Tag: Ricette Torte

» Pop Tarts – Ricetta Pop Tarts di Misya

Misya.info

Preparate la frolla: unite in una ciotola zucchero, farina, sale, lievito, burro e vaniglia e mescolate, quindi incorporate anche l’uovo.
Una volta ottenuto un panetto omogeneo, avvolgetelo con pellicola trasparente e lasciatelo riposare in frigo per almeno 30 minuti.

Riprendete il panetto e stendetelo in una sfoglia piuttosto sottile (non più di 3-4 mm), cercando di sagomarla in forma rettangolare: ritagliate dei rettangoli abbastanza grandi (8-10×4-5 cm: i Pop Tarts americani sono piuttosto grandi, ma voi se preferite potete farli più piccoli), ricordate che dovranno essere in numero pari perché andranno accoppiati a due a due.

Disponete metà dei rettangoli sulla teglia del forno rivestita di carta forno, farcite con la marmellata (in uno io ho provato a mettere cioccolato bianco fuso) lasciando i bordi liberi, quindi coprite con i rettandoli rimasti, sigillate i bordi, spennellate con poco latte e cuocete per 10-15 minuti a 180°C, in forno ventilato già caldo, poi lasciateli raffreddare.

Preparate la glassa mescolando zucchero a velo e acqua, quindi dividetela in più ciotoline e aggiungete i coloranti alimentari che avete scelto.

Una volta completamente freddi, decorate i biscotti a piacere con glassa e codette (o anche solo glassa).

Una volta asciugata la glassa, i vostri Pop Tarts saranno pronti, non vi resta che guastarli.

» Farfalle di pasta fresca

Misya.info

Preparate l’impasto: mettete tutti gli ingredienti in una ciotola e lavorate velocemente, fino ad ottenere un impasto elastico e omogeneo.
Avvolgete il panetto con pellicola per alimenti e lasciate riposare a temperatura ambiente per almeno 20 minuti.

Riprendete l’impasto, dividetelo in 4 parti e, una per volta, stendete con il matterello, poi passate nella macchina tirasfoglia per ottenere uno spessore molto sottile, di circa 1 mm.

Ora viene la parte più difficile: tagliate la vostra sfoglia con una rotella tagliapasta (va bene sia quella liscia che quella festonata, con i dentini), ottenendo dei rettangolini da 7×4 cm, quindi, uno per volta, stringete la parte centrale del rettangolo tra pollice e indice, avendo cura di far creare 2 pieghe verso l’alto e 1 centrale verso il basso, come vedete dalla foto.

Tutto qua: le farfalle di pasta fresca sono pronte!

A questo punto non vi resta che cuocere le vostre farfalle in acqua bollente leggermente salata (quando cuocio la pasta fresca io ci aggiungo 1 cucchiaio di olio, per essere sicura che i maccheroni non si attacchino tra loro), scolarle dopo 5 minuti e condirle a piacere: qui io ho usato un sughetto fresco fatto con aglio, olio pomodorini e melanzane.

Ed ecco servito il vostro piatto di farfalle di pasta fresca fatte in casa, perfettamente condito e pronto per essere mangiato!

Oroscopo in cucina: i segni di Terra

Oroscopo in cucina: i segni di Terra

Abbiamo chiesto all’astrologa di indicare le ricette ideali per i segni zodiacali seguendo i 4 elementi: Terra, Fuoco, Aria e Acqua. Iniziamo con Toro, Vergine e Capricorno per Terra

In astrologia, i 12 segni zodiacali si suddividono anche secondo l’elemento di appartenenza. Gli elementi che considera l’astrologia classica occidentale sono quattro: Fuoco, Terra, Aria e Acqua. Ciascun elemento ha delle caratteristiche che sono comuni a tutti e tre i segni che vi appartengono anche se, ovviamente, poi ciascun segno sviluppa e interpreta queste caratteristiche in base ai pianeti che lo descrivono. Si può dire, in modo generico ma corretto, che andiamo più d’accordo con i segni che appartengono al nostro stesso elemento perché ovviamente ci troviamo a condividere dei valori di base importanti. Iniziamo con il primo dei 4 elementi la Terra, per un oroscopo in cucina fatto di ricette ideali per ogni segno zodiacale.

Terra: Toro, Vergine, Capricorno

L’elemento Terra è un elemento di grande solidità, tradizionalismo, senso di sicurezza e bisogno di praticità. I segni di terra sono concreti, fattivi, fisici anche nell’espressione dei sentimenti. Il gusto quindi e il piacere della tavola è qui fortissimo: addirittura per alcuni di questi segni zodiacali avere un frigorifero pieno e una tavola sempre ricca sono sinonimo di sicurezza e di amore e i sentimenti vengono dimostrati anche attraverso la preparazione di pranzi e cenette. I segni di Terra, ovvero Toro, Vergine e Capricorno, vivono il cibo come un piacere succulento e sanno più di tutti gli altri assaporare il gusto fino in fondo.

Vediamo come ogni segno zodiacale di Terra declina queste caratteristiche:

Toro

Il Toro è il vero re della tavola imbandita anzi direi proprio un manager della spesa al supermercato. Questo è il segno zodiacale che per eccellenza usa il cibo per dimostrare affetto tanto che, a livello simbolico, il Toro viene proprio legato all’immagine della madre che nutre nel suo gesto d’amore più intenso. Per il Toro quindi il cibo non è solo necessario al corpo ma anche al cuore. Il suo senso di sicurezza e il suo bisogno di rassicurazione vengono appagati da un piatto di pasta fumante. Per questo il cibo preferito del Toro è gustoso ma semplice, casalingo, come una melanzana alla parmigiana, un piatto di tagliatelle al ragù, un risotto alla milanese con l’ossobuco o qualsiasi cosa rievochi l’affetto di un manicaretto materno. Certo, non dimentichiamoci che un segno di Terra ama i sapori intensi quindi anche i ricordi sono più apprezzati se ben conditi.

Vergine

Nonostante la Vergine abbia nomea di essere un segno zodiacale rigido e freddino, non dobbiamo mai dimenticare che si tratta di un segno di Terra e quindi il cibo, inteso come bene primario, è anche per lei espressione d’amore e di cura verso chi ama. La Vergine presta moltissima attenzione al cibo tanto che si informa maniacalmente sulla sua provenienza ed è attenta anche a seguire delle diete corrette a livello nutrizionale. Per la Vergine il cibo deve essere di qualità ma anche misurato, in una proporzione perfetta. I suoi piatti preferiti sono quelli  completi che sanno anche ben combinare gusto ed equilibrio come ad esempio una zuppa di pesce alla crotonese con frutti di mare e spaghetti fino ad un più ricercato bulgur al pesto di pomodorini e treccia di mozzarella.

Capricorno

Il Capricorno adora i pranzi completi, quelli che vanno dall’antipasto al dolce e soprattutto quelli nei quali sceglie tutto lui. A questo segno di Terra piace comandare anche a tavola: il suo posto preferito è a capotavola o, al massimo, a capo della cucina. Il Capricorno è il re dei sapori forti, anzi fortissimi. Qui di insalate scondite non se ne vuole proprio sentir parlare. Il cibo per un Capricorno è spesso una forma di gratificazione e per questo non bada a spese né a tempi di cottura o a difficoltà di reperimento della materie prime. Ovviamente, sempre per lo stesso motivo, anche le bevande di accompagnamento al cibo sono importantissime: il Capricorno è uno dei maggiori collezionisti di vini e distillati pregiati. Non c’è piacere più intenso di un cioccolato amaro sorseggiando un Barolo d’annata. Per lui, ho scelto piatti importanti come l’oca ripiena o il gran cacciucco della tradizione livornese.

Proudly powered by WordPress