Tag: biscotti semplici

Sostenibilità: 20 documentari per capire (meglio) il tema

La Cucina Italiana

Mare, montagna, natura. Le vacanze sono spesso simbolo di evasione dalla quotidianità cittadina per entrare in una dimensione più a contatto con la natura. Natura che oggi va preservata sempre di più a causa delle catastrofi ambientali che ci circondano. Quello che possiamo fare nel nostro piccolo è agire nei piccoli gesti quotidiani e informarci. In vacanza è infatti bello concedersi più tempo per leggere un libro o guardare un bel film/documentario. Ecco che possiamo fare la nostra parte anche solo informandoci sull’argomento sostenibilità.

Alimentazione sostenibile

Terra Madre 2009- Documentario del 2009 di Ermanno Olmi nato in seno all’organizzazione del Forum Mondiale Terra Madre, organizzato con il supporto di Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, e che ha coinvolto personalità da tutto il mondo impegnate nella sostenibilità ambientale.

Super Size Me 2: Holy Chicken! 2019 – Il regista Morgan Spurlock riaccende la sua battaglia con l’industria alimentare questa volta con Big Chicken – mentre apre il suo ristorante fast food.

Cowspiracy (Netflix) 2014 – Documentario cardine che spiega l’impatto che l’industria alimentare di derivati animali ha a livello di impatto ambientale e climatico.

FOOD, INC. (Netflix) 2008 – Racconta i pericolosi retroscena del business dell’agricoltura in America.

Seaspiracy (Netflix) 2020 – Documentario che approfondisce il tema della pesca e del suo impatto a livello ambientale ed etico.

The Milk System (Netflix) 2017 – Quanto costa in termini ambientali l’industria dei latticini?

Rotten (Netflix) 2019 – Serie TV che svela i segreti dietro ad alimenti come l’avocado, lo zucchero, la cioccolata, etc.

Natura e cambiamento climatico

Chasing Ice (Netflix) 2014 – Nel 2005 il fotografo naturalista James Balog è andato in Artide per National Geographic per documentare gli effetti disastrosi del cambiamento climatico sui ghiacciai. 

Before The Flood (Netflix) 2016 – Leonardo di Caprio ci porta in viaggio per vedere gli effetti del cambiamento climatico.

Chasing Coral (Netflix) 2017 – Documentario che racconta lo sbancamento dei coralli e lo stato delle barriere coralline.

Brave Blue World: Racing to Solve our Water Crisis (Netflix) 2020 – Tecnologie innovative per rendere l’acqua una risorsa sostenibile.

Kiss the Ground (Netflix) 2020 – Scienziati ed attivisti famosi raccontano e mostrano quali potrebbero essere le soluzioni per un futuro sostenibile, a basso impatto ambientale.

Ice on fire (HBO) 2019 – Il secondo documentario di Leonardo di Caprio sul cambiamento climatico, il cui focus è raccontare le soluzioni che possono rallentarlo.

Down to Earth with Zac Efron (Netflix) 2019 – Serie TV che vede come protagonista Zac Efron in viaggio per il mondo mostrando esempi virtuosi di sostenibilità a livello industriale.

David Attenborough: A life in Our Planet (Netflix) 2020 – Un crudo racconto dell’impatto dell’umanità sull’ambiente, con un messaggio ottimistico per le nuove generazioni.

Years of living dangerously (Prime Video) Dal 2014 al 2016 – Serie TV che racconta le catastrofi naturali dovute al cambiamento climatico.

Plastica e zero sprechi

Waste Land (Prime video) 2010 – Registrato in circa 3 anni, questo documentario mostra le opere d’arte create con rifiuti della discarica, di Vik Muniz che da Brooklyn torna in Brasile, sua terra natale.

Plastic China (Prime video) 2016 – Documentario che parla del business del riciclo della plastica, in Cina.

Trashed (Vimeo) 2012 – Jeremy Irons dà voce alla ricerca di verità che riguarda i rifiuti e il loro impatto sull’ambiente.

Inside the Garbage of the World (Netflix) 2016 – La verità sull’inquinamento dovuto alla plastica.

A plastic Ocean (Netflix) 2016 – Viaggio all’interno della plastica negli Oceani.

Le erbe officinali di Caterina nascono sugli Appennini

La Cucina Italiana

«Oggi abbiamo raccolto borragine, dragoncello e otto chili di fiori di tiglio da essiccare». Caterina Ravaglia va una volta alla settimana al Giardino delle Erbe di Casola Valsenio per imparare come coltivare le erbe officinali, prodotto principale della sua azienda agricola. A ventisette anni, di cui undici passati sulle passerelle delle fashion week di Parigi, Londra, New York, ha più o meno deciso cosa farà da grande: l’imprenditrice agricola, oltre a firmare un marchio di accessori fatti con artigiani toscani (@katecatemilano). Mentre finisce di ristrutturare il casale a Marradi, sull’Appennino tosco‐emiliano, ha preso la patente per guidare il trattore e ha appena finito il corso di tecnico agrario alla Fondazione Minoprio, nel Comasco. Per Caterina il rapporto con il territorio è cruciale: «Questo angolo di Mugello è molto selvaggio, e ci abita una piccola comunità che ha scelto di stare lontano dal cemento e dalla città. Nessuno conosce Marradi a parte i pasticcieri per i marroni Igp. Anche quelli di Marchesi a Milano arrivano dai nostri castagneti secolari». 

E continua: «Quando ho deciso di mettere a produzione i terreni, mi sono guardata intorno per capire cosa e come funziona qui. Non si può turbare l’ambiente né l’economia di un posto. Nei dintorni ci sono diverse aziende di oli essenziali, così ho optato per coltivare le erbe officinali come lavanda, rosmarino, elicriso, che, a settecento metri di altitudine, crescono bene senza fertilizzanti né irrigazione». Ma sta già pensando di ampliare all’echinacea e al vetiver, che in Toscana ha una tradizione centenaria. Viene spontaneo chiederle se ha un orto. «No» risponde, «quando sono qui voglio pulire il bosco, curare le mie piante e le mie arnie (ne ha dieci); se ho bisogno di verdure buone, le compro dal contadino che vive accanto con la moglie e un cavallo. È una piccola comunità, ognuno ha il suo ruolo».

Per abbonarti a La Cucina Italiana, clicca qui

Verdure ripiene: 30 ricette imbottite di gusto

Verdure ripiene: 30 ricette imbottite di gusto

Le verdure ripiene sono un piatto immancabile nelle case degli italiani, soprattutto in estate, quando la natura e il caldo sole ci regalano le verdure più buone, di ogni forma e colore, da farcire a proprio piacimento con ripieni di carne o di verdure e far strabordare le tavole estive di gioia e gusto.

Verdure ripiene: piatto ricco mi ci ficco

Le verdure sono buone già da sole, ma col ripieno tutto prende più sapore. Tagliate a metà e private della polpa possono accogliere al loro interno gli ingredienti più svariati: carne, formaggi, pesce e ortaggi, riso, cuscus, pasta e anche le polpette, trasformando le classiche verdure dell’orto in piatti nutrienti ricchi di gusto.

Le verdure ripiene in base alle dimensioni e al ripieno possono dare vita a portate diverse: un antipasto sfizioso, se si tratta di piccole porzioni finger food come i  pomodorini imbottiti gratinati, un piatto unico se contengono riso e pasta come i peperoni ripieni di risoni, un secondo gustoso da servire in porzioni più abbondanti come le melanzane al forno che fanno in Basilicata, un contorno sfizioso vegetariano e non solo come la cicoria imbottita. Tante idee perfette per ogni occasione e capaci di soddisfare i gusti di tutta la famiglia.

Verdure ripiene: missione zero sprechi

Le verdure ripiene sono un’ottima idea svuota-frigo, permettono di recuperare avanzi e prodotti in scadenza, da combinare con ingegno in farciture da leccarsi i baffi. Inoltre per il ripieno potete usare anche la polpa delle verdure stesse che tritata, saltata in padella e aromatizzata verrà integrata alla farcia scelta, perché in cucina non si butta via nulla!

article image
Zero sprechi: come riutilizzare le verdure

Nella nostra gallery abbiamo raccolto le migliori ricette di verdure ripiene per darvi spunti originali e abbinamenti perfetti. Di certo non posso mancare le zucchine, tonde o allungate, le melanzane pasciute, pomodori e pomodorini, cotti al forno o da gustare a freddo, peperoni di ogni colore, tagliati in verticale o in orizzontale e farciti a dovere, cipolle, lattuga, carciofi e funghi, e come dimenticare gli amatissimi fiori di zucca ripieni, panati o in pastella e poi fritti oppure in versione light al forno. Ce n’è da scoppiare!

Verdure ripiene: 30 ricette imbottite di gusto

Proudly powered by WordPress