Tag: ricette con bimby

Versilia e dintorni, dove fare la spesa

La Cucina Italiana

La Versilia è nota per il glamour e la movida di Forte dei Marmi, l’arte di Pietrasanta e tanto altro. Ma oltre ai nomi noti, sorgono anche luoghi più inaspettati, dove fare bottino di una spesa ricca di delizie e specialità. Ecco una lista di posti in Versilia e dintorni dove trovare prodotti di territorio.

Bacci macellai dal 1925 

“Nonno Antonio, nel 1925 a Montignoso (MS) iniziò l’attività con un negozio di macelleria e nel frattempo andava a “conciare i maiali”. La sua attività di norcino itinerante appassionò Vinicio Bacci che aprì l’attività alla fine degli anni ’40 e negli anni ’60 si trasferì nell’attuale sede di Piazza. È poi Massimo a seguire le orme del papà e del nonno, come erza generazione di macellai e norcini. Ma non finisce qui: oggi è Margherita a riprendere in mano il mestiere di famiglia come quarta generazione. Oltre alla passione per la carne, Margherita porta a Montignoso quella per il vino, grazie al quale, con lo zio Massimo, apre La Sosta, un locale dall’anima semplice ma di sostanza dove propone vini naturali e salumi artigianali di famiglia. Presso la Macelleria si possono comprare: la salsiccia passita o quella di Montagnoso (una goduria), il lardo stagionato in conca di marmo, passando per la bellissima mortadella nostrale (da provare assolutamente).

Dove> Via Chiavica, 2, 54038 Montignoso MS
Telefono: 342 812 3343
bacci1925.it

Podere Al Carli 

L’Azienda Agricola Podere Risecco di Carli Lorella racchiude tutto il fascino dall’antica Maremma Toscana, unica nel suo genere. E’ un tuffo nel passato in un contorno ancora integro, lontano dal ritmo moderno ed ancora intatta negli equilibri e nei valori della tradizione contadina maremmana. Ubicata nell’alta maremma all’interno di una riserva agrituristica venatoria, produce formaggi freschi e stagionati locali buonissimi. Per consumarli si può andare in agriturismo a pernottare o comprarli per vendita diretta.

Dove>Via di Valgiano 3 loc, 55012 Valgiano LU
Telefono: 339 270 7755

Baccalà e vino 

Una gastronomia-bottega rustica che propone prodotti gastronomici provenienti dai migliori produttori artigianali del territorio: dalle Sarde ai Baccalà, dai salumi ai formaggi, da provare direttamente in loco o comodamente a casa 

Dove> Via Sarzanese Nord, 92, 55041 Camaiore LU
Telefono: 347 886 4366

Maestà la Formica

Nel territorio delle Alpi Apuane, a circa 1050 mt slm in località La Foce, nel comune di Careggine nasce, nel febbraio 2013, Maestà della Formica. Situata su un grande altipiano dedito all’agricoltura da tempi molto antichi, ed oggi purtroppo in parte abbandonato, l’azienda agricola si estende per circa 1 ha con esposizione sud, sud-ovest alle pendici del monte Sumbra. Azienda produttiva di vino coltiva anche diverse colture, in agricoltura biodinamica, dall’esigenza di affiancare e sostenere il progetto vite, ovvero l’impianto del primo vigneto di Riesling sulle Alpi Apuane. Dal vino alla coltivazione, affiancati dalla raccolta di erbe, gemme selvatiche e altro, come la corteccia di betulla, funghi, fieno e ginepro. Per non farsi mancare nulla nell’elenco compare anche il Rifugio Alpi Apuane con quattro camere. Insomma una azienda agricola a tutto tondo!

Abbinamenti gelato: ecco i migliori in assoluto

Abbinamenti gelato: ecco i migliori in assoluto

A ognuno il suo gusto di gelato. Ci sono persone che si lasciano consigliare per gli abbinamenti dei gusti di gelato nel cono o nella coppetta, ce ne sono altre che varcano la soglia della gelateria sapendo esattamente cosa vogliono ordinare. E probabilmente, ordineranno sempre la stessa cosa per settimane, mesi o anni. Ma la scienza degli abbinamenti del cibo (il food pairing) vale anche per i gusti di gelato. Anche in questo caso ci sono poche ma semplici regole che possono fare la differenza per far in modo di assaporare e degustare nel modo giusto i diversi gusti del gelato, per un risultato più equilibrato e armonioso in bocca, che non produce sapori in contrasto. 

Per capirci qualcosa di più abbiamo chiesto a Maria Agnese Spagnuolo, proprietaria di Fatamorgana di raccontarci gli abbinamenti consigliati. La sua è una storia di gelato fin da bambina. Come racconta infatti “Da quando ho memoria, il mio alimento è sempre stato il gelato”. Con il compagno di vita e di lavoro, Francesco Simon, dalla Puglia arriva a Roma per aprire il primo laboratorio nel 2003. Oggi il gelato di Fatamorgana è anche a Los Angeles, con la sua combinazione di processo artigianale ma innovativo, i sapori freschi e naturali ma anche gusti sperimentali e continuamente in evoluzione. 

Come ci racconta Maria Agnese, sui gusti del gelato le persone si dividono. Ci sono clienti che si lasciano consigliare, soprattutto quelli fidelizzati che vengono tutte le settimane e cercano i nuovi gusti, lasciandosi suggerire come è più opportuno abbinarli. Per il resto, ci sono tanti mangiatori di gelato che hanno le idee chiare e inamovibili su cosa vogliono mangiare. Forse anche a loro, come succede per il vino, sarebbe giusto consigliare qualche volta di lasciar fare all’esperienza del gelataio artigianale per non ritrovarsi con abbinamenti rassicuranti ma improbabili. Non è vero infatti che tutti i gusti stanno bene insieme. Ecco alcuni consigli: 

Vanessa Incontrada sulla copertina del nuovo numero di Vanity Fair

La Cucina Italiana

Mercoledì 3 agosto: da oggi in edicola il nuovo numero di Vanity Fair Italia con Vanessa Incontrada in copertina. Nell’intervista esclusiva l’attrice si racconta dopo un lungo silenzio. E per la prima volta rivela il momento sentimentale che sta vivendo.

Sulla coppia

«Sono in un momento riflessivo della mia vita, posso dire questo. La riflessione mi sta aiutando a capire quello che è stato, e che cosa voglio dal mio futuro. Non solo nella vita privata. Non so dove mi porterà la mia trasformazione, sto guardando avanti».

A differenza di coppie come Hunziker-Trussardi o Blasi-Totti che hanno fatto un comunicato stampa sulla fine del loro amore, voi siete rimasti in silenzio.
«Sono scelte, non so cosa sia meglio. Quando si fa un comunicato c’è una grande intelligenza dietro, perché fa chiarezza e azzera interessi morbosi. L’altra scelta è il silenzio, che si fa altrettanto per tutelare la propria vita».

Su suoi sogni

«Un mio grande desiderio sarebbe avere un altro figlio. Una nuova passione. Però se arriva arriva, se non arriva non arriva. In generale, non mi dò limiti. E nessuno dovrebbe darseli, una persona può decidere di fare quello che vuole».

Su Meloni e aborto

«Nel 2022 sentire ancora dire determinate cose sull’omosessualità, sul genere sessuale, sui migranti, sull’aborto mi lascia sbigottita. È un insulto che si parli ancora di vietare l’aborto, che in America abbiano deciso di annullare la sentenza che garantiva il diritto all’aborto, è un danno per tutto il mondo. Una donna non libera di decidere della sua vita è qualcosa di gravissimo. Perché ha diritto di decidere, ha diritto di non voler essere mamma, che è una grande responsabilità, di non voler crescere un figlio dopo un abuso, o semplicemente di non volerlo e basta. È atroce che venga vietato, era un argomento che avevamo già superato, dovremmo andare avanti, guardare ai veri problemi, come l’emergenza climatica ad esempio».

Parla molto del figlio

«Isal vive in una dimensione in cui non gli appartiene questo sottolineare le differenze: di forme del corpo, del colore della pelle, di orientamento sessuale, di identità di genere. Nessuno lo ha mai preso a parte per spiegargli le etichette, vive tutto con molta naturalezza e libertà. Faccio un esempio ma potrei farne mille: la mia migliore amica è omosessuale, lui ci è affezionato e non ha mai fatto domande. Quando sarà più grande deciderà da solo che cosa vuole fare o essere. Se scoprirà di essere omosessuale o se lo sarà un suo amico… Non è un tema, per me».

Sulla copertina paparazzata in spiaggia

«Non mi ha ferito, la mia risposta è l’indifferenza».

Proudly powered by WordPress