Tag: ricette cibo

50 ricette al forno in teglia

50 ricette al forno in teglia

Torte dolci e salate, pesce, verdura e carne al forno, ma anche l’immancabile pizza e qualche sorpresa. Ecco cosa fare in teglia

Il forno acceso e la teglia. Partiamo da queste semplici basi per cucinare 50 ricette dall’antipasto al dolce, dal pesce alla carne, per accontentare tutti. Ma prima di infornare, qualche indicazione.
Se la vostra teglia non è antiaderente, abbiate cura di stendervi la carta forno per evitare che il cibo si attacchi, se si tratta di una pirofila di ceramica vi consigliamo di imburrarla. Se dovete cucinare un piatto con molto volume, come una torta salata, procuratevi invece una teglia con cerniera laterale e base sfilabile: vi consentirà di sformare al meglio il piatto. Scegliete teglie in acciaio, ferro e alluminio per tutte le preparazioni e preferite quelle in rame per ricette che richiedono una forte conduzione di calore.

Diamoci da fare

Accendete ora il forno e preparatevi a cucinare: focaccia farcita con verdure autunnali e squacquerone, timballo «delle rose», cannelloni alla siciliana, pizza con peperoni, olive e capperi, gnocchi alla sorrentina, tiella di riso, patate e cozze, la ricetta pugliese, torta di rose, la ricetta buonissima, pan brioche al forno con ricotta e lamponi, lasagne classiche, cipolle di Tropea al forno con caciocavallo, bignè croccanti, paccheri di Gragnano gratinati, filetto di ricciola e cavolfiore con pesto di pomodori secchi, teglia di croissant con panna e fragole, focaccia all’olio extravergine d’oliva, spinaci gratinati, focaccia rustica all’uva, roast-beef in crosta di sale, arrosto di vitello con albicocche e fichi secchi, teglia di porri al vermut, pizza con cime di rapa, lasagne al radicchio di Treviso, noci e gorgonzola, pasta al forno con cime di rapa, torta paesana, focaccia al formaggio ligure, san Pietro al forno al finocchietto e limone, minestrone gratinato, teglia di asparagi e porri gratinati, uova al forno con latte di cocco al coriandolo, pizza bianca con crescenza e aparagi, pollo al forno con patate e carciofi, boccioli multicolore in teglia, teglia di ortaggi colorati, focaccia con burro e acciughe, arrosto cotto all’antica ma con i datteri, pera cotta al forno, torta salata nera con Seppie & Co., finocchi gratinati alla cannella, pasticcio di lasagne con ortaggi, riso aromatico in forno con feta e olive, pizza con melanzane fritte, piadine in torta di rose, patate al forno, crostata di pomodori, lasagne e verze al ragù di salsiccia, pizzoccheri valtellinesi, frittata di patate gratinata, gallinelle e peperoni al forno, ortaggi d’inverno al forno, torta salata di cozze e gli gnocchi alla romana con ortaggi misti e petali.

Le nostre 50 ricette da preparare in teglia

Orietta Berti: i biscotti della nonna e il sugo d’uva

Orietta Berti: i biscotti della nonna e il sugo d’uva

La cantante, che torna in Tv come giudice di “The Voice Senior” su Rai 1, ci svela i suoi segreti in cucina e una ricetta emiliana tutta da impastare. «A casa però lo chef è mio figlio Omar»

Stabile come un impasto ben lievitato il successo di Orietta Berti sembra non conoscere battute d’arresto. Dopo il tormentone estivo con ritornello vintage, Mille, con Fedez e Achille Lauro, ora l’usignolo di Cavriago torna in Tv come giudice di The Voice Senior, su Rai 1 dal 26 novembre, con Antonella Clerici. Ottima cuoca, emiliana doc, Orietta non nasconde mai il suo lato casalingo-gourmand, cosa che ha spinto un brand di farine, Lo Conte a metterla (letteralmente) con le mani in pasta per il lancio, ça va sans dire, di Milleusi novità della linea Le Farine Magiche. Il nome, che richiama il simpatico single, in realtà è dovuto alla sua formula passe-partout che semplifica e facilita la cucina di casa perché è perfetta per tutti i tipi di preparazione sia a lievitazione istantanea sia lievitazione breve (2-3 ore) o media (6 ore). Un ingrediente, tra il tradizionale e l’hi-tech che ha incontrato la simpatia di Orietta, certo, ma anche di molti italiani dato che il trend dell’impasto home made, che tanto ha tenuti attivi gli italiani in lockdown, non sembra arrestarsi. Almeno quanto il rinnovato successo di Orietta. L’abbiamo raggiunta in cucina per farci raccontare un fragrante pezzo di vita.  

Come giustifica questa irresistibile attrazione per le farine?
«Adoro preparare la focaccia e i cappelletti fatti in casa. Una buona farina o un preparato ben calibrato ti facilitano la vita e invogliano a cucinare più spesso».

Qual è l’impasto più bizzarro in cui si è cimentata?
«I biscotti dell’Orietta, preparati insieme al mio caro amico fornaio naïf Giordano Ghini, che regaliamo ai miei amici per le festività e le ricorrenze. Sono buonissimi: arrivano da una ricetta di mia nonna di tanti anni fa».

Ci regalerebbe una ricetta a base di farina cui è particolarmente affezionata e un aneddoto a lei legato?
«Sicuramente il sugo d’uva, un dolce tipico emiliano e relativo a questo periodo autunnale di vendemmia. È un “dolce” anomalo, ma che mi fa tornare alla mente tantissimi ricordi dell’infanzia, della mia mamma e della mia nonna. È una sorta di budino di vino che si cucina con il mosto dell’uva (può essere fatto con il mosto di vino rosso oppure con il mosto di vino bianco) e con la farina. La ricetta è molto semplice, ecco come prepararla».

Ingredienti

1 litro e mezzo di mosto di vino
farina Milleusi Le Farine Magiche
3 noci intere
1 pentola grande
1 cucchiaio di legno
1 setaccio o colino

Procedimento

«Si calcola 1 cucchiaio di farina per ogni bicchiere di mosto di vino versato nella pentola. Vuotare tutto il vino nella pentola insieme alle tre noci intere ben lavate. Accendete il fuoco basso e aggiungete a neve piano piano i vari cucchiai di farina con un piccolo setaccio o colino. Continuate a mescolare fino a esaurire tutti i cucchiai di farina. Proseguite fino a quando il “sugo” non arriva a bollitura. Una volta pronto versatelo in scodelle grandi o piccole e mettete in frigo. Va servito freddo ed è molto versatile: ci si può farcire torte, crostate e biscotti».

Orietta, ma alla fine qual è il suo tocco magico in cucina?
«L’improvvisazione, nel bene e nel male. Funziona sempre».

Quali e quanti tipi di farina usa abitualmente?
«Sono una fan della 100% Manitoba, Milleusi, farina tipo 1, farina integrale ai 5 cereali e la farina Manitoba per salati. Quelle di Farine Magiche, anche per il preparato per focacce, sono davvero ottime».

Ama impastare da sola o in compagnia? Nel caso, a chi ha trasmesso la sua passione per la cucina, in famiglia?
«Sempre in compagnia: deve essere un lavoro corale. Infatti mio figlio Omar è molto molto bravo a cucinare, devo avergli trasmesso la mia passione».

Essendo emiliana avrà un segreto per fare pasta fresca e piadina: ce li potrebbe raccontare?
«Il segreto è la sfoglia: io l’ho imparata a fare a Celebrity MasterChef.  Prima facevo dei buchi grandi alla sfoglia; li mi spiegarono di non esagerare e di preparare la sfoglia a piccoli pezzi, cosi si tira meglio».

Ormai i suoi look di scena sono diventati celebri: che cosa indossa nella sua cucina?
«Niente di troppo complicato, in realtà: abiti da giorno».

Che cosa preparerà a Natale?
«Non lo so, chiederò consiglio a mio figlio Omar, è lui il vero chef di casa».

Il nostro giornale ha candidato la cucina di casa italiana come Patrimonio Unesco: che cosa ne pensa?
«È doveroso: è un valore aggiunto per lo stile di vita italiano che è segno di benessere e salute in tutto il mondo».

Qual è il piatto italiano che considera un autentico capolavoro?
«I cappelletti in brodo, che tra l’altro, attenzione, a Parma si chiamano anolini in brodo e a Bologna tortellini in brodo».

Dolci facili in 10 minuti con la pasta sfoglia

Dolci facili in 10 minuti con la pasta sfoglia

Dolci facili e velocissimi con la pasta sfoglia? Scoprite tre idee originali per chi non ha molto tempo a disposizione

I dolci in 10 minuti con la pasta sfoglia sono un’ottima alternativa per chi ha voglia di qualcosa di sfizioso ma non ha molto tempo (o voglia). Sono semplici da preparare e si può usare la pasta sfoglia già pronta. Chi, invece, vuole realizzarla in casa avrà naturalmente bisogno di più tempo e può seguire la nostra ricetta della pasta sfoglia passo dopo passo per non sbagliare la preparazione.

Con questo impasto si possono preparare sia piatti salati che dolci, con una resa sempre impeccabile e una tecnica di realizzazione delle ricette adatta anche a chi non è particolarmente bravo in cucina.

Scopriamo 3 idee velocissime per dei dolci in 10 minuti con la pasta sfoglia.

Sfogliatine di mele – ricetta

Ingredienti

1 rotolo pasta sfoglia rettangolare
2 mele
succo di un limone qb
marmellata con gusto a piacere qb
1 tuorlo d’uovo
latte qb
zucchero a velo qb

Procedimento

Questo buonissimo dolcetto si prepara davvero in 10 minuti. Iniziate sbucciando le mele e tagliatele a fettine abbastanza sottili. Bagnatele con il succo di un limone e stendete la pasta sfoglia, bucherellandola con una forchetta. Dividetela poi in otto rettangoli di egual misura e mettete un cucchiaino di marmellata (meglio se di albicocche o di pesche) in ogni formina. Mettete le fettine di mela sopra la confettura e spennellate i bordi della sfoglia con il tuorlo sbattuto e 2 cucchiaini di latte.

Chiudete la pasta e sigillate i lembi con una forchetta e fate cuocere le sfogliatine di mela in forno caldo a 180°, per circa 8 minuti o finche la superficie della pasta diventa ben dorata.

Sfornate, fate raffreddare leggermente e poi (a piacere) spolveravate con zucchero a velo prima di portare il dolce a tavola.

Dolci in 10 minuti con la pasta sfoglia ricette idee preparazioni ingredienti la cucina italiana

Torcinelli di pasta sfoglia – ricetta

Ingredienti

2 rotoli di pasta sfoglia rettangolari
100 g di zucchero semolato
acqua qb

Procedimento

Quanto tempo serve per i torcinelli? Sono davvero dei dolci da fare in 10 minuti con la pasta sfoglia, cottura compresa! Semplici da realizzare ma sfiziosi e gustosissimi, perfetti per una merenda o un dessert a fine pasto.

Iniziate la preparazione spolverando il piano di lavoro con lo zucchero semolato, posandoci sopra i rotoli di pasta sfoglia uno alla volta. Con un pennellino e una tazzina di acqua bagnate uno dei due rettangoli di sfoglia e poi poggiateci sopra l’altro, facendoli aderire bene. Tagliate dei rettangoli di pasta di circa 10 cm di altezza e 2 cm di larghezza e poi attorcigliateli su loro stessi.

Mettete i dolcetti su una teglia con la carta forno, spolverate con lo zucchero e poi fateli cuocere in forno a 180° per circa 10 minuti.

Bomboloni di pasta sfoglia al cioccolato – ricetta

Ingredienti

1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare
10 biscotti tondi al cacao
crema spalmabile alle nocciole tipo nutella
latte freddo qb
zucchero a velo qb

Procedimento

Iniziate la preparazione di questo dolce veloce e gustoso stendendo la pasta sfoglia su un piano di lavoro. Mettete in una ciotola il latte da frigo e bagnateci velocemente i biscotti prima di disporli su una metà della pasta distanziandoli tra loro. Mettete quindi un cucchiaio di nutella su ogni biscotto e poi richiudete la sfoglia su se stessa, sigillando bene i bordi. Con l’aiuto di un coltello o – meglio ancora – utilizzando un coppapasta largo circa 5 cm, dividete la sfoglia in 10 parti e ricavate i bomboloni, sigillando ancora una volta i bordi di ogni pezzo.

Riponete i dolcetti su una teglia con carta forno, spennellate con il latte e fateli cuocere in forno preriscaldato a 200° per circa 10 minuti o comunque fino a quando sono ben dorati e gonfi. Spolverate con lo zucchero a velo e portateli a tavola. Si possono consumare sia caldi che freddi.

Per tante altre idee dolci o salate velocissime da preparare sfogliate la gallery

Proudly powered by WordPress