Tag: ricette per cucinare

Ricetta Bucatini all’amatriciana – La Cucina Italiana

Ricetta Bucatini all'amatriciana - La Cucina Italiana

La pastasciutta romana per eccellenza nasce ad Amatrice, ma in bianco. I pomodori e l’eventuale cipolla si sono aggiunti arrivando nella capitale, ecco la vera ricetta dei bucatini all’amatriciana

  • 400 g pomodori San Marzano
  • 350 g bucatini
  • 100 g guanciale
  • 80 g pecorino di Amatrice (in alternativa, 50 g di pecorino romano, più saporito)
  • 1 peperoncino rosso fresco
  • olio extravergine
  • sale

Per la ricetta dei bucatini all’amatriciana, tagliate il guanciale a bastoncini. Soffriggetelo in una casseruola con un filo di olio, quindi toglietelo dalla casseruola e tenetelo da parte.
Incidete i pomodori con due piccoli taglietti a croce, scottateli in acqua bollente salata per 1 minuto, trasferiteli
in acqua e ghiaccio, pelateli, privateli dei semi e tagliateli a pezzetti.
Mondate il peperoncino eliminando i semi e tagliatelo a fettine; unitelo nella casseruola dove avete fatto rosolare il guanciale insieme con i pomodori e cuocete la salsa per 30-40 minuti; alla fine aggiungete il guanciale.
Cuocete i bucatini in acqua bollente salata, scolateli al dente e conditeli con la salsa e il pecorino grattugiato.

Ricetta: Joëlle Néderlants, Testi: Sara Suardi; Foto: Riccardo Lettieri, Styling: Beatrice Prada

» Pollo al mais – Ricetta Pollo al mais di Misya

Misya.info

Tagliate il pollo a straccetti e infarinatelo con la semola (va bene anche la farina normale, se non avete la semola, dovrete solo stare attenti a mescolare più spesso, perché tenderà ad attaccarsi un po’ di più).

Fate dorare lo scalogno tritato con un po’ di olio in un’ampia padella antiaderente, unite il pollo e fatelo rosolare in maniera uniforme, quindi sfumate con il vino.
Aggiungete anche il mais (dopo averlo ben sgocciolato), aggiustate di sale e pepe e portate a cottura (ci vorranno circa 10-15 minuti, dipende anche dalle dimensioni degli straccetti) mescolando spesso.

Il pollo al mais è pronto, servitelo subito.

Ricetta Avocado e baccalà con cialde e crema di limone

  • 450 g baccalà dissalato
  • 75 g farina di ceci
  • 70 g olio di semi
  • 15 g farina 00
  • 15 g semola di grano duro rimacinata
  • 5 limoni
  • 2 avocado
  • 2 albumi
  • pepe di Sichuan
  • sale
  • semi di sesamo
  • melissa

Per la ricetta dell’avocado e baccalà con cialde e crema di limone, tagliate un limone a rondelle di un millimetro di spessore con l’aiuto di una mandolina. Distribuitele su una placca rivestita
di carta da forno e infornatele a 90° C per un’ora, quindi lasciatele raffreddare.
Sbianchite un imone intero in acqua bollente per 30 secondi; cambiate acqua e ripetete l’operazione, quindi cuocetelo in altra acqua per 40 minuti dal bollore. Tagliate il limone, eliminate i semi e frullatelo con tutta la scorza con un pizzico di sale.
Mescolate la farina di ceci con la farina 00 e la semola; unite l’olio di semi, gli albumi, 30 g di acqua, la scorza grattugiata di mezzo limone e un pizzico generoso di sale.
Stendete l’impasto con l’aiuto di un pennello su una placca rivestita con carta da forno, ottenendo una sfoglia sottile, cospargetela di semi di sesamo e infornatela a 180°C per 7-8 minuti, quindi lasciate raffreddare la cialda e spezzettatela.
Portate a ebollizione 1,5 L di acqua con la scorza di un limone tagliata a pezzi, un gambo di melissa e un cucchiaino di grani di pepe di Sichuan. Dividete il baccalà in 4 trancetti, immergeteli nell’acqua bollente aromatizzata e cuoceteli per 10 minuti a fiamma bassa.
Per gli avocado: Sbucciate i frutti, divideteli a metà per il lungo ed eliminate il nocciolo, quindi tagliateli a fettine sottili e conditeli con un pizzico di sale e il succo di un limone. Distribuiteli nei piatti con il baccalà, condite con la crema di limone, guarnite con fettine di limone disidratato, pezzetti di cialda di ceci e foglioline di melissa.

Proudly powered by WordPress