Tag: ricette novità in cucina

Porri: le migliori ricette | La Cucina Italiana

La Cucina Italiana

Vediamo qualche ricetta di uno dei prodotti alla base di tanti piatti che cuciniamo ogni giorno, come: Involtini, gratin, torte salate, vellutate, zuppe, paste, tortini e contorni golosi. Ma anche qualche frittino che stuzzica l’appetito. E i porri sono perfetti per ognuna di queste preparazioni, grazie alla loro particolare forma che si presta a contenere altri alimenti e al sapore delicato capace di caratterizzare ogni piatto.

Come la cipolla

Uno degli usi più intuitivi del porro è quello di impiegarlo in tutte le ricette in cui abitualmente usiamo la cipolla. Sarà una base perfetta per risotti, sughi, stufati, arrosti e contorni misti di verdure. Renderà inoltre speciali brodi di carne, pesce e verdure e donerà una nota aromatica e riconoscibile a ogni zuppa e vellutata.

article image
Porri: ricette perfette per farne piatti squisiti

Ancora più digeribile

Se cipolla, scalogni e porri vi danno qualche problema durante la digestione, dovreste provare a trattarli diversamente. Uno dei metodi più diffusi prevede la*** ***stracottura. In pratica si prolungano i tempi di cottura del porro abbassando la fiamma e aggiungendo acqua calda o brodo. Si procede fino alla perdita di consistenza della verdura che potrà così essere usata per condire altre pietanze o come base per tutte le ricette che ne prevedono l’impiego. In alternativa, si può soffriggere un’abbondante quantità di porri affettati nell’olio che poi filtreremo e utilizzeremo per condire pasta, riso, pesce o carne.

I benefici

Oltre che per le innate caratteristiche aromatiche, i porri sono molto apprezzati anche grazie alle numerose proprietà. Sono idratanti, ipocalorici (costituiti da acqua quasi al 90%) e ricchi di sali minerali, fibre e vitamine. Sono inoltre preziosi per prevenire le malattie cardiovascolari, ridurre il colesterolo cattivo e mantenere la pelle giovane ed elastica. Sono molto indicati nelle diete grazie al loro potere saziante e poiché favoriscono la pulizia dell’intestino.

Le nostre 30 ricette con i porri

Anna in Casa: ricette e non solo: Brioche al latte caldo

Anna in Casa: ricette e non solo: Brioche al latte caldo

Pronti per il fine settimana?

Le previsioni non danno speranze e allora consoliamoci a colazione con le mie brioche panino da mangiare sole o riempite di crema nocciole o confettura.

Voi come le mangereste?

Ingredienti 

per la pasta

500 g di farina 0

100 g di zucchero

10 g di lievito di birra fresco

5 grammi di malto d’orzo ( facoltativo)

90 g di burro a temperatura ambiente

1 uovo

1 tuorlo

.

q.b. di burro sciolto per spennellare

.

1 tuorlo 

1 cucchiaio di latte o panna

per la finitura

acqua 

zucchero

Procedimento 

In una ciotola scaldare ma non 

portarlo a bollore.

Aggiungere il lievito sbriciolato,

lo zucchero e

mescolare bene.

Coprire e mettere da parte

per 15 minuti.

Intanto pesare la farina e versarla

nella ciotola della planetaria o in una 

ciotola capiente se lavorate l’impasto a mano.

Unire il malto (facoltativo).

Versare il latte con il lievito e lo

zucchero oramai sciolto

sulla farina e

iniziare ad impastare.

Poco dopo aggiungere l’uovo intero

e farlo assorbire completamente

prima di aggiungere il tuorlo.

Quando anche il tuorlo è stato

assorbito, unire metà del burro in ricetta.

Quando la prima parte di burro

è stata assorbita, unire il resto.

Lavorare l’impasto fino ad incordatura,

trasferirlo sulla spianatoia infarinata

e lavorarlo un attimo sul piano 

e infine formare un panetto.

Fare un taglio a croce e 

mettere in una ciotola.

Coprire e

mettere a lievitare in forno con la luce accesa,

fino a quando il volume è raddoppiato.

A lievitazione avvenuta, rovesciare

l’impasto sulla spianatoia infarinata e

con le mani stenderlo a formare un

rettangolo spesso circa 1 cm e 1/2.

Ripiegare  l’impasto come in foto

e chiudere a portafoglio.

Rifare con il rotolo le

stesse pieghe

ad ottenere un panetto.

Ruotarlo sul piano a formare

una palla.

Tagliare l’impasto in 12 parti.

Stendere Prendere ogni parte ottenuta 

stenderla leggermente a cerchio,

ripiegare i bordi verso l’interno

ad ottenere un panetto.

Formati tutti i panetti,

procedere con un panetto alla volta, 

stendendolo con il mattarello, 

ottenendo un piccolo rettangolo.

Spennellare con il burro sciolto,

ripiegare i lati più lunghi portandoli al centro.

Arrotolare partendo dal basso a formare un cilindro.

Adagiare i rotolini sulla leccarda rivestita

 con carta forno distanziandoli.

Preparati tutti i rotolini, coprirli e lasciarli 

lievitare fino a quando sono ben gonfi.

Scaldare il forno a 180°C.

Con uno stecco schiacciare nel mezzo

ogni rotolino lievitato. 

Mescolare il tuorlo con il latte o la panna e

spennellare ogni brioche.

Infornare e cuocere per 30 minuti circa

controllando che non si scuriscano in superficie.

Appena sfornate le brioche spennellare

 subito con acqua e cospargere 

con lo zucchero semolato.

Lasciare raffreddare su una gratella 

prima di servire.

Potere anche scegliere di surgelarne una parte sia prima della cottura che dopo.

25 idee per il 25 aprile

25 idee per il 25 aprile

Picnic del 25 aprile? Noi continuiamo a confidare nel bel tempo e sognamo un bel pranzo da organizzare sull’erba. Non serve andare lontano: per fare qualcosa di diverso e divertente basta un prato, anche quello del giardino di casa, una tovaglia da stendere per terra e tante cose buone (e comode) da gustare con le mani e poche posate. E se mancasse o il tempo non fosse dei più felici, anche il salotto, il balcone o la terrazza saranno perfetti – l’importante è stare insieme e godere della libertà conquistata.

Ricette per il picnic del 25 aprile

Abbiamo selezionato 25 ricette con tante verdure (e fiori) di stagione per aiutarvi a preparare la vostra “déjeuner sur l’herbe” (o sul tappeto!). Eccole.

Pizze e panini per il pranzo fuori

Se optate per una pizza niente è più in tema della Pizza al profumo di prato con misticanza, erbe aromatiche e fiori eduli. Con l’impasto del pane si può realizzare anche una Spiga con cipollotti e prosciutto, mentre per una soluzione più veloce, ecco due gustosi panini: Panino con gamberetti e uova oppure Panino con melanzana e scamorza.

Torte salate e non solo: ricette con la sfoglia

Anche la sfoglia, protagonista del pic nic si veste di primavera con la Torta salata in fiore o con la torta allo yogurt, fave e piselli. Un’altra idea con la sfoglia sono i Pacchettini al salmone.

Insalate e insalata di riso

Per le insalata da gustare direttamente nel tapperware: Misto di primizie, fragole e petali, Caesar salad con pollo o  Insalata di riso facile e veloce.

Timballi

Anche i timballi sono una buona idea per il pic nic: si preparano il giorno prima magari riciclando gli avanzi e si mangiano solo con la forchetta. Le nostre ricette: Timballo di riso ai piselli con prosciutto e caprino e Timballo di patate, provole e cipolle agrodolci. 

Arrosti, rotoli, frittate, spiedini

Per piatti da portare già tagliati a fette o da mangiare sullo stecco: Spinacino ai carciofi, Rotolo di pollo alla cacciatora, una frittata con asparagi e tarassaco, Spiedini di persico croccanti.

Polpette

Le polpette si mangiano in un boccone senza sporcarsi. Ecco tre idee per tutti i gusti, veg, carne e pesce: Polpette vegetali con ceci e broccolo, Polpette di pollo profumate con un tripudio di erbe aromatiche, spezie e tarassaco, Polpette di baccalà e patate

Dolcetti

Come dolce finale o per la merenda vi proponiamo due idee facili e pratiche per riciclare il cioccolato delle uova di Pasqua: la torta caprese e il salame di cioccolato. L’opzione senza cioccolato sono invece delle semplici e soffici ciambelline Paradiso che accontentano grandi e piccini. E per chi vuole esagerare, la pastiera napoletana.

Buon 25 aprile e W la libertà!

Proudly powered by WordPress