Tag: ricette cucina messicana

Nasce lo showroom virtuale dedicato alla tua casa

Nasce lo showroom virtuale dedicato alla tua casa

Cosa ne pensate di scegliere l’interno della vostra casa dal vostro telefono o PC? Elica lancia lo Showroom Virtuale per un’esperienza multisensoriale ed immersiva

Oggi, virtuale è reale, anche se si tratta di scegliere i prodotti per la tua casa. Elica, leader nella produzione di cappe da cucina e piani aspiranti ha lanciato la sua Virtual Showroom. Si tratta di un vero e proprio percorso multisensoriale che accompagna le scelte d’acquisto e affianca i consumatori nella scoperta di cosa si cela dietro il prodotto e quale idea creativa lo ha ispirato. È stato infatti creato uno spazio virtuale, visitabile dal proprio computer, smartphone o tablet, con un’estensione di circa 350 m² divisa in 6 stanze, nel quale i visitatori entrano in contatto con più di 25 prodotti delle collezioni Elica tra le quali figurano: la gamma di piani cottura con aspirazione integrata NikolaTesla e le cappe a soffitto, sospese e a parete.

Ogni ambiente è studiato nel minimo dettaglio, riproducendo le peculiarità di un’abitazione contemporanea così da consentire di osservare cappe e piani aspiranti da diverse angolazioni. Ogni prodotto è arricchito da contenuti multimediali e di approfondimento come i video dell’idea creativa direttamente raccontata dalla voce del Design Center Director Fabrizio Crisà, i video dei plus di prodotto e la scheda che raccoglie le caratteristiche tecniche.

L’user Experience offerta dalle stanze tematiche Elica permette di visualizzare gli ultimi modelli top di gamma e i prodotti di punta disponibili sul mercato, calandosi in un mondo di ambientazioni premium in cui l’alta tecnologia e l’iconico design regnano sovrani. Sviluppato anche per altri mercati europei – tra cui Germania, Francia, Belgio e Spagna – il Virtual Showroom è un luogo reale che permette ai clienti di scegliere il prodotto più adatto alle proprie esigenze comodamente da casa.

Visita il sito: https://www.elica.com/IT-en/virtual-showroom

Migliori abbinamenti bollicine per le Feste, secondo i cuochi stellati Michelin

Migliori abbinamenti bollicine per le Feste, secondo i cuochi stellati Michelin

Bollicine a tutto pasto per celebrare le Feste natalizie: ecco i migliori piatti della tradizione da abbinare al Franciacorta, secondo cuochi stellati come Massimo Bottura e Davide Oldani

In cerca di abbinamenti impeccabili per i menu delle Feste? Franciacorta è il vino che fa per voi, parola di chef.

Franciacorta, da quest’anno Destination Partner di Michelin Italia, ha intervistato i cuochi stellati sui temi della sostenibilità, dell’eccellenza gastronomica italiana, ma anche sui piatti consigliati per le feste in abbinamento a Franciacorta.

Massimo Bottura alla 67esima presentazione dell’edizione della Guida Michelin

Grazie alle sue differenti tipologie, ognuna con una personalità ben specifica, Franciacorta riesce ad adattarsi a esigenze e pietanze diverse, valorizzando l’aromaticità degli ingredienti, stemperando i gusti decisi e controbilanciando alla perfezione le componenti grasse.
Qualche esempio da copiare? I tortellini in brodo in abbinamento a un Franciacorta Satèn, il classico spaghetto con le vongole macchiato con il pomodoro del Piennolo in abbinamento a un Franciacorta Rosé e lo stoccafisso all’anconetana in abbinamento a un Franciacorta Riserva.

Per scoprire tutti i consigli degli chef, per tutto il mese di dicembre si terranno appuntamenti sulle pagine ufficiali Franciacorta di Instagram e YouTube. Ecco il calendario!

LE NUOVE STELLE MICHELIN – su INSTAGRAM @Franciacorta

1 Dicembre
Chef Fabrizio Molteni – La Speranzina Restaurant & Relais* – Sirmione (BS)
Tortellini in brodo in abbinamento a Franciacorta Satèn

6 Dicembre
Chef Solaika MarroccoPrimo Restaurant* – Lecce
Cartellatte, dolce di sfoglia fritto con miele caldo e cannella in abbinamento a Franciacorta Demi Sec

13 Dicembre
Chef Giuseppe Iannotti – Krèsios** – Telese
Brodo di cappone con il cardo in abbinamento a Franciacorta Dosaggio Zero

20 Dicembre
Chef Giuseppe Molaro – Contaminazioni Restaurant* – Somma Vesuviana (NA)
Spaghetto con le vongole macchiato con il pomodoro del Piennolo in abbinamento a Franciacorta Rosé

27 Dicembre
Chef Mauricio Zillo – Gagini Restaurant* – Palermo
Baccalà in abbinamento a Franciacorta Rosé

31 Dicembre
Chef Felice Lo Basso – Felix Lo Basso Home & Restaurant* – Milano
Cappelletti in brodo in abbinamento a Franciacorta Rosé

3 Gennaio
Chef Christian Mandura – Unforgettable* – Torino
Lasagna in abbinamento a Franciacorta Brut

ITALIAN TALKS, SPECIAL EDITION – su YOUTUBE

8 Dicembre
Chef Massimo Bottura – OSTERIA FRANCESCANA ***- Modena

15 Dicembre
Chef Nadia Santini – DAL PESCATORE SANTINI ***- Canneto sull’Oglio (MN)

22 Dicembre
Chef Davide Oldani – RISTORANTE D’O **- Cornaredo (MI)

29 Dicembre
Chef Enrico BartoliniENRICO BARTOLINI – MUDEC *** – Milano Il Cappone.
Cucinando tre piatti diversi a partire dalle frattaglie, le cosce e il petto senza dimenticare il brodo. In abbinamento a Franciacorta Rosé

5 Gennaio
Chef Mauro Uliassi – RISTORANTE ULIASSI *** – Senigallia (AN)
Stoccafisso all’Anconetana in abbinamento a Franciacorta Riserva

Libri di cucina professionali: i migliori da avere

Libri di cucina professionali: i migliori da avere

Per apprendere le basi della cucina, imparare le preparazioni classiche o cimentarsi nei piatti dei grandi chef, ecco i libri di cucina che ogni appassionato dovrebbe avere

Non c’è dubbio che oggi, quando abbiamo bisogno una ricetta, tante volte la prima cosa che facciamo è cercarla in Internet. Vuoi mettere però la bellezza di cercare una preparazione sfogliando il vecchio ricettario della nonna oppure quello di uno chef, e di cucinare con un libro aperto accanto che magari si sporca anche un po’ di farina acquistando quel fascino delle cose vissute?

Senza considerare poi che, nel mare magnum della Rete, un libro con un inizio e una fine è sempre un porto sicuro in cui approdare. Certo, anche di libri di cucina ne esistono tanti e c’è l’imbarazzo della scelta, ma per gli appassionati e per chi vuole possedere le basi di quest’arte, ce ne sono alcuni imprescindibili. Ecco quali secondo noi.

Pellegrino Artusi, La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene

Conosciuto semplicemente come L’Artusi, è il libro più famoso della cucina italiana. Contiene 790 preparazioni ma, oltre a essere un libro di ricette raccolte dallo scrittore e gastronomo Pellegrino Artusi lungo gli anni e durante i suoi viaggi, è un libro di gusto da cui trarre ispirazioni e suggerimenti grazie anche ai commenti dell’autore che testava i piatti con l’aiuto di due cuochi. L’opera conta 15 edizioni curate dall’Artusi dal 1891 al 1911, tutte conservate nella Biblioteca Comunale Pellegrino Artusi di Forlimpopoli, ed è stata tradotta in numerose lingue.

Auguste Escoffier, Guida alla cucina

Vissuto a cavallo tra Ottocento e Novecento, Auguste Escoffier è il cuoco francese che più ha influenzato l’alta ristorazione del XX secolo. Inventore di numerose ricette, tra cui la Pesca Melba o la salsa demi-glace, in Guida alla cucina – pubblicato nel 1902 e aggiornato fino al 1921 – il re dei cuochi racconta la sua idea di cucina tra scienza e arte, genuinità degli ingredienti e semplicità delle preparazioni.

Gualtiero Marchesi, La cucina italiana

Gualtiero Marchesi, primo cuoco italiano a ricevere tre stelle Michelin e Maestro per eccellenza della cucina italiana (con lui si sono formati numerosi chef celebri) interpreta in questo libro 1500 ricette della cucina italiana, tra preparazioni classiche e piatti più ricercati. Sono ricette familiari e regionali dall’antipasto al dolce che compongono un vademecum completo per cuochi appassionati, ma anche un aiuto prezioso per chi muove i primi passi in cucina.

Larousse Gastronomique

Pubblicata la prima volta nel 1938 a cura dello chef Prosper Montagnè, Larousse Gastronomique è una vera e propria enciclopedia culinaria. Contiene ricette, ma anche descrizioni di ingredienti e spiegazioni di tecniche, glossari, ristoranti, biografie. Nel 1996 Larousse Gastronomique è stata rinnovata da un Comitato Gastronomico presieduto dallo chef Joël Robuchon che ne ha redatto poi una nuova edizione nel 2007 con il nome di Grand Larousse Gastronomique.

Institute Paul Bocuse, La scuola dell’eccellenza culinaria

Dalla scuola di cucina che porta il nome di uno dei più grandi chef del XX secolo, un volume che raccoglie 250 ricette e tecniche di cucina illustrate e spiegate da centinaia di fotografie, ma anche approfondimenti sul servizio, sull’abbinamento cibo e vino e sull’arte della tavola. La sezione finale del volume è dedicata alle ricette degli chef dell’Institut Paul Bocuse.

Proudly powered by WordPress