Tag: ricetta torta cioccolato

Ricetta Torta di cioccolato – La Cucina Italiana

Ricetta Torta di cioccolato - La Cucina Italiana
  • 180 g cioccolato fondente
  • 170 g zucchero di canna
  • 45 g burro
  • 6 pz uova

Per la ricetta della torta di cioccolato, spezzettate il cioccolato e fondetelo a bagnomaria con il burro.
Separate i tuorli dagli albumi. Montate i tuorli con 60 g di zucchero, finché non saranno molto spumosi. Montate a parte gli albumi con lo zucchero rimasto. Amalgamate al cioccolato fuso, un po‘ alla volta, i tuorli e gli albumi montati, alternandoli e mescolandoli con una spatola con un movimento continuo e avvolgente. Rivestite una tortiera rotonda con carta da forno; imburrate la carta. Trasferite il composto nella tortiera
e cuocete a 170°C nel forno ventilato per 30-35 minuti.

Il giro del piatto in 80 vini

Il giro del piatto in 80 vini

Dalla pizza al roast-beef, dalle lasagne al bollito, abbiamo scelto i piatti italiani più amati abbinando a ciascuno dieci bottiglie. Qui in anteprima i nostri consigli

Ottobre, mese di vendemmia e di grandi eventi: Vinitaly Special Edition è in programma dal 17 al 19 e la Milano Wine Week dal 2 al 10. Per l’occasione, abbiamo scelto i piatti italiani più amati abbinando a ciascuno dieci bottiglie. Tra novità e grandi classici, in un crescendo di intensità e gusto, a voi la scelta dell’accostamento preferito. Qui vi diamo in anticipo i nostri consigli, per le etichette vi rimandiamo in edicola, dove trovate il numero di ottobre de La Cucina Italiana.

CON LA PIZZA
Dimenticate l’abbinamento con la birra. Con il vino, la pizza diventa più digeribile. Scegliete vini leggeri e con un’acidità contenuta, soprattutto se c’è il pomodoro. Vanno bene tutti, ma i rosati sono i più adatti, anche in versione bollicine.

CON LA CARBONARA
Irresistibile da mangiare, non semplice da fare (bene), difficile da abbinare, perché bisogna tenere conto di tanti gusti e consistenze: la dolcezza della pasta, la sapidità di guanciale e pecorino, l’untuosità dell’uovo, la nota speziata del pepe. I vini che funzionano meglio sono i bianchi un po’ strutturati e con un sapore deciso. Bene anche le bollicine, che alleggeriscono e rinfrescano, e i rosati delicati. Se preferite il rosso, sceglietene uno giovane e leggero.

CON IL FRITTO MISTO
Irrinunciabili le bollicine, in versione bianca o rosa, a seconda dei tipi di pesce; morbide o secche, a seconda del gusto dei commensali (e della quantità di crostacei). Ma vanno bene anche i bianchi fermi giovani, meglio se un poco aromatici, specie se ci sono verdure dolci come la zucca.

CON IL BOLLITO
La scelta tradizionale cade sui vini rossi, fermi e di buona struttura, o frizzanti della tradizione piemontese, lombarda ed emiliana. Ma vi proponiamo anche due grandi alternative per stupire gli ospiti con accostamenti meno scontati.

CON LE LASAGNE AL RAGÙ
Qui i bianchi non ce la fanno. Serve un vino di media struttura, con una buona tannicità. I rossi sono la scelta migliore, ma chi non li ama può stappare un rosato potente, come quelli del Sud, o provare l’abbinamento con il Lambrusco di Sorbara.

CON L’ORATA AL SALE
La scelta si limita a vini bianchi e bollicine. Per rispettare la delicatezza del piatto, stappateli leggeri, giovani e magari provenienti da territori capaci di donare sapidità e mineralità.

CON LA PASTA AL PESCE
Le vongole amano i vini bianchi, le cozze preferiscono quelli rosati, ai crostacei piacciono entrambi, purché siano delicati. Se tra gli ingredienti c’è il pomodoro, privilegiate i vini più morbidi che acidi. Scegliendone uno che nasce vicino al mare non si sbaglia.

CON IL ROAST-BEEF
A qualcuno piace caldo, anche se la tradizione lo vorrebbe servito freddo. Nel primo caso, vanno bene i rossi di buona struttura, che l’affinamento in legno rende capaci di tenere testa al sapore deciso della carne, nel secondo caso si può scegliere un rosso più leggero e perfino osare l’abbinamento con uno Champagne Rosé.

Pizza con le uova: le ricette da provare subito!

Pizza con le uova: le ricette da provare subito!

Avete mai provato la pizza con le uova? Un’idea originale per rendere ancora più irresistibile la vostra pizza preferita! Scoprite come prepararla al meglio

Siete amanti della pizza con le uova? Oppure non l’avete mai provata?
In ogni caso provate le nostre ricette!

Pizza e uova: un abbinamento irresistibile

Non sapete più come condire la vostra pizza fatta in casa? Siete stanchi dei soliti gusti: Margherita, marinara, Napoli, prosciutto e funghi. Perché non dare un bel twist alla ricetta di sempre?
Noi vi suggeriamo di provare l’abbinamento con le uova e vi assicuriamo che vi piacerà.
Si tratta solo di abbinare un uovo al tegamino ad una base di pizza!
Ecco come si prepara in pochi semplici passaggi:

Base Pizza Margherita

Provate semplicemente ad arricchire una classica pizza margherita con le uova.
Ne basta uno su ogni pizza e va aggiunto quasi a fine cottura perché in due minuti al massimo nel forno prenda consistenza.
L’abbinamento con la mozzarella filante e il tuorlo morbido è davvero irresistibile.
La cottura dell’uovo dipende un po’ dai vostri gusti, ma vi suggeriamo di non prolungarla troppo.
Se aggiungete anche una bella spolverata di pecorino grattugiato sopra sarà ancora più buona!

Base pizza bianca

Provate semplicemente l’uovo sulla pizza bianca, con o senza mozzarella.
Un po’ una rivisitazione del Khachapuri georgiano che però ha una forma diversa e un ripieno gustosissimo di formaggio e burro.
Base bianca potrebbe anche voler dire pizza ai 4 formaggi o pizza con le patate, entrambi abbinamenti deliziosi.

Base pizza farcita

Vi abbiamo suggerito due abbinamenti non troppo impegnativi per provare le uova sulla pizza, ma se volete potete partire subito osando un po’ di più.
Le uova stanno bene un po’ con tutto e quindi potete utilizzare su una pizza capricciosa, su una quattro stagioni, su prosciutto e funghi e anche su pizze più impegnative come la quattro formaggi o tonno e cipolla.
Potete anche comporre una pizza con base bianca con ingredienti crudi come i pomodori freschi, il prosciutto crudo, il salmone affumicato e la mozzarella a fette e poi aggiungere al centro un uovo al tegamino o in camicia cotto a parte.

Come e quando aggiungere l’uovo sulla pizza

Come abbiamo detto, l’uovo è l’ultimo ingrediente da cuocere in forno sulla pizza.
Quando la base è praticamente pronta, già condita anche con la mozzarella e altro, potete aggiungere un uovo aprendolo delicatamente in modo da non rompere il tuorlo.
Potete farlo mettendo al centro della pizza un coppapasta e versando poi l’uovo all’interno in modo da mantenere una forma perfetta.
Anche se dovesse rompersi non è poi così grave, l’importante a quel punto è tenere d’occhio la cottura perché l’uovo non deve seccarsi troppo. Se preparate la pizza in teglia per più persone considerate un uovo a testa, altrimenti un uovo al centro per ogni pizza al piatto.

Scorrete la gallery in alto per scoprire quali sono i gusti di pizza da abbinare alle uova!

Proudly powered by WordPress