Tag: torta facile e veloce

Mangiare vegan a Torino: 8 indirizzi

Mangiare vegan a Torino: 8 indirizzi

Torino è tra le prime città d’Italia per la qualità delle proposte vegan. Niente male per il capoluogo del Piemonte, che è patria di piatti come gli agnolotti ripieni di carne, i tajarin al sugo d’arrosto, il brasato al Barolo e il bollito misto, solo per citare alcune ricette della tradizione. Ma il Piemonte è da sempre territorio di ricette create utilizzando esclusivamente prodotti della terra come legumi, ortaggi e verdure.

Se fino a qualche anno fa lo stile alimentare plant based poteva sembrare una moda, ora è diventato un vero e proprio movimento di persone che sui social si scambiano indirizzi e consigli su dove mangiare. I vegani In Italia sono circa 5 milioni, su una popolazione mondiale di più o meno 80 milioni di persone, sembra davvero un numero molto alto.

Ecco 8 indirizzi vegan a Torino:

Focaccia in padella: pronta in 10 minuti!

Focaccia in padella: pronta in 10 minuti!

Fare la focaccia è sempre una buona idea! Ma come fare a cucinarla senza forno e in poco tempo? Seguite la nostra ricetta, per la focaccia in padella vi serviranno solo 10 minuti! 

Proseguite nella lettura e troverete la ricetta passaggio dopo passaggio; di seguito, scorrendo le immagini, qualche suggerimento per rendere la vostra focaccia ancora più golosa.

Come fare la focaccia in padella: la ricetta

Ingredienti

300 g di farina 00
165 g di acqua
1 cucchiaio di olio extravergine
1/2 bustina di lievito per torte salate
sale fino qb
130 g di prosciutto cotto
130 g di scamorza

Procedimento

Prendete tutti gli ingredienti, tranne il prosciutto e la scamorza, e uniteli in una ciotola. 
Mescolate con un cucchiaio, fino a ottenere un composto omogeneo. Lavoratelo ancora qualche minuto sulla spianatoia: ora suddividete l’impasto in due panetti: il primo stendetelo, dandogli una forma circolare. Farcite con le fette di prosciutto e la scamorza ridotta a dadini. 

Stendete anche il secondo pezzo di impasto, dategli una forma circolare e ricoprite la vostra focaccia. Sigillate i bordi, prendete una padella e sopra un filo d’olio extravergine di oliva, fate cuocere la vostra focaccia. Tre minuti a lato, girandola con l’aiuto del coperchio, proprio come se fosse una frittata. Continuate a girarla per una decina di minuti, le superfici devono essere dorate. Poi servitela ancora calda!

Anna in Casa: ricette e non solo: Plum-cake salato noci, zucchine e gorgonzola

Anna in Casa: ricette e non solo: Plum-cake salato noci, zucchine e gorgonzola

NON vi piace il gorgonzola?

NO alle noci?

NO alle zucchine?

Niente paura, seguite la preparazione dell’impasto base, aggiungete gli ingredienti che più preferite e il gioco è fatto.

Questa è una di quelle ricette perfette per una giornata stancante come quella di inizio settimana: veloce, facile e permette di variare gli ingredienti a proprio piacimento.

Ingredienti

impasto base

200 g di farina 0

3 uova

160 ml di latte

40 g di olio d’oliva

60 g di grana grattugiato

1 bustina di lievito istantaneo per salati

5 g di sale

pepe a piacere

abbinamento a scelta

1 zucchina grattugiata

100 g di gorgonzola con mascarpone

       oppure 70 g di gorgonzola 

                    30 g di mascarpone

Procedimento

Scaldare il forno a 180°C e foderare uno stampo da plum-cake da cm 11 x 25.

In una ciotola unire latte e uova.

Con una frusta a mano mescolare i due 

ingredienti.

Sempre mescolando aggiungere l’olio,

il grana grattugiato,

il sale e il pepe ed

infine la farina e il lievito istantaneo.

Continuare a mescolare fino ad ottenere

un composto simile a quello di un dolce.

A questo punto unire gli ingredienti scelti, 

io la zucchina grattugiata e strizzata,

il gorgonzola con il mascarpone e

alcuni gherigli di noci tritati.

Versare il composto ottenuto nello

stampo prima preparato.

Livellare la superficie con una spatola e

decorare a piacere con dei gherigli interi.

Infornare e

cuocere per 40-45 minuti, vale la prova stecchino.

A cottura ultimata lasciare qualche minuto

il plum-cake senza sformarlo 

prima di servirlo.

É buono caldo, tiepido o freddo.

Proudly powered by WordPress