Tag: scuola di cucina

Pizza tonno e cipolle: la migliore ricetta

Pizza tonno e cipolle: la migliore ricetta

I nostri consigli per rendere una pizza con tonno e cipolle digeribile e fragrante

La pizza tonno e cipolle è uno dei gusti più popolari nei menu delle pizzerie.
Spesso snobbata perché considerata poco digeribile soprattutto a cena, è in realtà molto più leggera di altre preparazioni, basta prepararla nel modo giusto.

Come fare la base per la pizza perfetta

Ingredienti per la base della pizza

330 g di acqua
20 g di olio extravergine di oliva
10 g di zucchero
15 g di lievito di birra fresco
600 g di farina 0 (oppure 200 di manitoba e 400 di 0)
10 g di sale

Procedimento

Per prima cosa sciogliete il lievito nell’acqua e poi mescolatelo con la farina, l’olio e lo zucchero. Solo alla fine aggiungete il sale.
Lavorate l’impasto con le mani all’interno di un grande recipiente oppure con una planetaria finché tutti gli ingredienti saranno ben amalgamati.
Poi formate una palla liscia e uniforme e lasciatela riposare in un recipiente leggermente unto coperta con la pellicola.
Lasciate tutto nel forno spento per circa 3-4 ore.
Una volta raddoppiato, dividete l’impasto in tre pezzi e stendete con le mani all’interno di tre teglie ben oliate.
Lasciate lievitare ancora per un’ora coprendo le teglie.
Se volete una pizza abbastanza alta e morbida dividete l’impasto solo in due parti.

Pizza con tonno e cipolle rossa o bianca?

A questo punto è il momento di procedere alla cottura, ma dovete decidere se volete una pizza base rossa o bianca.
Se la preferite con il pomodoro allora versate qualche cucchiaio di passata condita con olio e sale su ogni teglia e infornate nel forno statico alla massima temperatura, una teglia alla volta.
L’ideale sarebbe cuocere la pizza per i primi 15 minuti nella parte bassa.
Poi condite con la cipolla affettata sottilmente e passata in padella con l’olio per 10 minuti e il tonno sott’olio ben sgocciolato e non cotto. Cuocete ancora per 10 minuti, questa volta però nella parte media del forno.
Questo è anche il momento di aggiungere la mozzarella se vi piace con il tonno e la cipolla, ma attenzione a sgocciolarla bene.
Se preferite la pizza su base bianca, cuocete le teglie con l’impasto semplice solo condito con poco olio e sale per 15 minuti nella parte bassa del forno e poi condite con il resto prima di cuocere per altri 10 minuti.

Cipolla cotta o cruda sulla pizza?

Come avete letto, noi suggeriamo di utilizzare una cipolla leggermente ripassata in padella e quindi più digeribile.
Più la lasciate ammorbidire a fuoco lento, meglio è.
Potete però anche aggiungerla cruda e lasciarla cuocere in forno, ma il gusto resterà in questo caso molto più intenso e la consistenza meno gradevole, ma è una questione di gusti.

Quale cipolla usare per condire la pizza

Non esiste una cipolla migliore di altre secondo noi per la preparazione della pizza con il tonno.
Potete optare per una classica bionda dolce o per una più intensa cipolla rossa di Tropea.
L’importante è tagliarla a rondelle non troppo spesse e lasciarla in ammollo in acqua fredda per un po’, così sarà più digeribile.

Quale tonno usare per condire la pizza

Il tonno deve essere di ottima qualità, tipo una ventresca, e preferibilmente sott’olio, ma sgocciolatelo molto molto bene prima di metterlo sull’impasto.

Anna in Casa: ricette e non solo: “Cotolette” con farina di ceci

Anna in Casa: ricette e non solo: "Cotolette" con farina di ceci
 
Per Natale ho ricevuto in regalo il libro Cucina botanica di Carlotta Perego, era un po’ che volevo comprarlo ed ora eccolo qui, tra i miei ricettari preferiti. Martedì ho cominciato a leggerlo e fra le ricette ho trovato questa delle “cotolette di ceci”: detto fatto, le ho preparate per cena. Non avevo dubbi sulla ricetta, ma li avevo sulla reazione dei miei: per fortuna ho raddoppiato le dosi… 

Ingredienti

160 g di farina di ceci

120 ml di acqua t.a.

70 g di pangrattato 

        anche senza glutine

1 cucchiaio di amido di mais

1 pizzico di paprica dolce

1 pizzico di cumino a piacere

1 cucchiaino raso di sale

4 cucchiai di olio e.v.o.

Se non volete friggere le cotolette, potete anche cuocerle in forno su teglia foderata con carta forno, ungendole leggermente da ambo i lati.

Procedimento

In una ciotola radunate le polveri,

e mescolatele.


Aggiungete un po’ per volta l’acqua

tenuta a temperatura ambiente.

Continuate a mescolare fino

ad ottenere un composto

omogeneo e senza grumi.

In un piatto fondo versate il

pangrattato

e prendendo un po’ di impasto fra 

le mani leggermente inumidite,

formate le cotolette.

Impanatele con il pangrattato, 

pressandole delicatamente.

Adagiate le cotolette su un foglio di carta 

forno o carta assorbente.

In una padella versate l’olio d’oliva e, 

appena caldo adagiate le fette;

cuocetele girandole,

fino a doratura da entrambi

i lati.

Una volta cotte mettete le cotolette su

carta assorbente per togliere

l’eccesso di unto.

Servitele ben calde accompagnate 

da salsine e insalata a piacere.

Tiramisù: regali di Natale golosi

Tiramisù: regali di Natale golosi

Un’idea regalo simpatica e affettuosa per lo zio appassionato o la collega golosa di tiramisù. Il dolce al cucchiaio italiano più amato al mondo declinato in liquore, panettone, cioccolatini e…

Alzi la mano a chi non piace il tiramisù. Direi che è quasi impossibile. Dalla mia esperienza come giudice alla Tiramisù World Cup 2021 a Treviso ho potuto constatare dal vivo quanto trasporto ci sia attorno a questa ricetta classica ormai della cucina italiana. Di base, la ricetta disciplinata prevede l’utilizzo di 6 ingredienti base: savoiardi, mascarpone, uova, caffè, cacao e zucchero bianco semolato. Poi, ognuno può decidere se restare sul tradizionale e magari cambiare solo la forma (come ha fatto il campione 2021 con il suo tiramisù a cuore) oppure di elevarlo a sapori più azzardati (come il tiramisù prosciutto e melone della campionessa 2021 categoria creatività). Il dolce al cucchiaio italiano più amato al mondo ha fans ovunque – non per niente c’è appena stata anche la Tiramisù Global Marathon, a cui abbiamo partecipato per dare il nostro supporto.

Insomma, un dessert che si presta a tutti i gusti e che racconta un po’ della nostra storia. Forse è tra i dessert che avete imparato a fare da piccini tanto è facile da preparare, poi crescendo avete affinato la tecnica (albumi montati a neve sì o no?) fino al risultato che più vi soddisfa. Ora che siamo sotto le Feste, immancabilmente preparerete il vostro tiramisù oppure qualcuno lo farà per voi. E se aveste in famiglia o tra gli amici un vero e proprio appassionato di tiramisù? E se la collega dell’ufficio non resiste ad ordinare il dolce tiramisù anche in pausa pranzo? Allora, abbiamo pensato di darvi qualche spunto per delle idee regalo golose perfette per chi è amante del tiramisù. Pronti?

Tiramisù: Regali di Natale per gli appassionati

Tavoletta al cioccolato al latte e tiramisù

Ci ha pensato Venchi ad unire la dolcezza del cioccolato al latte Venezuela a mascarpone e caffè. In tavoletta a strati da 100 grammi, è un pensierino sfizioso che lascia passare un messaggio nascosto: quanto sei dolce! Prezzo al pubblico 5 euro.

Il liquore al tiramisù

Tiramisù Bottega è un nuovo gustoso liquore che ripropone in forma liquida uno tra i dessert più apprezzati in Italia e nel mondo. Si caratterizza per la moderata gradazione alcolica (17% vol.) e per l’armonioso equilibrio tra cacao, caffè e savoiardo con sentori di panna, mascarpone e uovo. Morbida e vellutata al palato, sembra di poter riuscire a gustare un tiramisù semplicemente bevendolo, non è un’idea fantastica? L’originale bottiglia dalla caratteristica forma ovale ha una capacità di 50 cl e un prezzo al pubblico di circa 15 euro.

Il panettone al tiramisù

Ci ha pensato la storica Motta a creare il Panettone Tiramisù. Il classico morbido impasto del panettone addolcito dalle ricche farciture di crema mascarpone e caffè più una squisita copertura con cioccolato fondente e granella di meringa al cacao. Questa è l’apoteosi per un Natale davvero “GranCremoso”! Prezzo al pubblico 7,70 euro.

Ravioli dolci al tiramisù

Uno scrigno a mezzaluna di sfoglia ambrata al profumo di caffè che racchiude un invitante ripieno di deliziosa e pregiata miscela di caffè e morbido mascarpone. Da preparare fritti oppure in padella, i ravioli dolci al tiramisù di Giovanni Rana sono un dessert originale e indimenticabile. Pronti in 3 minuti in confezione da 4 porzioni, prezzo consigliato 3,99 euro – disponibili nei migliori punti vendita alimentari oppure online.

Il tartufino al tiramisù

La cioccolateria La Perla di Torino ha preparato delle confezioni regalo di cioccolatini davvero intriganti. Il cremoso Tiramisù lascia spazio al sapore deciso delle fave di cacao brasiliane del Fondente Macaé, per abbandonarsi infine alla golosità dell’Arachide Salata. Confezionato a mano, prezzo al pubblico 20 euro.

 

Proudly powered by WordPress