Tag: ricette di biscotti

Biscotti di Natale da fare in padella: veloci | La Cucina Italiana

Biscotti di Natale da fare in padella: veloci
| La Cucina Italiana

Il Natale si avvicina a grandi passi. Se non sapete cosa regalare ai vostri cari, ma siete del team “amo cucinare”, allora perché non preparare biscotti di Natale fatti in casa, da poi imbustare e chiudere con dei graziosi nastrini? Un’idea regalo fatta con il cuore e con le vostre mani.

Ma se non si ha il forno a disposizione o non si vuole accendere il forno e non sapete come cuocere i biscotti, perché non farli in padella? Qui sotto trovate la ricetta passo passo, mentre se scorrete l’articolo fino in fondo, vi daremo qualche suggerimento per decorarli o per confezionarli in modo suggestivo.

I biscotti di Natale in padella: la ricetta

Ingredienti

150 g di farina 00
50 g di zucchero semolato
60 g di burro
15 ml di latte
3 g di lievito per dolci
1 bustina di vanillina
1 pizzico di sale
zucchero a velo qb

Procedimento

Per prima cosa, procuratevi una ciotola in cui setacciare la farina, lo zucchero, il lievito e il sale. Aggiungete il burro freddo a tocchetti e lavorate l’impasto, fino a renderlo omogeneo. Ora aggiungete il latte e la vanillina e impastate ancora, per ottenere un impasto denso e omogeneo. 

Create una palla e stendetelo con l’aiuto di un matterello tra due fogli di carta forno (per non farlo attaccare), lasciando la pasta alta circa mezzo centimetro. Ora munitevi di stampini a tema (a forma di albero di Natale, di omino pan di zenzero, di Babbo Natale) e ricavate dei biscotti, da disporre poi su una teglia foderata con della carta forno, da far riposare per un quarto d’ora in frigo.

Nel mentre, riscaldate la padella antiaderente e fatevi cuocere poi i biscotti: girateli ogni cinque minuti, finché non sono ben dorati sulla superficie. Fateli raffreddare e poi, se piace, cospargeteli di zucchero a velo.

Altri consigli utili per preparare i biscotti

Torta mele e mascarpone – Ricetta di Misya

Torta mele e mascarpone - Ricetta di Misya

per stampo di 24 cm
250 g farina 00
250g mascarpone
170g zucchero
4 uova
q.b cannella
3 mele rosse
16 g lievito per dolci

Innanzitutto sbucciate le mele e tagliatene 2 a cubetti e 1 a fettine, mettendole poi in 2 diverse ciotole (tenendo quindi separati i cubetti dalle fettine) con acqua e limone, così che non si ossidino.

Montate le uova con lo zucchero per almeno 5-10 minuti, fino ad ottenere un composto gonfio e chiaro.

A parte, lavorate il mascarpone con delle fruste per ammorbidirlo, quindi incorporate 2-3 cucchiai di composto di uova.

A questo punto potete iniziare ad aggiungere la crema di mascarpone al composto di uova, continuando a montare 1 cucchiaio per volta.
Infine unite anche farina e lievito setacciati, anche qui poco per volta.

Scolate i cubetti di mela, aggiungeteli all’impasto e amalgamate con una spatola, poi versate il composto nello stampo rivestito di carta forno, livellate bene la superficie e decoratela con le fettine di mela (dopo averle scolate).
Spolverizzate con zucchero e cannella a piacere e cuocete per circa 40-45 minuti in forno statico preriscaldato a 180°C.

La torta mele e mascarpone è pronta: lasciatela raffreddare completamente, quindi decorate con zucchero a velo e servite.

La cacio e pepe di Sora Lella, l’autentica ricetta romanesca

La Cucina Italiana

E poi una sfilza di dolci, tra cui una buonissima torta ricotta e visciole, oltre a 8 gusti di gelato fatti rigorosamente in casa, come i maritozzi con la panna o il gelato, perché Renato è anche gelatiere. E la carbonara? “Sono sincero. È il piatto più richiesto in assoluto, ma 40 anni fa mia nonna non la preparava. La carbonara era una cosa che ti facevi a casa”. 

Pasta alla carbonara della Trattoria Sora Lella

Oggi la trattoria è rimasta la stessa di sempre, riuscendo comunque ad evolversi. “Io sono molto rigoroso, un po’ pignolo. Tutto questo poi lo ritrovi nel piatto, oltre alla passione e all’amore” dice Renato “Cerchiamo comunque di fare le cose per bene. Ho sempre creduto nella cucina schietta, sincera, sono rimasto fedele alla tradizione”. E in effetti sembra solo che a quella gestione storica, indimenticabile, si siano sommati accorgimenti moderni, la ricerca dei prodotti, un pizzico di tecnologia, una famiglia più numerosa ma appassionata come più di 60 anni fa

La cacio e pepe di Sora Lella 

Ingredienti

100 grammi di tonnarelli 
Mix di pepi 
Menta romana q.b. 
Pecorino
Acqua di cottura 

Procedimento

La cacio e pepe della Sora Lella prevede una leggera aggiunta di menta fresca, per dare un po’ di freschezza al pianto. Si parte con un mix di pepi da tutto il mondo, comprati e poi macinati espressi (come accade al ristorante) per mantenere intatti aromi e profumi. 

Mettere una padella sul fuoco dove far tostare il mix di pepi. Nel frattempo cuocere i tonnarelli in acqua bollente leggermente salata. Dopo averli scolati, bisogna mantenere un po’ di acqua di cottura della pasta per versarla in padella con i tonnarelli, il mix di pepi e le foglioline di menta che vanno tagliate e non tritate. 

A parte bisogna fare un’emulsione di pecorino con l’acqua di cottura della pasta leggermente intiepidita in un mixer. Un cucchiaio abbondante di questo mix va messo in padella con la pasta, dopo aver abbassato il fuoco al minimo. Per finire l’amalgama, il fuoco va spento come succede per la carbonara, e bisogna aggiungere altro pecorino. Si può impiattare a questo punto, aggiungendo ancora una manciata di pecorino e una spolverata di pepe. 

Proudly powered by WordPress