Tag: ricette con funghi

Ricetta Calamari ripieni di zampone

Ricetta Calamari ripieni di zampone
  • 800 g calamari
  • 140 g Zampone Modena IGP Cotto linea iTesori Pam Panorama
  • 80 g pane casereccio
  • Aglio BIO Pam Panorama
  • prezzemolo
  • vino bianco secco
  • olio extravergine d’oliva BIO Pam Panorama
  • sale
  • pepe

In questa ricetta abbiamo utilizzato Zampone Modena IGP Cotto linea iTesori, aglio BIO e olio extra vergine d’oliva BIO di Pam & Panorama.
Scopri gli altri prodotti del marchio Pam&Panorama

Ammollate in acqua il pane tagliato a pezzetti.
Pulite i calamari separando i sacchi dai ciuffi; tritate grossolanamente questi ultimi, tenendone qualcuno intero per la decorazione finale.
Rosolate i ciuffi tritati in una padella con un filo di olio, quindi, dopo 1 minuto, aggiungete lo zampone sgranato e fate cuocere per 2 minuti.
Spegnete e lasciate intiepidire.
Mescolate i ciuffi e lo zampone con il pane ammollato e prezzemolo tritato.
Farcite i sacchi dei calamari con questo composto e chiudeteli con uno stecchino per non fare uscire il ripieno.

Anna in Casa: ricette e non solo: Panettone

Anna in Casa: ricette e non solo: Panettone

Casa nostra ogni giorno profuma sempre di più di aromi agrumati e vaniglia.

Il forno da due settimane a oggi ha lavorato a tutto ritmo (temo una sua resa imminente) ospitando uno dietro l’altro pandori, panettoni e tra una pausa e l’altra biscotti.

Ieri finalmente sono riuscita a infornare il grande lievitato secondo il Maestro Giorilli, questo sarà il nostro panettone di quest’anno. Avendo assaggiato il panettone del Maestro e seguito alla lettera la ricetta che ho trovato girando in rete, ho potuto confrontare e posso dire che il risultato è ottimo: è profumato e soffice proprio come un dolce come questo dovrebbe essere.

Ormai è tardi e il tempo per trascrivere la ricetta non l’ho proprio. Questa volta invece di scrivere di nuovo tutto, posto le fotografie dei miei appunti, poi se riesco piano piano mi metterò in pari e scriverò il tutto per  bene, magari per l’anno prossimo 😇

Ingredienti e preparazione

il dolce di Natale che si prepara in anticipo

il dolce di Natale che si prepara in anticipo

Un dolce di tradizione irlandese facile da realizzare, ma che richiede tanti giorni di preparazione prima di raggiungere la perfezione

La Christmas Cake non è un dolce tradizionale italiano, ma viene dall’Irlanda: perché ve la consigliamo? Perché racchiude tutti i profumi e i colori del Natale!

Un dolce povero ma ricco

In origine questo dolce era considerato dagli irlandesi un vero e proprio dono di Natale perché per prepararlo occorrevano molti ingredienti ai tempi poco reperibili o comunque molto costosi.
Ai giorni nostri, invece, la frutta secca ed essiccata è sulla tavola ogni giorno, soprattutto nel periodo di Natale, quindi questa torta è diventata un dessert delle feste alla portata di tutti.
Come vuole la tradizione, però, dovete avere un po’ di pazienza, iniziare a prepararla almeno due settimane prima di Natale, coccolarla a lungo bagnandola spesso e, il giorno prima di servirla a conclusione del pranzo del 25, decorarla per renderla bellissima e speciale.

Christmas cake e christmas pudding

Prima di passare alla ricetta occorre fare una precisazione.
Esistono due versioni della Christmas cake: una più alta e una più bassa.
Nel secondo caso si parla di Christmas pudding, ma gli ingredienti e il procedimento sono gli stessi.
Per preparare la versione bassa basta semplicemente utilizzare uno stampo grande!

Un dolce che richiede tempo e pazienza

Per preparare la Christmas Cake potete giocare d’anticipo, anzi dovete farlo!
Come dicevamo, questa torta, infatti, deve riposare a lungo per lasciar amalgamare i sapori e raggiungere la consistenza perfetta.
È un dolce compatto, morbido e molto zuccherino data la presenza di tanti tipi di frutta essiccata e profuma di spezie e brandy perché di tanto in tanto bisogna bagnarlo e lasciare che l’alcol venga ben assorbito. In questo modo l’interno resterà umido al punto giusto.
La Christmas Cake può essere paragonata al nostro panforte, ma è solo una sua parente molto lontana.
È difficile da spiegare, dovete semplicemente provarla.
Ecco la ricetta.

christmas-cake

La ricetta della Christmas cake

Partiamo subito dalla lista degli ingredienti. Sono tanti, ma non preoccupatevi, è un dolce facilissimo da preparare.

Ingredienti

225 g di farina
175 g di burro
175 g di zucchero muscovado
4 uova
un limone
un’arancia
spezie miste: cannella, chiodi di garofano, zenzero, noce moscata
6 cucchiai di brandy o whiskey
500 g di uvetta e frutti rossi essiccati
100 g di scorza di arancia e limone candite
100 g di ciliegie candite
100 g di mandorle tritate al coltello
100 g di farina di mandorle

Il procedimento

Mettete l’uvetta e tutti i canditi in una ciotola e aggiungete 4 cucchiai di brandy.
Mescolate per bene, coprite e lasciate assorbire per 12 ore.
A parte unite la farina, il burro a temperatura ambiente, lo zucchero, le uova, la scorza del limone e quella dell’arancia, le spezie miste e sbattete fino ad ottenere un composto omogeneo.
Aggiungete l’uvetta e i canditi, le mandorle tritate e la farina di mandorle e mescolate per bene.
Trasferite il composto in una teglia rotonda rivestita con due strati di carta forno e livellate la superficie.
Cuocere in forno a 130° per 5 ore circa.
Una volta pronta lasciatela raffreddare e poi bagnatela con il whiskey o il brandy e avvolgetela nella carta forno.
Va conservata in un contenitore ermetico e bagnata ogni 3 giorni fino a Natale.

Come decorare la Christmas cake

In Irlanda la tradizione vuole che la Christmas Cake arrivi a tavola ben “addobbata”.
Il giorno prima di Natale quindi si spennella con del miele caldo e poi si copre con uno strato di marzapane e con un altro di pasta di zucchero.
Si possono poi aggiungere dei pupazzetti di zucchero in tema natalizio oppure della frutta candita.
Una volta guarnita deve essere consumata entro due giorni.
Ma se non volete addolcirla troppo con questo genere di decorazioni, servitela semplicemente con della panna montata accanto. In questo modo si conserverà molto più a lungo semplicemente avvolta nella pellicola trasparente e bagnata di tanto in tanto.

Mancano poco più di due settimane a Natale, il tempo giusto per far riposare la Christmas cake. Siete pronti a prepararla?

Solo qualche consiglio ancora: sfogliate la gallery!

Proudly powered by WordPress