Tag: ricette vegetariane dietetiche

Come fare una torta con il pane raffermo

La Cucina Italiana

Forse non tutti conoscono la torta di pane, detta anche torta paesana, torta nera, torta di latte, torta di latte o michelacc, è una ricetta tipica lombarda della zona della Brianza che si prepara con un ingrediente principale: il pane raffermo. Davvero facile e veloce da preparare è perfetta per la colazione e la merenda.

Una ricetta di riciclo creativo

In cucina non si butta via nulla e se avete del pane secco ci sono diverse alternative per riciclarlo in maniera creativa: potete tritarlo per fare il pangrattato, potete preparare la pappa al pomodoro o le polpette di pane e poi potete provare questa torta deliziosa che ha dentro tantissimi profumi, tra cui la scorza di arancia e gli amaretti.

Ricetta della torta paesana

Ingredienti

300 g di pane raffermo 
1 L di latte intero 
2 uova medie 
120 g di amaretti 
50 g di cacao amaro in polvere 
120 g di zucchero 
50 di di uvetta 
50 g di pinoli 
1 arancia

Procedimento

Scaldate il latte senza bollirlo e a parte tagliate a pezzi il pane. Versate il latte sul pane fino a ricoprirlo e profumate tutto con la scorza di arancia grattugiata, oppure mettete la buccia intera senza parte bianca e poi eliminatela dopo 30 minuti. Coprite e lasciate ammorbidire il pane e raffreddare il latte. Dopo circa un’ora aggiungete a questo composto le uova, lo zucchero, il cacao e gli amaretti sbriciolati. Mescolate e per ultimi aggiungete anche pinoli e uvetta. Sta molto bene anche un cucchiaio di rum per dare ancora più profumo. Imburrate una teglia e spolverizzatela con il cacao amaro prima di versare all’interno il composto. Cuocete a 180° per un’ora in forno statico.

Le diverse versioni della torta paesana

Potete fare la torta paesana anche con il cioccolato all’interno, a pezzi o in gocce, oppure bianca, senza il cacao aggiungendo altri biscotti tritati e magari della farina di mandorle. Molto buona anche con la frutta tagliata a pezzi mescolata con il pane. In questa stagione provatela con le mele, le pere e i mirtilli. In estate è ottima anche con le pesche.

Scoprite tutti i consigli nella gallery

Anna in Casa: ricette e non solo: Grissini semplici con lievito di birra o esubero lievito madre

Anna in Casa: ricette e non solo: Grissini semplici con lievito di birra o esubero lievito madre

Quando il tempo è bigio, la mattina mi piace dedicarmi alla casa e alla cucina. Dopo pranzo invece bevo un caffè seduta sul divano e sferruzzo per un’oretta. Se devo, a metà pomeriggio, stiro e rassetto dove serve. 

Il brutto tempo poi mi fa venire voglia di impastare, accendere il forno e provare ricette nuove o rifare qualcosa che è piaciuta molto, da portare in tavola, come questi grissini.

Ė una ricetta facile anche se un po’ lunga per i tempi di riposo, ma ne vale la pena, almeno così è sembrato, visto che se li sono pappati ancora caldi.

Ingredienti

Impasto con lievito di birra fresco
300 g di farina 0

8 g di lievito di birra 
150 g di acqua
60 ml di olio di oliva
3 di malto d’orzo

    o 1 cucchiaino di zucchero
1 cucchiaino di sale fino

Impasto con lievito madre
250 g di farina 0

100 g di lievito madre
120 g di acqua
60 ml di olio di oliva
3 di malto d’orzo

    o 1 cucchiaino di zucchero
1 cucchiaino di sale fino

.

olio d’oliva per spennellare

Se scegliete di preparare i grissini con il lievito di birra, scioglierlo in una parte dell’acqua prevista in ricetta.

Ricetta con esubero di lievito madre

Nella ciotola della planetaria 

sciogliere

il lievito madre nell’acqua.

Unire l’olio e

il sale.

Aggiungere la farina e il malto e

mescolare il tutto.

Lavorare gli ingredienti fino ad ottenere un 

impasto omogeneo; mettere a lievitare 

per circa 12 ore in frigorifero, 

in una ciotola coperta con pellicola trasparente.

Trascorso il tempo in frigorifero, 

togliere l’impasto e lasciarlo a temperatura

 ambiente fino a quando è ben lievitato.

A lievitazione avvenuta, rovesciare 

l’impasto sulla spianatoia leggermente 

infarinata e stenderlo con le mani

fino ad ottenere un rettangolo.

Ripiegare 1/3 del rettangolo verso il centro e

e richiudere il rettangolo a formare

un cilindro.

Stendere nuovamente e ripetere

un’altra volta le pieghe

fino ad ottenere un panetto.

Ruotarlo su se stesso e 

lasciarlo riposare per 30 minuti, avendo 

cura di coprirlo per non

fare seccare la superficie.

Passato il tempo di riposo, stendere

nuovamente l’impasto e

 

 

 

 con una rotella taglia pizza i un coltello affilato,

tagliare tante strisce dallo spessore di circa

un centimetro.

Passare ogni striscia tra i palmi delle 

mani in modo da renderli tubolari.

Adagiarli in una teglia foderata con

carta forno, distanziandoli leggermente.

Lasciare riposare ancora per 45 minuti circa, 

coprendo con un canovaccio o

con una teglia da forno.

 

Scaldare il forno a 200° e preparare

e preparare l’olio da spennellare.

Spennellare i grissini con l’olio d’oliva.

 Infornare per 18-20 minuti o 

fino a doratura.

Sfornarli e lasciarli raffreddare; 

infornarli nuovamente per 5 minuti

o fino a quando risultano croccanti.

Togliere dal forno e farli raffreddare su una 

gratella prima di servirli o 

conservarli in una scatola di latte.

Ricette con le fragole: le nostre migliori idee dolci e salate

La Cucina Italiana

Se 50 ricette con le fragole vi sembrano troppe… state per ricredevi. Questo frutto è infatti così naturalmente bilanciato nel gusto da prestarsi a tantissime preparazioni differenti senza annoiare mai. Ricette con le fragole dolci e salate di susseguono proponendo preparazioni tutte da provare.

Le nostre ricette con le fragole

A partire da proposte classiche e irrinunciabili come la crostata di fragole, i bignè con gelato e salsa di fragole, la torta al cacao con crema di fragole, la crostata con yogurt e fragole, le brioche alle fragole, le mini cheesecake con chips di fragole e la torta con meringhe morbide al cacao e fragole. Se siete alla ricerca di ricette con le fragole fresche e leggere, vi consigliamo di provare le fragole marinate al lemon grass, le fragole al Barbera, il sorbetto di fragole e cassis, le fragole sciroppate, la zuppetta di fragole con amaretti, le fragole gelatinate e gelato, le piccole gelatine con lamponi e fragole e il sorbetto al latte di mandorle e fragole. Ma non finisce qui. Tra le ricette con le fragole salate, abbiamo scelto le polpette di piselli con maionese alla fragola, l’insalata con capesante e salsa di fragole, la vellutata di pomodori e fragole con finto riso nero, l’insalata con fragole marinate e ricotta di capra, i dadi di tonno al sesamo con fragole balsamiche e i medaglioni di maiale con composta di fragole e scalogni.

Come utilizzare le fragole ammaccate

Quando acquistiamo un cestino di fragole mature, capita spesso di trovare qualche frutto ammaccato. Questo accade perché le fragole sono molto delicate e possono soffrire il caldo, lo stoccaggio, ma anche l’attesa nel frigorifero. Il primo consiglio per non sprecarle è quello di consumarle appena acquistate. In questo modo potrete godere appieno della loro dolcezza apprezzandone la naturale consistenza quasi croccante. Ma se vi dovesse capitare di lasciare per troppo tempo le fragole nel frigorifero, ecco allora qualche idea per utilizzare le fragole ammaccate. Una volta lavate e private delle eventuali parti che non sono più commestibili, potete tagliarle grossolanamente, frullarle con dello zucchero e del succo di limone, cuocere il composto per qualche minuto a fuoco lento e utilizzare questa salsa di fragole per rendere ancora più buono ogni gelato. Se siete alla ricerca di qualcosa di alternativo invece, vi invitiamo a preparare una facilissima salsa di fragole piccante. Per prepararla riducete le fragole in dadini e mettete sul fuoco in una padella in cui avete fatto sciogliere del burro con un pizzico di peperoncino. Aggiungete un po’ di zucchero per caramellare, sfumate con aceto di mele e terminare la cottura quando si raggiunge la consistenza desiderata. Una volta raffreddata, è perfetta per accompagnare i formaggi!

Le nostre ricette dolci e salate con le fragole

50 ricette con le fragole (dolci e salate)

Proudly powered by WordPress