Tag: primi piatti veloci e facili

» Farfalle di pasta fresca

Misya.info

Preparate l’impasto: mettete tutti gli ingredienti in una ciotola e lavorate velocemente, fino ad ottenere un impasto elastico e omogeneo.
Avvolgete il panetto con pellicola per alimenti e lasciate riposare a temperatura ambiente per almeno 20 minuti.

Riprendete l’impasto, dividetelo in 4 parti e, una per volta, stendete con il matterello, poi passate nella macchina tirasfoglia per ottenere uno spessore molto sottile, di circa 1 mm.

Ora viene la parte più difficile: tagliate la vostra sfoglia con una rotella tagliapasta (va bene sia quella liscia che quella festonata, con i dentini), ottenendo dei rettangolini da 7×4 cm, quindi, uno per volta, stringete la parte centrale del rettangolo tra pollice e indice, avendo cura di far creare 2 pieghe verso l’alto e 1 centrale verso il basso, come vedete dalla foto.

Tutto qua: le farfalle di pasta fresca sono pronte!

A questo punto non vi resta che cuocere le vostre farfalle in acqua bollente leggermente salata (quando cuocio la pasta fresca io ci aggiungo 1 cucchiaio di olio, per essere sicura che i maccheroni non si attacchino tra loro), scolarle dopo 5 minuti e condirle a piacere: qui io ho usato un sughetto fresco fatto con aglio, olio pomodorini e melanzane.

Ed ecco servito il vostro piatto di farfalle di pasta fresca fatte in casa, perfettamente condito e pronto per essere mangiato!

» Fusilli con crema di ricotta e barbabietola

Misya.info

I fusilli con crema di ricotta e barbabietola sono un piatto non solo buono da mangiare, ma anche troppo carino da guardare. Questo piatto è infatti anche detto pink pasta a causa del suo colore, in quanto viene condito con una semplicissima crema di ricotta (che potete anche sostituire con philadelphia o un altro formaggio spalmabile) e barbabietola: semplicissima, sì, ma molto scenografica proprio per via del colore rosa. Un piatto super misyano, insomma 😉
PS: volendo potete completare il piatto con un po’ di maggiorana fresca, come ho fatto io, ma vanno bene anche timo o basilico; potete invece aggiungere del parmigiano per intensificare un po’ il gusto della crema, se volete 😉

» Polpette patate e salsiccia

Misya.info

Innanzitutto cuocete le patate: lavatele bene, mettetele in 1 pentola, coprite con abbondante acqua fredda, portate a bollore e cuocete per circa 30 minuti, quindi pelatele, schiacciatele con uno schiacciapatate e incorporate sale, pepe e parmigiano.

Nel frattempo che le patate cuociono, portatevi avanti col lavoro e preparate le salsicce: eliminate il budello, quindi fatele rosolare per qualche minuto in padella antiaderente, senza olio.

Procedete quindi alla preparazione delle polpette: con le mani umide, prendete un po’ di composto di patate, appiattitelo sul palmo della mano, farcitelo con un po’ di salsiccia e un cubettino di formaggio e richiudetelo a pallina sul ripieno.
Passate quindi le polpette prima nell’uovo leggermente sbattuto e poi nel pangrattato.

Una volta ottenute tutte le polpette, friggetele in olio di semi caldo, girandole per farle dorare in maniera uniforme, e scolatele poi su carta da cucina.
(In alternativa, sistematele su di una teglia rivestita di carta forno e cuocetele per circa 20 minuti in forno ventilato preriscaldato a 200°C.)

Le polpette patate e salsiccia sono pronte, servitele subito.

Proudly powered by WordPress