Tag: ricette per torte salate

Una pasticceria speakeasy? A Milano la prima al mondo

Una pasticceria speakeasy? A Milano la prima al mondo

Milano – speakeasy: un binomio che siamo abituati ad associare al mondo dei cocktail bar. Oggi c’è una novità, una pasticceria speakeasy: annunciata soltanto dalla piccola targhetta di un citofono, ben celata dietro un portone e protetta da uno dei tanti cortili interni di Milano, la nuova pasticceria-casa-laboratorio di Gianluca Fusto, pasticciere di trentennale esperienza e amico di La Cucina Italiana, offre un’esperienza inedita a chi sa dove trovarla. 

La location, inaugurata e subito sospesa proprio in coincidenza con il primo lockdown, si è poi modificata e messa a punto durante gli anni difficili della pandemia, e ora riapre al pubblico con tutta la sua gioia: oltre a dare la possibilità di acquistare dolci oppure “esperienze” (come una super colazione consegnata a casa), regala a chi la visita la condivisione di una visione, di una passione, di un progetto in continua evoluzione.

Aperitivo in piscina a Milano: 5 indirizzi top

La Cucina Italiana

Se le temperature milanesi si fanno sempre più bollenti con l’avanzare dell’estate, non resta che immergersi nelle piscine sparse per la città. E dopo? Godersi un aperitivo a bordo piscina e rinfrescarsi con cocktail ghiacciati, nell’attesa che l’aria della sera porti conforto. L’aperitivo in piscina a Milano è l’ideale per sognare una location da vacanza estiva, e se si chiudono gli occhi e si assapora un buon cocktail, manca davvero poco!

5 posti da non perdere per un aperitivo in piscina a Milano 

Ceresio 7 – Pools & Restaurant

Una location esclusiva sul tetto di un palazzo storico, dove ammirare una meravigliosa vista panoramica sulla città. Le due piscine di Ceresio7 sono attive dalla mattina fino alle 17:30, momento in cui iniziare a godersi i cocktail dell’American Bar guidato da Abi El Attaoui, dall’aperitivo fino al dopo cena. La prestigiosa collezione di spirits e la drink list non può che accompagnarsi alla cucina dello chef Elio Sironi.

The VIU Terrace

In via Aristotile Fioravanti 6, la terrazza del VIU ospita una piscina a utilizzo degli ospiti dell’hotel, ma è aperta a tutti dalle 18:30 alle 21 per un favoloso aperitivo a bordo piscina con vista privilegiata sullo skyline di Milano. Totale relax e proposta food leggera e creativa. E per cena, tappa obbligata al ristorante gourmet di Giancarlo Morelli e da Bulk mixology food bar al piano terra.

Bagni Misteriosi

I Bagni Misteriosi, piscina sempre più in voga a Milano situata in zona Porta Romana, ha ospitato sin dalla sua apertura l’ormai iconico aperitivo a bordo piscina accessibile solo a piedi nudi, oltre a numerosi eventi in collaborazione con l’attiguo Teatro Franco Parenti. Anche quest’anno sarà GUD Milano ad occuparsi del ristoro dei bagnanti in ogni momento della giornata, dalla colazione fino all’aperitivo, con un menu che comprende centrifughe naturali, cocktail, insalate, ghiotte focacce e i nuovissimi bao farciti.

Fuorimano OTBP

Fuori dai sentieri battuti, come recita l’acronimo in coda al suo nome (Off The Beaten Path) – per la precisione in Via Roberto Cozzi 3 – sorge Fuorimano, spazioso locale dove passare momenti all’insegna della convivialità, immersi fra piante e colori. In uno dei diversi cortili a disposizione troverete anche una piscina: seduti a uno dei numerosi tavoli all’aperto, potrete gustare l’aperitivo a base di pizze e mini hamburger.

Idroscalo

L’Idroscalo è un enorme parco a circa 8 km dal centro di Milano, fra i comuni di Segrate e Peschiera Borromeo. Perché viene chiamato “il mare di Milano“? Si tratta di una vera e propria oasi di benessere con lago artificiale alimentato da acque sorgive, spiaggia e piscine per adulti e bambini. Qui si può praticare sport, fare il bagno e ovviamente concludere in bellezza con l’aperitivo firmato da GUD Milano.

Aperitivo a bordo piscina a Milano

Uova alla Benedict – Ricetta di Misya

Uova alla Benedict - Ricetta di Misya

Innanzitutto preparate la salsa olandese: preparate il burro chiarificato, fondendolo a bagnomaria e tirando via la schiumetta bianca dalla superficie con un colino a maglie strette.

Sbattete i tuorli con sale, pepe e limoni, quindi continuate a sbattere con le fruste a bagnomaria, aggiungendo anche il burro chiarificato a filo.

Continuate la cottura a fiamma bassa, sempre mescolando con le fruste, fino ad ottenere una salsa chiara, ci vorranno circa 5-10 minuti.

Nel frattempo tostate leggermente il pane, in una padella antiaderente o su auna bistecchiera arroventata; a parte, cuocete il bacon fino a renderlo croccante.

Preparate l’uovo in camicia: portate l’acqua a ebollizione, poi abbassate un po’ la fiamma (l’acqua deve sobbollire, ma non bollire pienamente), aggiungete l’aceto, create un vortice con una forchetta (o un cucchiaio di legno) e cuocete 1 uovo per volta mettendolo al centro del vortice.

Cuocete ogni uovo per circa 2-3 minuti, sollevandolo poi con una schiumarola

Assemblate il piatto: mettete sulla base il pane tostato, poi aggiungete il bacon croccante, quindi l’uovo e infine un po’ di salsa olandese ed erba cipollina.

Le uova alla Benedict sono pronte, non vi resta che gustarvele.

Proudly powered by WordPress