Tag: primi piatti estivi

Succo di mirtillo: tutti i benefici e le ricette per usarlo in cucina

Succo di mirtillo: tutti i benefici e le ricette per usarlo in cucina

Una bevanda benefica come lo sono i piccoli frutti da cui si ottiene. Ecco le proprietà del succo di mirtillo da utilizzare anche in ricette golose

Non sempre quando si fa la spesa si riescono a trovare i mirtilli, soprattutto se non è la stagione giusta. Per godere delle innumerevoli proprietà di questi frutti tutto l’anno c’è però il succo di mirtillo. Perfetto per la colazione, per uno spuntino, per il post-allenamento, è rinfrescante, goloso e benefico.

Le proprietà dei mirtilli

Il loro colore blu lo suggerisce: i mirtilli sono ricchi di antociani, pigmenti con proprietà antiossidanti in grado di agire sul microcircolo e proteggere il sistema vascolare contrastando la fragilità dei capillari, ma anche le vene varicose e la ritenzione idrica.

Queste sostanze fanno bene anche alla vista e combattono la stanchezza oculare agendo sui capillari della retina. I mirtilli sono anche ricchi di vitamina C e fibre e hanno proprietà antinfiammatorie, antibatteriche, rinfrescanti, astringenti, toniche, diuretiche.

Succo di mirtillo e ricette

Quando acquistate il succo di mirtillo valutate se preferire quello con i soli zuccheri della frutta e senza zuccheri aggiunti. Esiste anche il succo di mirtillo rosso con meno proprietà, principalmente diuretiche e rinfrescanti.

Il succo di mirtillo si può fare anche in casa partendo da frutti freschi e poi si può utilizzare anche in ricette golose come quelle che vi proponiamo di seguito.

» Cioccolatini con burro di arachidi e cioccolato

Misya.info

Tritate finemente i biscotti, quindi incorporateci il burro di arachidi: dovrete ottenere un composto lavorabile.

A parte, sciogliete il cioccolato (in microonde o a bagnomaria).

Create il cuore dei cioccolatini formando delle palline di composto (falle piccole, più piccole di 1 noce) e lasciale riposare in freezer per 20 minuti.
Passa le palline, una per volta, nel cioccolato, poggiandole poi su carta forno: se lo strato di cioccolato ti sembra abbastanza uniforme, lasciali riposare per almeno 20 minuti in frigo, altrimenti lasciali riposare in frigo per soli 10 minuti, quindi immergili nuovamente nel cioccolato e mettili di nuovo in frigo per almeno altri 10 minuti.

Decora i tartufini a piacere con il burro di arachidi (io l’ho messo in una sac-à-poche per creare dei decori sottili).

I cioccolatini con burro di arachidi e cioccolato sono pronti: conservateli in frigo fino al momento di servirli.

Anna in Casa: ricette e non solo: “Cotolette” con farina di ceci

Anna in Casa: ricette e non solo: "Cotolette" con farina di ceci
 
Per Natale ho ricevuto in regalo il libro Cucina botanica di Carlotta Perego, era un po’ che volevo comprarlo ed ora eccolo qui, tra i miei ricettari preferiti. Martedì ho cominciato a leggerlo e fra le ricette ho trovato questa delle “cotolette di ceci”: detto fatto, le ho preparate per cena. Non avevo dubbi sulla ricetta, ma li avevo sulla reazione dei miei: per fortuna ho raddoppiato le dosi… 

Ingredienti

160 g di farina di ceci

120 ml di acqua t.a.

70 g di pangrattato 

        anche senza glutine

1 cucchiaio di amido di mais

1 pizzico di paprica dolce

1 pizzico di cumino a piacere

1 cucchiaino raso di sale

4 cucchiai di olio e.v.o.

Se non volete friggere le cotolette, potete anche cuocerle in forno su teglia foderata con carta forno, ungendole leggermente da ambo i lati.

Procedimento

In una ciotola radunate le polveri,

e mescolatele.


Aggiungete un po’ per volta l’acqua

tenuta a temperatura ambiente.

Continuate a mescolare fino

ad ottenere un composto

omogeneo e senza grumi.

In un piatto fondo versate il

pangrattato

e prendendo un po’ di impasto fra 

le mani leggermente inumidite,

formate le cotolette.

Impanatele con il pangrattato, 

pressandole delicatamente.

Adagiate le cotolette su un foglio di carta 

forno o carta assorbente.

In una padella versate l’olio d’oliva e, 

appena caldo adagiate le fette;

cuocetele girandole,

fino a doratura da entrambi

i lati.

Una volta cotte mettete le cotolette su

carta assorbente per togliere

l’eccesso di unto.

Servitele ben calde accompagnate 

da salsine e insalata a piacere.

Proudly powered by WordPress