Tag: gastronomia ricette

Ricetta Fegato, cipolle e mele

Ricetta Fegato, cipolle e mele
  • 450 g 4 fette di fegato di vitello
  • 3 cipolle bianche
  • 2 mele Golden verdi
  • farina
  • alloro
  • vino bianco secco
  • olio extravergine di oliva
  • burro
  • sale
  • pepe

Per la ricetta del fegato, cipolle e mele, tagliate il fegato a striscioline.
Affettate finemente le cipolle.
Lavate le mele e, senza sbucciarle, riducetele a tocchetti.
Scaldate in padella un velo di olio, unite le mele e le cipolle, conditele con sale, pepe e 2 foglie di alloro e cuocetele per 15 minuti circa; sfumate quindi con vino bianco e proseguite finché la cipolla non sarà diventata trasparente e molto tenera.
Liberate la padella e nello stesso fondo fate fondere una noce di burro; aggiungete il fegato, spolverato con poca farina, sale e pepe; bagnate con uno spruzzo di vino bianco e cuocetelo facendolo saltare per un paio di minuti.
Servitelo subito accompagnandolo con il contorno di mele e cipolle.
Da recuperare: poiché qui la frutta va ridotta a pezzetti, potete approfittare ancora di mele (e cipolle) parzialmente inutilizzabili, «salvando» le parti integre.

Ricetta: Ilenia Di Pietro; Foto: Riccardo Lettieri, Styling: Beatrice Prada

Anna in Casa: ricette e non solo: Torta morbida alle mandorle

Anna in Casa: ricette e non solo: Torta morbida alle mandorle

Lo confesso, inizio la settimana con un dolce alle mandorle perchè avevo della farina in cadenza e la dovevo utilizzare prima del 31 gennaio. Scadenza a parte, la ricetta trovato piena approvazione: servita e divorata in un lampo.

Ingredienti

250 g di farina di mandorle

150 g di zucchero di canna

4 uova medie

100 ml di olio di semi di mais o girasole

8 g di lievito per dolci

Procedimento

Scaldare il forno a 180° e foderare con carta forno una tortiera da 22 cm di diametro ( o da 24 cm, la torta verrà solamente un po’ più bassa).

In una ciotola rompere le uova,

aggiungere lo zucchero di canna e mescolare con 

la frusta elettrica.

Unire l’olio, mescolare e

aggiungere l’aroma vaniglia.

In ultimo unire la farina di mandorle e

il lievito per dolci.

Versare il composto nella tortiera

cospargere la superficie con le

lamelle di mandorle

e infornare per 40-45 minuti.

Vale la prova stecchino.

Al taglio la fetta si presenterà compatta e soffice ma leggermente umida.

Pizza tonno e cipolle: la migliore ricetta

Pizza tonno e cipolle: la migliore ricetta

I nostri consigli per rendere una pizza con tonno e cipolle digeribile e fragrante

La pizza tonno e cipolle è uno dei gusti più popolari nei menu delle pizzerie.
Spesso snobbata perché considerata poco digeribile soprattutto a cena, è in realtà molto più leggera di altre preparazioni, basta prepararla nel modo giusto.

Come fare la base per la pizza perfetta

Ingredienti per la base della pizza

330 g di acqua
20 g di olio extravergine di oliva
10 g di zucchero
15 g di lievito di birra fresco
600 g di farina 0 (oppure 200 di manitoba e 400 di 0)
10 g di sale

Procedimento

Per prima cosa sciogliete il lievito nell’acqua e poi mescolatelo con la farina, l’olio e lo zucchero. Solo alla fine aggiungete il sale.
Lavorate l’impasto con le mani all’interno di un grande recipiente oppure con una planetaria finché tutti gli ingredienti saranno ben amalgamati.
Poi formate una palla liscia e uniforme e lasciatela riposare in un recipiente leggermente unto coperta con la pellicola.
Lasciate tutto nel forno spento per circa 3-4 ore.
Una volta raddoppiato, dividete l’impasto in tre pezzi e stendete con le mani all’interno di tre teglie ben oliate.
Lasciate lievitare ancora per un’ora coprendo le teglie.
Se volete una pizza abbastanza alta e morbida dividete l’impasto solo in due parti.

Pizza con tonno e cipolle rossa o bianca?

A questo punto è il momento di procedere alla cottura, ma dovete decidere se volete una pizza base rossa o bianca.
Se la preferite con il pomodoro allora versate qualche cucchiaio di passata condita con olio e sale su ogni teglia e infornate nel forno statico alla massima temperatura, una teglia alla volta.
L’ideale sarebbe cuocere la pizza per i primi 15 minuti nella parte bassa.
Poi condite con la cipolla affettata sottilmente e passata in padella con l’olio per 10 minuti e il tonno sott’olio ben sgocciolato e non cotto. Cuocete ancora per 10 minuti, questa volta però nella parte media del forno.
Questo è anche il momento di aggiungere la mozzarella se vi piace con il tonno e la cipolla, ma attenzione a sgocciolarla bene.
Se preferite la pizza su base bianca, cuocete le teglie con l’impasto semplice solo condito con poco olio e sale per 15 minuti nella parte bassa del forno e poi condite con il resto prima di cuocere per altri 10 minuti.

Cipolla cotta o cruda sulla pizza?

Come avete letto, noi suggeriamo di utilizzare una cipolla leggermente ripassata in padella e quindi più digeribile.
Più la lasciate ammorbidire a fuoco lento, meglio è.
Potete però anche aggiungerla cruda e lasciarla cuocere in forno, ma il gusto resterà in questo caso molto più intenso e la consistenza meno gradevole, ma è una questione di gusti.

Quale cipolla usare per condire la pizza

Non esiste una cipolla migliore di altre secondo noi per la preparazione della pizza con il tonno.
Potete optare per una classica bionda dolce o per una più intensa cipolla rossa di Tropea.
L’importante è tagliarla a rondelle non troppo spesse e lasciarla in ammollo in acqua fredda per un po’, così sarà più digeribile.

Quale tonno usare per condire la pizza

Il tonno deve essere di ottima qualità, tipo una ventresca, e preferibilmente sott’olio, ma sgocciolatelo molto molto bene prima di metterlo sull’impasto.

Proudly powered by WordPress