Tag: ricette della prova del cuoco

Polpette di finocchi – Ricetta di Misya

Polpette di finocchi - Ricetta di Misya

Innanzitutto mondate e lavate i finocchi e tagliateli a spicchi.

Sbollentateli (in acqua già bollente, non salata) per circa 20 minuti, poi scolateli e lasciateli raffreddare in acqua fredda.

Mettete prosciutto e asiago a pezzi in un mixer e iniziate a frullare, poi aggiungete i finocchi e frullate ancora fino ad ottenere un composto omogeneo.

Mettete il composto in una ciotola con uovo, pangrattato, parmigiano e prezzemolo, condite con poco sale e pepe e amalgamate, quindi coprite con pellicola per alimenti a contatto e lasciate riposare in frigo per 30 minuti.
Alla fine dovreste ottenere un composto malleabile, se così non fosse aggiungete un altro pochino di pangrattato (se invece dovesse risultare troppo asciutto, unite un goccino di acqua).

Prendete 1 noce di composto per volta e formate le vostre polpettine.

Passate le polpette prima nella farina, poi nell’uovo sbattuto e infine nel pangrattato.

Una volta pronte, friggete le polpette in olio già caldo, girandole per farle dorare in maniera uniforme, poi scolatela su carta assorbente.
(in alternativa, cuocetele in forno ventilato preriscaldato a 180°C con un filo d’olio, per circa 20 minuti o fino a doratura.)

Le polpette di finocchi sono pronte, non vi resta che gustarvele.

Regali di Natale gastronomici: tante idee sotto 100 euro

Regali di Natale gastronomici: tante idee sotto 100 euro

Anche quest’anno i regali di Natale gastronomici saranno i più apprezzati. Almeno in questo periodo, cerchiamo di lasciare alle spalle le preoccupazioni, godiamoci il momento di regalare gioia ai nostri cari. E il cibo non è il modo migliore per dimostrare il nostro affetto?

I regali di Natale gourmet possono essere davvero infiniti e si adattano ai gusti di tutti. Dal cioccolato più buono all’olio extravergine d’oliva più pregiato, dai kit pensati dai grandi chef alle praline natalizie, regalare del buon cibo fa piacere a tutti. E’ l’occasione per regalar(si) quella coccola extra, che si potrà anche condividere alla stessa tavola accompagnata da un brindisi insieme.

E se pensate che i regali gastronomici siano scontati, vi sbagliate di grosso. Cercate le edizioni limitate o le confezioni di design più nuove per sorprendere ancora di più. Davanti alla qualità e al Made in Italy, difficilmente ci si sbaglia, credetemi.

Le 5 regole per i regali di Natale gourmet

  1. La confezione
    Anche se molti sono già con delle bellissime confezioni, non limitatevi a portarli così come sono. Perdereste il piacere della sorpresa! Se impacchettare con la carta regalo risulta problematico per via della forma, ricorrete ad un sacchetto colorato con un bel fiocco.
  2. Il bigliettino
    Non dimenticate di fare il bigliettino d’auguri. In quest’epoca in cui siamo sempre meno abituati a scrivere a mano, un piccolo messaggio farà certamente piacere. Non state a pensare alla forma, scrivete con il cuore.
  3. Fragile
    Se scegliete di regalare una bottiglia, ricordatevi di scrivere sulla confezione regalo “fragile”, così eviterete che il fortunato sia poco attento nel maneggiare il prezioso dono.
  4. Incartare bene
    Siate creativi anche nell’incartare i regali e, perché no, anche ecologici: riciclate creativamente la carta del pane o di giornale (io ad esempio amo utilizzare le pagine patinate delle riviste di moda), la stoffa di camicie o tovaglioli che non usate più, persino tovaglie o centrini.
  5. Scegliete per l’altro
    Quando scegliete il regalo gastronomico, pensate con “lo stomaco” dell’altra persona. Anche se non amate i formaggi, cercate di scovare il pezzo migliore da regalare, ad esempio. Fatevi consigliare dal venditore, che certamente vi saprà indicare il meglio.

Ecco la nostra selezione di regali di Natale gourmet, dai dolci alle confezioni speciali e limited edition:

Testo di Stefania Virone Vittor

Decori natalizi fatti in casa: 5 idee facili e d’effetto

La Cucina Italiana

Pronti per i decori natalizi fatti in casa? Il conto alla rovescia per festività natalizie è iniziato: un’occasione per abbracciare  e sorridere con i famigliari e gli amici, un momento sacro e di allegria. Allora si scatena la voglia in tutti noi di decorare la nostra abitazione con colori e odori che richiamano proprio il sapore del Natale. Senza per forza dover ricorrere all’acquisto del centrotavola già fatto o della ghirlanda già pronta, perché invece non darsi da fare con tanta fantasia e realizzare dei decori natalizi fatti in casa? Ecco per voi 5 idee cui ispirarvi, che tengono conto di quello che si trova attorno a noi tra piante, frutti, oggetti, ma soprattutto tanta creatività. Tocca a voi!

5 idee per realizzare decori natalizi fatti in casa

Ghirlanda piccante

Arance e peperoncini Viridea

Che cosa serve

1 base di polistirolo ad anello 
30 fette di arancia essiccata 
4 stecche di cannella 
10 pigne 
4 kumquat 
chiodi di garofano 
anice stellato 
20 peperoncini tondi essiccati
muschio
spilli
colla

Come realizzarla

Aiutandovi con spilli e colla rivestite la base con il muschio; fissate le fette di arancia, i peperoncini, le pigne, le stelle di anice stellato e la cannella. Decorate i kumquat con i chiodi di garofano e fissateli per ultimi.

Fiori rossi al centro

Fruttiera di rame Achille Castiglioni per Alessi, piatti bianchi Novità Home, ciotole di vetro dorato Viridea, palle di Natale Primark

Che cosa serve

8 mele rosse 
8 candele basse tipo tea light 
12 pigne 
20 piccole mele selvatiche 
6 gerbere rosse 
3 fiori di protea 
noci 
3 rami di jatropha 
1 ramo di agrifoglio 
1 coppa dorata

Come realizzarlo

Scavate le mele dalla parte del picciolo e inseritevi le candeline; distribuite a piacere fiori, frutta e pigne dentro la fruttiera a coppa, alla base della stessa e sul tavolo.

Il raggio verde

Candelabro, rami argentati e palline Viridea, bicchieri portacandela Innovaliving, piatti Tognana, stelline Primark

Che cosa serve

8 kiwi 
4 limoni 
5 lime 
4 carciofi 
2 grappoli di uva bianca 
bacche di iperico 
rametti di cipresso 
1 candelabro di metallo argentato 
candele bianche alte
tea light 
palle di Natale argentate 
stelline dorate

Come realizzarlo

Ponete le candele sul candelabro e sistematelo al centro della tavola, quindi disponete a piacere, alla base, l’uva, i rami, le bacche, le palle argentate, alcuni kiwi divisi a metà, lime, limoni, carciofi e stelline. Mettete nei bicchieri fettine di limone e di kiwi, riempiteli di acqua e completate con le candeline.

Sulla tavola agrumi e spezie

Tovaglia Fazzini, ciotole di ceramica dorata e piatti in grès Villa D’Este Home Tivoli, calici Andrea Fontebasso, boule di vetro, portacandele e stelle di legno Viridea

Che cosa serve

10 pigne di varie dimensioni 
10 kumquat 
6 fette di arancia essiccata 
5 arance 
4 mandaranci 
2 ciotole dorate 
2 candele bianche 
2 tea light 
2 bicchieri di vetro bassi 
ciotole ovali 
stelle di anice 
chiodi di garofano 
palline dorate 
stelline di legno 
rametti di pino mugo e di cipresso di Leyland

Come realizzarlo

Decorate gli agrumi con i chiodi di garofano, a piacere. Foderate le ciotole con i rami verdi, quindi adagiatevi gli agrumi, le pigne, le palline dorate e le fette di arancia. Finite la composizione con le candeline e le candele. Decorate la tovaglia con stelline di legno e stelle di anice.

Nel bosco una corona

Che cosa serve

1 base di polistirolo ad anello 
3 rami di nocciolo
muschio meline selvatiche o bacche rosse
spilli 
colla

Come realizzarla

Fissate il muschio sulla base di polistirolo con gli spilli o la colla Intrecciate i rami di nocciolo e completate fissando le meline a piccoli gruppi.

Foto GIUSEPPE D’ALONZO 
Styling BETTINA CASANOVA

Proudly powered by WordPress