Cannelloni di magro – Ricetta di Misya

Cannelloni di magro - Ricetta di Misya

Innanzitutto insaporite la passata con sale e olio, poi, se non l’avete già fatto, preparate la besciamella.
Lavate bene gli spinaci e poi tritateli al coltello.

Fate dorare l’aglio con l’olio in una padella ampia, eliminate l’aglio, unite gli spinaci, salate e lasciate cuocere per circa 15 minuti, quindi lasciateli intiepidire.

Nel frattempo mettete a bollire l’acqua per i cannelloni, leggermente salata, e, quando bollirà calate la pasta.
Mettete in una ciotola ricotta, grana, uovo, noce moscata, pepe e poco sale e amalgamate, quindi aggiungete anche gli spinaci.

Scolate la pasta al dente e poggiatela su di un canovaccio pulito.

Trasferite la farcitura di ricotta e spinaci in una sac-à-poche e farcite i cannelloni, disponendoli poi nella pirofila con il fondo velato di besciamella.

Aggiungete il resto della besciamella sopra ai cannelloni, quindi ricopritela con la passata, spolverate di grana e cuocete per circa 20 minuti in forno ventilato preriscaldato a 180°C.

I cannelloni di magro sono pronti, lasciateli riposare per qualche minuto prima di gustarveli.

7 semplici consigli per essere sostenibili | La Cucina Italiana

7 semplici consigli per essere sostenibili
| La Cucina Italiana

Per gli addobbi, scegliamo decorazioni di vetro, legno, stoffa, carta, sughero, oppure di pasta di sale colorata, magari da realizzare con i bambini (no plastica).Un’altra soluzione è la frutta secca, il marzapane o le catenelle di popcorn che, trascorso il Natale, potremo mettere sul terrazzo per rifocillare gli uccelli infreddoliti e affamati. L’unico ingrediente fondamentale è la vostra fantasia, sbizzarritevi con l’immaginazione! Con carta riciclata, oggetti di recupero o semplici ramoscelli si possono creare meravigliosi addobbi di Natale. Dagli ornamenti per l’albero ai centrotavola, fino alle ghirlande.

idee regalo | La Cucina Italiana

idee regalo
| La Cucina Italiana

Piccoli elettrodomestici, perfetti a Natale – o tutto l’anno. Li possiamo regalare perché sono utili, preziosi alleati in cucina, come un’impastatrice o una cantinetta per il vino. Li possiamo regalare perché sono belli, come una macchina per il caffè di design.

Ma li possiamo regalare anche perché, spesso, aiutano a risparmiare: un forno a microonde darà un taglio netto alla bolletta del gas. E anche un frigorifero o un forno nuovi e perfettamente funzionanti, dotati delle più recenti tecnologie, a fonte della spesa iniziale, consentiranno di ottimizzare il consumo di elettricità.

Non sono solo oggeti del desiderio: cantine per il vino, sistemi di filtrazione per l’acqua, purificatori d’aria, congelatori sono regali per tutta la casa e per chi la abita. Diventano parte delle nostre vite e ci aiutano, per quel che è possibile, a viverle meglio.

Tutti questi elettrodomestici oggi non devono più fare solo il loro “dovere”, fare il caffè o impastare farina e uova: devono essere oggetti di design, e assicurare attenzione alla sostenibilità, garantendo cura per il pianeta e risparmio energetico.

Per tutti questi (buoni) motivi, regalare piccoli elettrodomestici è sempre un gesto d’amore.

Proudly powered by WordPress