Tag: ricette primi piatti facili

la ricetta e gli strumenti giusti

la ricetta e gli strumenti giusti

La ricetta della pasta frolla da tagliare con gli stampini e la glassa veloce per fare biscotti di Halloween facili e buonissimi!

Facciamo i biscotti di Halloween? Questa la domanda che suona nelle orecchie di mamme, papà, nonni e zii dei più piccoli. Ma è anche una proposta che possiamo concederci per svagarci un po’ in questi giorni da vivere a casa per trovare la giusta occasione per profumare la casa di biscotti ed esercitare un po’ le nostre abilità di pasticcieri. Ma senza sofferenze. Quest’anno, i biscotti di Halloween li facciamo facili, anzi facilissimi, facendoci aiutare da piccoli strumenti a prova di errore. Stampi in silicone, stampi tagliabiscotti di tutte le forme ci aiuteranno nella preparazione di biscotti e biscottini da paura. Ma prima di trovare tutto l’occorrente nella nostra gallery sopra, pensiamo alla ricetta.

La ricetta dei biscotti di Halloween facili

Per preparare biscotti di Halloween facili e buoni, partiamo dalla base. Ovvero dalla ricetta della pasta frolla: ne prepareremo un panetto da circa un kg perfetto per essere tagliato con gli stampi di Halloween!

Gli ingredienti della pasta frolla classica:

500 g farina 00 più un po’, 300 g burro, 200 g zucchero semolato, 5 tuorli, sale, vaniglia, limone

Procedimento

Per preparare una pasta frolla friabile serve innanzitutto una buona quantità di burro, almeno la metà del peso della farina. E poi è molto importante la prima fase della lavorazione dell’impasto, in cui la farina si amalgama con il burro. Raccogliete in una ciotola la farina e il burro a cubetti; rompete il burro con la punta delle dita intridendo la farina finché non otterrete un insieme polveroso di minuscole briciole: pescate via via dal fondo e procedete sbriciolando dal basso all’alto, senza schiacciare troppo l’impasto. In questo modo il grasso del burro proteggerà le molecole di glutine della farina, evitando che poi si combinino con la parte umida, rendendo l’impasto troppo elastico e privo della caratteristica friabilità. Aggiungete quindi lo zucchero, un pizzico di sale e gli aromi (facoltativi e a scelta: i più comuni sono semi di vaniglia o vanillina e scorza di limone grattugiata). Unite infine i tuorli: stemperateli, poi impastate premendo l’impasto tra le dita fino a ottenere un panetto omogeneo. Se avete le mani molto calde, anziché impastare il panetto, potete sbatterlo più volte con forza sul piano di lavoro, in modo da toccarlo meno: il calore corporeo scioglie il burro rendendo difficile la lavorazione, che per questo deve essere piuttosto rapida. Fate riposare il panetto ottenuto per almeno 30’ in frigorifero: il burro deve riprendere consistenza e l’impasto deve perdere quel minimo di elasticità dovuto alla sollecitazione del glutine durante la lavorazione: sarà poi più facile da stendere. Togliete infine il panetto dal frigo e lasciatelo scaldare per qualche minuto: se lo stendete subito, si spacca. Lavoratelo con il matterello su un piano infarinato fino a ottenere uno strato omogeneo di circa mezzo centimetro. Tagliateli con gli stampini di Halloween, adagiateli su una placca da forno rivestita di carta forno e fate cuocere a 180 °C per 17-18’. Sfornate e lasciate raffreddare.

Come conservare il panetto di pasta frolla

Un panetto di pasta frolla classica appena preparato dura in frigo per 24 ore. In freezer si conserva invece fino a 6 mesi: al momento dell’uso, trasferitelo in frigo per 24 ore, poi lasciatelo circa 30’ a temperatura ambiente. La frolla scongelata deve essere un po’ manipolata perché i macrocristalli che si formano in freezer, tornando a temperatura ambiente, umidificano l’impasto in modo non omogeneo. Lavorate il panetto in modo da renderlo nuovamente omogeneo, se necessario con un po’ di farina, e lasciatelo riposare ancora in frigorifero, come se fosse appena fatto. La frolla montata, invece, deve essere cotta subito.

Gli strumenti

Per preparare la frolla classica si possono utilizzare semplicemente le mani. Se invece lavorate con un’impastatrice, usate il gancio a foglia. Per montare il burro della frolla montata serve una frusta, meglio se elettrica; se utilizzate l’impastatrice, munitela del gancio a frusta. Per le successive lavorazioni è indispensabile il matterello e sono utili raschietto, tagliapasta, pennello, spatola, setaccio per lo zucchero a velo, teglie per la cottura dei biscotti, stampi per crostate e tartellette, una griglia per raffreddare i biscotti.

Per decorare

Una delle caratteristiche che rendono divertenti i biscotti di Halloween, sono proprio le decorazioni. Possiamo ottenerle sia utilizzando una pasta di zucchero colorata già pronta (arancione per le zucche, bianca per i fantasmi, nera per le creature della notte) sia facendo una glassa. Per la pasta di zucchero, la stenderemo in uno strato sottile col mattarello e la taglieremo con gli stessi stampini dei biscotti, sovrapponendola alla fine ai biscotti oramai freddi.
Per fare in casa la glassa invece, avrete bisogno di : 250 g di zucchero a velo, 40 g di acqua a temperatura ambiente e coloranti alimentari. Per prepararla, mescolate in una ciotola lo zucchero a velo, l’acqua e mescolate fino a ottenere un composto omogeneo.  Dividetelo in varie ciotole a seconda dei colori che volete preparare e aggiungete i coloranti alimentari fino a raggiungere il risultato desiderato. Utilizzate una tasca o una siringa da pasticciere con un foro molto piccolo per distribuire la glassa sui biscotti e decorare. Lasciate riposare in modo che si rapprenda bene e… buona festa!

Biscotti facili di Halloween

A Milano per un tè con… Gucci e Jimmy Choo

A Milano per un tè con... Gucci e Jimmy Choo

Il tè delle 5 con Jimmy Choo o quello al Circolo Gucci? Due indirizzi glam (per ora) nel Quadrilatero della Moda. Tra musica, fiori e deliziose mini bag, tutte da mordere

In principio fu Anne Mary Stanhope, dama di compagnia della regina Vittoria, che avviò nel 1841 una delle tradizioni della vecchia Inghilterra più amata al mondo: il tè delle 5 pm. In principio prevedeva che il tè, senza zucchero e con latte, venisse accompagnato da una torta morbida e da pane. Le cose evolsero e dopo il 1870, dai palazzi aristocratici l’usanza venne sdoganata a tutte le classi sociali col titolo di afternoon tea.

Tipica dei grandi alberghi, tra gli indirizzi cult londinesi la troviamo magistralmente servita al Brown’s Hotel di Londra, dove si recava la stessa regina Vittoria.

A Milano il trend evolve con una nota glamour in due indirizzi (temporanei) per questo autunno

Con la it-bag e il tacco 12: Jimmy Choo al Four Seasons Hotel

Per gli amanti dell’iconico marchio di scarpe e accessori americano, dal 14 ottobre al 4 novembre c’è il Jimmy Choo Tea Bar al Bar Stilla, ispirato alle creazioni del celebre brand di moda americano e ai suoi sandali a stiletto tanto amati dalle celebrities. L’iniziativa è dello storico Hotel Four Seasons di Milano che ogni giovedì, dalle 15 alle 18 propone un classico tè all’inglese in versione glam con un’alzatina carica di delizie dolci e salate coronata da modelli iconici di Jimmy Choo riprodotte in forma di piccole mono porzioni dolci: c’è la torta alla vaniglia Cloud, la Madeleine bag al cioccolato e la riproduzione della pump Saresa. Il tutto decorato con cristalli edibili e il monogramma JC. Il merito è dell’abilità del pastry chef Daniele Bonzi che offre anche una varietà di finger sandwich, tartellette alla frutta e una selezione di varietà di tè, champagne e un cocktail. Da provare, quello con il fiore di ibisscus, dal colore rosato e le scenografiche corolle essiccate nel flûte.

Daniele Bonzi, pastry chef Four Season Milano.
Daniele Bonzi, pastry chef Four Season Milano.

Al Circolo di Gucci tra musica e installazioni floreali

Spostandosi di poco, all’interno del magnifico Palazzo Gallarati Scotti in via Borgospesso, sempre nel cuore del Quadrilatero della Moda, ha inaugurato il primo Gucci Circolo, un «format esperienziale» temporaneo (fino a al termine di novembre) che arriverà presto anche a Londra e Berlino. All’interno anche una luminosa sala da tè luminosa e piena di verde e installazioni fiorite dove verrete serviti su poltrone e divanetti della linea Gucci Décor , staccando dalla vita frenetica di Milano. L’esperienza si articola in una serie di sale espositive da vivere come uno spazio narrativo attraverso i vari capitoli della collezione Aria, disegnata da Alessandro Michele e presentata ad aprile 2021. Si inizia da “Gucci 100” e, in un susseguirsi di allestimenti che riflettono ed esaltano l’unicità dell’estetica della Maison, termina con la presentazione di “The Hacker Project”.

L’esperienza prosegue nella listening lounge, ovvero una sala d’ascolto che celebra il profondo legame dello storico brand fiorentino con la musica. Al suo interno gli ospiti, circondati da espositori colmi di vinili, possono immergersi nei brani di alcuni degli amici della Casa: Harry Styles, Sir Elton John, Florence Welch, Achille Lauro e molti altri; inoltre possono scaricare una playlist realizzata in occasione dell’anniversario dei 100 anni della Maison, farsi una foto all’interno del photo booth che riproduce effetti ispirati alle fantasie della collezione 100 e divertirsi con i videogame di Gucci Arcade.

Continuando il percorso, si ha la possibilità di calcare la passerella della sfilata di Aria, riprodotta al centro della seconda sala, accompagnati da luci al neon, flash e macchine fotografiche, per poi ritrovarsi magicamente tra i profumi e i fiori di un giardino incantato.

Chissà se la regina Elisabetta approverebbe questo sgarro alle tradizioni. Di sicuro non si pecca di scarsa eleganza.

Jimmy Choo Four Seasons Milano.
Jimmy Choo Four Seasons Milano.

Ricetta Torta di cioccolato – La Cucina Italiana

Ricetta Torta di cioccolato - La Cucina Italiana
  • 180 g cioccolato fondente
  • 170 g zucchero di canna
  • 45 g burro
  • 6 pz uova

Per la ricetta della torta di cioccolato, spezzettate il cioccolato e fondetelo a bagnomaria con il burro.
Separate i tuorli dagli albumi. Montate i tuorli con 60 g di zucchero, finché non saranno molto spumosi. Montate a parte gli albumi con lo zucchero rimasto. Amalgamate al cioccolato fuso, un po‘ alla volta, i tuorli e gli albumi montati, alternandoli e mescolandoli con una spatola con un movimento continuo e avvolgente. Rivestite una tortiera rotonda con carta da forno; imburrate la carta. Trasferite il composto nella tortiera
e cuocete a 170°C nel forno ventilato per 30-35 minuti.

Proudly powered by WordPress