Tag: ricette con funghi

Global Chefs Challenge: Italia campione del mondo

La Cucina Italiana

Global Chefs Challenge 2022: grande trionfo per gli azzurri della Nazionale Italiana Cuochi (NIC), che conquistano il titolo di Campioni del Mondo nella Categoria Senior del Global Chefs Challenge di Abu Dhabi, piazzandosi davanti a Svezia e Singapore. 

Soddisfazione e commozione per il General Manager Gianluca Tomasi che, insieme al Team Manager Pier Luca Ardito e al Team Chef Junior Angelo Biscotti, ha preparato la nostra Nazionale per una tra le più importanti competizioni di cucina a livello mondiale, dove l’Italia ha fatto incetta di premi. Sul gradino più alto del podio della categoria Senior sono saliti Marco Tomasi e Tommaso Bonseri Capitani.

l’Italia si è aggiudicata anche due secondi podi: nella categoria Junior, con la giovanissima Giorgia Ceccato e nella categoria Pastry, con Antonio Dell’Oro e Luca Bnà

Un risultato storico per la squadra italiana, che era volata ad Abu Dhabi nei giorni scorsi accompagnata dal presidente della Federazione Italiana Cuochi, Rocco Pozzulo. 

Anna in Casa: ricette e non solo: Brioche al latte caldo

Anna in Casa: ricette e non solo: Brioche al latte caldo

Pronti per il fine settimana?

Le previsioni non danno speranze e allora consoliamoci a colazione con le mie brioche panino da mangiare sole o riempite di crema nocciole o confettura.

Voi come le mangereste?

Ingredienti 

per la pasta

500 g di farina 0

100 g di zucchero

10 g di lievito di birra fresco

5 grammi di malto d’orzo ( facoltativo)

90 g di burro a temperatura ambiente

1 uovo

1 tuorlo

.

q.b. di burro sciolto per spennellare

.

1 tuorlo 

1 cucchiaio di latte o panna

per la finitura

acqua 

zucchero

Procedimento 

In una ciotola scaldare ma non 

portarlo a bollore.

Aggiungere il lievito sbriciolato,

lo zucchero e

mescolare bene.

Coprire e mettere da parte

per 15 minuti.

Intanto pesare la farina e versarla

nella ciotola della planetaria o in una 

ciotola capiente se lavorate l’impasto a mano.

Unire il malto (facoltativo).

Versare il latte con il lievito e lo

zucchero oramai sciolto

sulla farina e

iniziare ad impastare.

Poco dopo aggiungere l’uovo intero

e farlo assorbire completamente

prima di aggiungere il tuorlo.

Quando anche il tuorlo è stato

assorbito, unire metà del burro in ricetta.

Quando la prima parte di burro

è stata assorbita, unire il resto.

Lavorare l’impasto fino ad incordatura,

trasferirlo sulla spianatoia infarinata

e lavorarlo un attimo sul piano 

e infine formare un panetto.

Fare un taglio a croce e 

mettere in una ciotola.

Coprire e

mettere a lievitare in forno con la luce accesa,

fino a quando il volume è raddoppiato.

A lievitazione avvenuta, rovesciare

l’impasto sulla spianatoia infarinata e

con le mani stenderlo a formare un

rettangolo spesso circa 1 cm e 1/2.

Ripiegare  l’impasto come in foto

e chiudere a portafoglio.

Rifare con il rotolo le

stesse pieghe

ad ottenere un panetto.

Ruotarlo sul piano a formare

una palla.

Tagliare l’impasto in 12 parti.

Stendere Prendere ogni parte ottenuta 

stenderla leggermente a cerchio,

ripiegare i bordi verso l’interno

ad ottenere un panetto.

Formati tutti i panetti,

procedere con un panetto alla volta, 

stendendolo con il mattarello, 

ottenendo un piccolo rettangolo.

Spennellare con il burro sciolto,

ripiegare i lati più lunghi portandoli al centro.

Arrotolare partendo dal basso a formare un cilindro.

Adagiare i rotolini sulla leccarda rivestita

 con carta forno distanziandoli.

Preparati tutti i rotolini, coprirli e lasciarli 

lievitare fino a quando sono ben gonfi.

Scaldare il forno a 180°C.

Con uno stecco schiacciare nel mezzo

ogni rotolino lievitato. 

Mescolare il tuorlo con il latte o la panna e

spennellare ogni brioche.

Infornare e cuocere per 30 minuti circa

controllando che non si scuriscano in superficie.

Appena sfornate le brioche spennellare

 subito con acqua e cospargere 

con lo zucchero semolato.

Lasciare raffreddare su una gratella 

prima di servire.

Potere anche scegliere di surgelarne una parte sia prima della cottura che dopo.

Proudly powered by WordPress