Tag: secondi piatti veloci

Anna in Casa: ricette e non solo: “Cotolette” con farina di ceci

Anna in Casa: ricette e non solo: "Cotolette" con farina di ceci
 
Per Natale ho ricevuto in regalo il libro Cucina botanica di Carlotta Perego, era un po’ che volevo comprarlo ed ora eccolo qui, tra i miei ricettari preferiti. Martedì ho cominciato a leggerlo e fra le ricette ho trovato questa delle “cotolette di ceci”: detto fatto, le ho preparate per cena. Non avevo dubbi sulla ricetta, ma li avevo sulla reazione dei miei: per fortuna ho raddoppiato le dosi… 

Ingredienti

160 g di farina di ceci

120 ml di acqua t.a.

70 g di pangrattato 

        anche senza glutine

1 cucchiaio di amido di mais

1 pizzico di paprica dolce

1 pizzico di cumino a piacere

1 cucchiaino raso di sale

4 cucchiai di olio e.v.o.

Se non volete friggere le cotolette, potete anche cuocerle in forno su teglia foderata con carta forno, ungendole leggermente da ambo i lati.

Procedimento

In una ciotola radunate le polveri,

e mescolatele.


Aggiungete un po’ per volta l’acqua

tenuta a temperatura ambiente.

Continuate a mescolare fino

ad ottenere un composto

omogeneo e senza grumi.

In un piatto fondo versate il

pangrattato

e prendendo un po’ di impasto fra 

le mani leggermente inumidite,

formate le cotolette.

Impanatele con il pangrattato, 

pressandole delicatamente.

Adagiate le cotolette su un foglio di carta 

forno o carta assorbente.

In una padella versate l’olio d’oliva e, 

appena caldo adagiate le fette;

cuocetele girandole,

fino a doratura da entrambi

i lati.

Una volta cotte mettete le cotolette su

carta assorbente per togliere

l’eccesso di unto.

Servitele ben calde accompagnate 

da salsine e insalata a piacere.

I dolci di Natale ideali per ogni segno zodiacale

I dolci di Natale ideali per ogni segno zodiacale

12 segni zodiacali e 12 ricette di dolci speciali perfetti per il Natale: un oroscopo gastronomico dell’esperta che ci aiuterà a scegliere cosa cucinare o cosa regalare

Eccoci qui a quel periodo dell’anno nel quale qualsiasi buon proposito di stare a dieta viene giustamente rimandato almeno ai primi di gennaio. E’ Natale e la maggior parte dei nostri progetti prevede di tenere le gambe sotto al tavolo o i gomiti poggiati al bancone di un bar per una buona parte del tempo. Le temperature rigide poi di certo non aiutano a limitare gli zuccheri e le vetrine di pasticcerie, gastronomie e negozi di alimentari fanno il resto. Che siate appassionati di dolci oppure no, sono sicura che nessuno di voi potrà dirsi al sicuro anche solo da un morsetto ipercalorico.

Sapete quali sono i segni zodiacali che amano di più i dolci? Di sicuro per primi ci sono i segni del Cancro e dei Pesci dove la Luna è molto forte e la Luna è bisogno di dolcezza, di coccole anche al palato. Anche i due segni dove Giove è molto presente non sono bravi a trattenersi dagli sgarri dolciari: parliamo del Sagittario e del Toro che, a dire il vero, non sono bravi a trattenersi da alcun genere di piacere. Ma quale dolce di Natale è perfetto per ciascun segno zodiacale? Ecco qua qualche idea, un’altra scusa per raccogliere 12 ricette dolcissime!

Ariete

Per fortuna non sei uno di quei segni zodiacali particolarmente attenti a non sporcarsi i vestiti soprattutto durante pranzi e cene di Natale perché credo che tra i tuoi dolci preferiti di questo periodo possano esserci i famosissimi Ricciarelli: i biscotti toscani fatti di pasta di mandorle grezza ricoperti di zucchero a velo che, inevitabilmente, finisce sui pantaloni.

Toro

La tradizione nel tuo caso non ha alcuna intenzione di rinunciare al gusto anzi, se il gusto è quello del fritto anche meglio. L’ho in effetti dichiarato all’inizio dell’articolo che sei uno dei due segni zodiacali nei quali trionfa Giove, pianeta del piacere. Per te quindi direi che siano perfetti gli struffoli napoletani che non sono solo buoni ma anche belli, allegri e soprattutto tanto piccoli che scappano tra le labbra quasi senza che tu te ne accorga e di certo ne perderai velocemente il conto… Nemmeno il tempo di un po’ di senso di colpa!

Gemelli

Se per qualche motivo queste vacanze di Natale ti vedono restare in famiglia e non spaparanzato al sole dall’altra parte del mondo come vorresti, potrai almeno consolarti con un dolce tipico del sud: i cannoli siciliani. Con granella di pistacchio o cosparsi di cacao, per te sono una delizia per gli occhi e il palato.

Cancro

Quando si parla di dolci, tu sei uno degli esperti migliori dello Zodiaco, ma per te il sapore più buono è anche quello più semplice: per questo sarai tu tra i 12 segni che ti farai portabandiera di uno dei dolci tipici del Natale italiano. Sto parlando del pandoro anche se, per quanto ti riguarda, è ideale solo se completamente immerso nella crema al mascarpone appena fatta (in casa, ça va sans dire).

Leone

Per te che sei un vizioso di natura e che non ti accontenti di una normale fetta di dolce, ho pensato ad una cosa che per me, da quando ero bambina, è il massimo della goduria… Sto parlando di un fico secco che abbraccia una noce ricoperta di cioccolato fondente. Un solo morso ed è l’apoteosi del piacere.

Vergine

Le cose semplici non sono il tuo forte nemmeno sotto le feste di Natale cara Vergine, per questo per te e per rappresentare il tuo caratterino (sempre adorabile, per carità) ho pensato al panpepato fatto di cioccolato, frutta secca, cannella e noce moscata e che ha (probabilmente) origini ferraresi. Anche nel tuo Natale sono sicura che il “pepe” non mancherà.

Bilancia

Nel tuo caso, cara Bilancia, si sa che ogni dolcezza vuole immediatamente il suo giusto contrappeso per questo ho pensato di consigliarti un dessert in equilibrio tra il dolce e lo speziato.

Scorpione

Per te che sei un superstizioso di natura, ho pensato ad un dolce che in nord Italia si chiama brioche di Santa Lucia ma che in realtà ha origine dagli safransbullar svedesi. Si tratta di brioche gialle grazie allo zafferano che è l’ingrediente segreto e che vengono preparate sempre rigorosamente nel numero di 13. 13 infatti è il giorno di Santa Lucia ma è anche un numero particolarmente fortunato.

Sagittario

Con un Sagittario, dominato appunto da Giove che è il pianeta dei piaceri in abbondanza, anche nel dessert è ben gradito un boccino di vino. Per questo il tuo dolce di Natale preferito potrebbe essere la cartellata pugliese al vincotto: friabile e croccante cotta in abbondante olio bollente (ma non è certo questo il momento per stare attenti alla dieta) e resa dolcissima da miele e vincotto, appunto.

Capricorno

La durezza non ti ha mai fatto paura Capricorno e non inizierà di certo adesso: Saturno che ti domina non si farà intimidire da un torrone carico carico di mandorle, nocciole e pistacchi e se ce ne sarà bisogno sei anche disposto a sgranocchiarlo piano piano per tutto il pomeriggio fino ad arrivare al pasto successivo.

Acquario

Dato che tu non sei certo un segno zodiacale famoso per la tradizione che ci vuole seduti ore e ore allo stesso tavolo, ho pensato di consigliarti un dolce che i parigini usano consumare anche a passeggio nel periodo delle feste natalizie: è il tronchetto di Natale: pan di spagna e tanto di quel cioccolato in crema da sembrare appunto il tronco dell’abete natalizio.

Pesci

Come tutti gli anni anche questa volta non vedrai l’ora che arrivino i giorni di Natale per giocare anche a tavola con i biscotti di pan di zenzero dalle forme disparate, anche di omini ai quali provvedi ogni anno a costruire anche una dolcissima casetta. Il solo profumo di questi biscotti appena sfornati è per te il vero sapore del Natale.

Ricetta Mousse di avocado, salmone, uova di quaglia e salsa acida

Ricetta Mousse di avocado, salmone, uova di quaglia e salsa acida
  • 500 g filetto di salmone fresco
  • 200 g panna fresca
  • 55 g zucchero di canna
  • 6 uova di quaglia
  • 2 avocado maturi
  • 2 limoni non trattati
  • 1 arancia non trattata
  • pasta kataifi
  • aneto
  • germogli
  • olio di semi di girasole
  • olio extravergine di oliva
  • sale
  • pepe

PER IL SALMONE
Mescolate lo zucchero con 60 g di sale, la scorza grattugiata di 1 limone e dell’arancia e 2-3 rametti di aneto sfogliati. Incidete la pelle del salmone con un coltello e adagiatelo in una pirofila, su un letto di sale e zucchero; copritelo con questo misto, sigillate la pirofila e ponetelo a riposare in frigo per 24 ore. Girate il filetto e lasciatelo marinare per altre 24 ore.
Sciacquatelo infine sotto l’acqua fredda e asciugatelo. Tagliatelo a fette sottili e conditele con un filo di olio.

PER LE UOVA
Cuocete le uova di quaglia in acqua bollente per 90 secondi, in modo che il tuorlo rimanga cremoso. Raffreddatele sotto l’acqua, poi sgusciatele con cura.

PER LA SALSA ACIDA
Lavorate la panna con il succo di 1/2 limone, sale e pepe fino a che non sarà parzialmente montata.

PER LA MOUSSE
Pulite gli avocado e tagliate a pezzetti la polpa. Frullatela con il succo di 1 limone, un filo di olio e un pizzico di sale, fino a ottenere una consistenza liscia e cremosa.
Servite il salmone con la mousse di avocado, la salsa acida e le uova di quaglia, accompagnando con fili di pasta kataifi fritta in olio di semi e germogli freschi.

Ricetta: Antonino Cannavacciuolo, Food Styling: Joëlle Néderlants, Foto: Riccardo Lettieri, Styling: Beatrice Prada

Proudly powered by WordPress