Tag: ricette alice cucina

Polpo bollito – Ricetta di Misya

Polpo bollito - Ricetta di Misya

Innanzitutto pulite il polpo (qui la guida per farlo al meglio), eliminando innanzitutto il rostro centrale.

Ed eliminando anche il becco e le interiora contenute nella sacca, quindi sciacquatelo per bene.

Portate ad ebollizione una grossa pentola piena d’acqua con un pizzico di sale, un po’ di grani di pepe e il limone lavato e tagliato in 4 parti: quando bollirà, tenendo il polpo per la testa, immergetevi solo i tentacoli, giusto per 1-2 secondi, e ritirateli subito fuori, ripetendo questa operazione altre 2-3 volte, in modo da far arricciare i tentacoli e renderli più teneri.
Quindi immergete del tutto e lasciate cuocere con coperchio a fiamma medio-bassa, in modo che l’acqua sobbolla, per circa 1 ora.

Per testare la cottura del polpo, provate a infilzarlo con i rebbi di una forchetta, come si fa con le patate: se entra facilmente, è cotto e potete lasciarlo raffreddare nella sua acqua di cottura prima di scolarlo.

Il polpo bollito è pronto, non vi resta che decidere come usarlo.

Il meglio della Toscana in 8 wine resort

Il meglio della Toscana in 8 wine resort

La Toscana da cartolina è quella dell’interno. Morbide colline, strade bianche, filari di cipressi e, naturalmente, distese di vigne. Perché qui si producono alcuni dei vini più famosi d’Italia, come il Brunello di Montalcino e il Chianti Classico. Zone strategiche da sempre, sono ricche di castelli, casali, ville e conventi che, dopo un sapiente restauro, ospitano alcune delle strutture più belle d’Italia. Camere e servizi di alto livello sono affiancati da un’anima agricola da sempre radicata nel territorio, che porta alla produzione di vino, olio extravergine di oliva e altre squisitezze tutte da scoprire.

Proudly powered by WordPress