indietro con la cottura; caso contrario portatele a fine cottura.

– Una volta pronte, potete utilizzare le basi subito o aspettare che si raffreddino, impilarle separarle con un foglio di carta forno, conservare in un sacchetto per alimenti o avvolte nella pellicola e porle in freezer. Prima di consumarle, lasciarle scongelare a temperatura ambiente per una mezz’ora o poco più.

Proudly powered by WordPress