Tag: crema

Creme senza glutine: 7 ricette dolcissime

La Cucina Italiana

Avete imparato a preparare il pan di Spagna senza glutine, ma non sapete come farcirlo? Avete comprato delle brioche per celiaci, ottime, ma un po’ asciutte, e vorreste aggiungere un tocco di morbidezza? O semplicemente avete voglia di assaporare una soffice, dolce crema a cucchiaiate, ma in totale sicurezza? Ci sono tante creme senza glutine che si preparano normalmente senza l’uso di farina di frumento o di altri ingredienti che possano contaminare la preparazione; e altrettante ricette classiche che possono essere adattate in versione gluten free. Di seguito ne proponiamo qualcuna.

Crema pasticcera senza glutine

Un classico insostituibile dell’arte dolciaria. Per prepararla servono: 500 ml di latte, la scorza di 1 limone (o 1 baccello di vaniglia), 4 tuorli, 150 g di zucchero, 40 g di fecola, 40 g di farina di riso, un pizzico di sale. In primo luogo, in un pentolino fate scaldare il latte con la scorza del limone (o con la vaniglia). A parte, in una ciotola sbattete i tuorli con lo zucchero e un pizzico di sale, quindi incorporate al composto la farina di riso setacciata con la fecola, mescolando perché non si formino grumi. Stemperate il tutto con il latte caldo, versandolo a filo e filtrandolo. Trasferite il composto in una casseruola, portate su basso fuoco e lasciate addensare, mescolando di continuo. Quando la crema avrà raggiunto la densità voluta, versatela in una ciotola, copritela a contatto con un foglio di pellicola per alimenti e lasciatela raffreddare. Avete ottenuto la “madre” di decine di creme: potete aromatizzarla a piacere con cioccolato fuso, con caffè, con pasta di pistacchio, oppure amalgamarla con la panna montata per ottenere una soffice chantilly.

Crema inglese senza glutine

Il procedimento è lo stesso descritto per la crema pasticcera, ma non occorre usare farina di alcun tipo. Si usano 500 ml di latte, 180 g di zucchero, 5 tuorli, vaniglia o scorza di limone, poco sale. Fondamentale è che la crema non prenda il bollore, ma che si mantenga sugli 85 °C, per evitare che impazzisca.

Creme senza glutine: la crema al burro

Il burro è la base, da montare in spuma con il doppio del suo peso di zucchero a velo. Il tutto poi va profumato con liquore a piacere. E a piacere si può arricchire la crema con cioccolato fuso.

Crema di ricotta senza glutine

Facilissima: ugual peso di ricotta setacciata e di panna montata, il tutto addolcito con zucchero a velo (80 g ogni 300 di ricotta) e profumato con liquore a piacere. Si può arricchire la crema con caffè, gocce di cioccolato, scorze di agrumi a pezzetti, ed è ottima con la frutta fresca.

Crema al gianduja senza glutine

Fate scaldare 100 g di panna con altrettanto latte. In una ciotola mescolate 8 tuorli con 50 g di zucchero e un cucchiaino di fecola, stemperate il composto con la panna e il latte caldi, versandoli a filo, quindi portate la crema su fuoco basso e fatela scaldare evitando che prenda bollore; togliete dal fuoco e unite 150 g di gianduja (consentito) tritato, mescolando per farlo sciogliere bene.

Crema al mascarpone senza glutine

Sgusciate 3 uova e separate gli albumi dai tuorli. Raccogliete i tuorli in una terrina con 4 cucchiaiate di zucchero e montateli con la frusta fino a ottenere un composto chiaro e spumoso. Unite 300 g di mascarpone, aromatizzate con un bicchierino di cognac e mescolate con cura. Montate gli albumi in neve ben ferma e incorporateli delicatamente al composto. Lasciate raffreddare la crema in frigorifero per almeno un’ora prima di servirla.

Crema alle fragole senza glutine

Metà yogurt intero, metà panna montata, fragole frullate e zucchero a velo in quantità a piacere. Si mescola delicatamente il tutto e si gusta così, oppure si usa per guarnire altri dolci. Ovviamente si possono sostituire le fragole con altra frutta di stagione.

Pasta con crema di asparagi: ricetta di primavera

Pasta con crema di asparagi: ricetta di primavera

La pasta con crema di asparagi è un primo piatto delizioso da fare in primavera, la stagione che vede protagonista questi ortaggi tanto amati. 

Preparare una crema di asparagi per la pasta è facilissimo: una volta appresa la ricetta base potrete arricchirla con gli ingredienti che preferite, come i gamberetti, il salmone, la salsiccia, lo speck o la pancetta. Inoltre potrete sfruttarla anche per condire bruschette, panini e pizze

Crema di asparagi per pasta: la ricetta facile senza panna

Il condimento che vi proponiamo non è soltanto di semplice realizzazione, ma è anche light, poiché non prevede l’uso della panna da cucina. 

Provatela subito e non perdetevi i nostri migliori primi con crema di asparagi più in basso.

Ingredienti per 4 persone

500 g asparagi freschi
320 g pasta
1 spicchio di aglio
olio extra vergine di oliva
sale
pepe

Procedimento

Innanzitutto procedete alla pulizia degli asparagi, rimuovendo la parte finale (più fibrosa e dura) e lavandoli con acqua corrente.

Inserite gli asparagi in una pentola con acqua fredda, accendete il fuoco e lessateli per circa 3-4 minuti a partire dal bollore. In questo modo diventeranno teneri, ma non si sfalderanno. Scolateli, tagliate le punte e tenetele da parte.

Frullate gli asparagi un pizzico di sale, pepe e un cucchiaio di olio extravergine di oliva, fino ad ottenere una crema omogenea.
Volendo, potete arricchire la vostra crema con qualche cucchiaio di formaggio grattugiato oppure di frutta secca (mandorle, pistacchi e così via).

Cuocete la pasta, conservando un po’ di acqua di cottura. 
Fate rosolare uno spicchio d’aglio in padella; unite la pasta, la crema di asparagi e le punte che avevate messo da parte e fate saltare per un paio di minuti. Se necessario, aggiungete poca acqua di cottura per ottenere la giusta consistenza cremosa. Servite.

Anna in Casa: ricette e non solo: Crema di fragole senza glutine e senza lattosio

Anna in Casa: ricette e non solo: Crema di fragole senza glutine e senza lattosio

C’è stato un periodo, a metà degli anni ottanta, che il mio colore preferito era il rosso. Influenza del film “The Woman in Red” ? Ebbene sì: “La signora in rosso” e “I just called to say I love you”, cantata da Stevie Wonder, avevano entusiasmato anche me. Ricordo che mia mamma, sarta provetta, mi aveva confezionato per un tubino con le maniche a 3/4 rosso e proprio quel vestito l’ho indossato alla prima uscita con mio marito. Che tempi, avevo poco più di vent’anni e bastavano un film e un colore per cambiare le cose.

Perchè ve ne parlo?

Semplice, mentre preparavo la crema di fragole mi è tornato in mente quel periodo.

Ingredienti

500 g di fragole

250 ml di bevanda di riso o soia

80 g di zucchero

70 g di fecola di patate

a piacere 100 g di panna vegetale da montare 

 

Procedimento

In una pentola non troppo grande, pesare 

le fragole già lavate e private delle parti di scarto; 

aggiungere la bevanda vegetale e, con un frullatore

ad immersione, ridurre tutto in crema.

Alla crema unire lo zucchero e mescolare.

Aggiungere l’aroma vaniglia

e la fecola di patate.

Con il minipimer, inglobare la fecola.

 

Portare la pentola su fiamma media 

mescolando prima con un cucchiaio di legno

e successivamente con una frusta,

per evitare la formazione di grumi.

Dopo pochi minuti la crema di fragole si addenserà

e proprio come per la crema pasticcera toglierla 

dalla fiamma e versarla in un contenitore.

Lasciare raffreddare coperta con

pellicola a contatto.

A piacere montare la panna vegetale e incorporarla 

alla crema di fragole già raffreddata in frigorifero.

Proudly powered by WordPress