Tag: piatti veloci e semplici

Un piatto di pasta rende felici? Lo dice la macchina della verità

La Cucina Italiana

Un piatto di pasta rende felici? Sembrerebbe di sì. Non a caso secondo il World Happiness Report 2022, che ogni anno realizza una classifica sui Paesi in cui le persone si sentono più felici, l’Italia è al 31° posto (in testa Finlandia, Danimarca e Islanda), in un ranking che comprende 146 Paesi. E la nostra buona tavola avrebbe un peso. 

Come reagisce il cervello quando si mangia la pasta? Lo studio

Pasta uguale a buonumore: lo studio 

Vi sembra banalmente un luogo comune? Ecco la prova scientifica: si tratta di uno studio italiano, del Behavior & Brain Lab della Libera Università di Lingue e Comunicazione IULM, realizzato per i pastai italiani di Unione Italiana Food. È la prima volta, per capirci, che la ricerca indaga la sfera emotivo-gratificatoria per capire come, quanto e perché siamo felici quando mangiamo un piatto di pasta, tracciando cosa si “accende” nel nostro cervello di fronte a una Carbonara, Amatriciana e simili. 

Per farlo, i ricercatori della Libera Università dello IULM hanno usato la tecnica del brain tracking, una tecnica simile alla macchina della verità (ovvero l’analisi delle espressioni del volto, delle attivazioni cerebrali legate alle emozioni, della variazione del battito cardiaco e della microsudorazione), su un campione di 40 soggetti (20 donne e 20 uomini) di età compresa tra i 25 e i 55 anni e senza allergie o intolleranze alimentari. Lo studio ha così individuato il tipo di reazione emotiva e il relativo grado di coinvolgimento dell’assaggio di un piatto di pasta, in comparazione ad alcune attività preferite come ascoltare una musica coinvolgente o assistere alla finale delle Olimpiadi.

Ricetta Focaccia farcita con verdure autunnali e squacquerone

Ricetta Focaccia farcita con verdure autunnali e squacquerone

Step 1

Per la ricetta della focaccia farcita con verdure autunnali e squacquerone, impastate la farina con 100 g di olio, 12 g di sale e 200 g di acqua; modellate l’impasto a palla, avvolgetelo nella pellicola e fatelo riposare per 30 minuti.

Step 2

Pulite i finferli e sbollentateli per un paio di minuti. Lessate le cimette di broccolo in acqua bollente salata per 3 minuti; scolatele e spezzettatele.

Step 3

Arrostite i finferli e le cimette di broccolo in una padella con una noce di burro e 1 spicchio di aglio schiacciato con la buccia; dopo circa 3 minuti spegnete e tagliate tutto a pezzettini.

Step 4

Preparate una emulsione mescolando 100 g di olio con 50 g di acqua e un pizzico di sale.

Step 5

Infarinate il piano di lavoro; dividete la pasta in quattro parti e stendetele ottenendo delle sfoglie rettangolari di 1-2 mm di spessore. Con due di esse rivestite due teglie da forno (30×24 cm) leggermente unte.

Step 6

Distribuite sulle sfoglie piccoli ciuffi di squacquerone, poi aggiungete i broccoli e i finferli. Coprite le focacce con le altre due sfoglie e sigillate i bordi formando un cordoncino (ritagliate l’eventuale pasta in eccesso).

Step 7

Spennellate la superficie con l’emulsione e praticatevi delle piccole incisioni. Infornate le focacce a 190 °C per 25-30 minuti.

Gnocchi senza glutine – Ricetta di Misya

Gnocchi senza glutine - Ricetta di Misya

Innanzitutto lavate bene le patate e lessatele per circa 35 minuti o finché non saranno ben morbide, quindi scolatele, pelatele e schiacciatele con uno schiacciapatate o un passa verdure.


Risponete le patate in una ciotola, aggiungete sale, pepe e il tuorlo e mescolate.
Iniziate quindi a incorporare la farina, poca per volta, fino ad ottenere un impasto morbido ma lavorabile.


Preparate il condimento scelto: io ho soffritto 1 cipolla tritata finemente con dell’olio, poi ho fatto insaporire 300-400 gr di macinato misto, infine ho aggiunto un po’ di pelati e insaporito con un pizzico di concentrato di pomodoro e sale a piacere.

Dividete il panetto 3-4 pezzi, ricavatene dei cordoncini larghi circa 1-2 cm e tagliateli in tocchetti da circa 2-3 cm.
Se volete conferire ai vostri gnocchi il classico aspetto rigato, passateli velocemente, uno per volta, sui rebbi di una forchetta infarinata.

Lessate gli gnocchi in acqua bollente leggermente salata, scolandoli man mano che salgono a galla.
Conditeli con il condimento scelto.

Gli gnocchi senza glutine sono pronti, non vi resta che servirli.

Proudly powered by WordPress