Tag: feste

il secondo per riciclare gli affettati delle Feste

il secondo per riciclare gli affettati delle Feste

Un piatto ricco e saporito, perfetto per consumare il prosciutto avanzato dai pranzi e dalle cene di Natale e non sprecare niente

Quanti avanzi avete in cucina dopo le feste di Natale? Immaginiamo tanti, ma buttarli è peccato. La soluzione è pensare allora a delle ricette antispreco, come quella che stiamo per proporvi, ovvero la pancetta – o tasca di vitelloripiena. La sua farcitura è fatta con gli affettati che non avete consumato e sarà l’ultima concessione gustosa prima del periodo detox di gennaio.

Come si prepara la pancetta ripiena

Ingredienti

1 tasca di vitello da 1 kg
2 etti di mortadella
1 etto di mortadella di fegato
2 etti di prosciutto cotto
1 etto di prosciutto crudo
1 fettina di lonza
2 uova
pangrattato qb
1/2 spicchio d’aglio
noce moscata qb
parmigiano qb
prezzemolo qb
olio extravergine qb
2 noci di burro
1 bicchiere di vino bianco
brodo qb

Procedimento

Tritate finemente gli affettati e la carne e metteteli in una ciotola. Aggiungete poi le due uova e il mezzo spicchio d’aglio grattugiato (o tagliato fine). In base alla consistenza dell’impasto, che deve essere morbido ma sodo, aggiungete poi pangrattato e parmigiano. Grattugiate la noce moscata a piacere, in base al vostro gusto e aggiungete, sempre a vostra scelta, il prezzemolo. Ricordate di non salare l’impasto: vista la presenza degli affettati sarà già molto saporito.

Inserite poi la farcitura nella tasca e cucite con ago e un filo spesso il lato che rimane aperto o il ripieno uscirà in cottura. Mettete la pancetta ripiena in una teglia unta con olio extravergine d’oliva, due noci di burro e un bicchiere di vino bianco. Andrà in forno già caldo a 180° per circa un’ora. Controllate sempre la cottura – in base alla grandezza della tasca potrebbe richiedere anche qualche minuto in più – e irrorate la tasca di vitello con del brodo per far sì che non si asciughi troppo in cottura e resti morbida.

Portatela in tavola tagliata a fette e accompagnata da un’insalata verde e dalla mostarda di Cremona.

Come riciclare gli avanzi delle feste in panini

Come riciclare gli avanzi delle feste in panini

Le ricette delle Feste sono sempre insuperabili, ma questi sandwich sono più divertenti e ci permettono di recuperare dell’ottimo cibo avanzato

Gli avanzi di cibo sono golosi e divertenti. Il loro recupero è una pratica che esiste da sempre in Italia, ne abbiamo la dimostrazione nelle tante ricette tipiche a base di avanzi: dalla frittata di pasta napoletana ai canederli altoatesini, passando per le polpette di bollito.
Nella patria del sandwich, il Regno Unito, il recupero dei leftover sotto forma di sandwich è una vera e propria arte.
Così anche negli Stati Uniti, dove il sandwich con gli avanzi del Thanksgiving è il più popolare in questo periodo dell’anno, venduto in tutte le catene della grande distribuzione: solo turkey, stuffing e cranberry sauce, un capolavoro di semplicità.
Dal momento che anche i vostri frigoriferi si riempiranno di cibo in eccesso sotto le Feste, vi propongo 4 idee di sandwich a base di avanzi natalizi, con un tocco gourmet che rende questi panini anche meglio degli avanzi da cui sono ottenuti.

4 idee di sandwich a base di avanzi natalizi

PANINO DI PANETTONE AL VITELLO TONNATO E CARCIOFINI
Per recuperare panettone e vitello tonnato

Ingredienti per due panini:
4 fette di panettone (circa 8×8 cm)
4 fette di vitello tonnato
2 cucchiai di salsa tonnata
4 carciofini sotto’olio

Preparazione:
Tagliate il panettone in 4 fette spesse circa 2 cm, larghe circa 8×8 cm.
Spalmate le fette con la salsa tonnata.

Tagliate i cetriolini a fette sottili.
Componete i panini adagiando le fette di vitello tonnato sulle fette di panettone, aggiungendo i cetriolini e chiudendo i due panini.

Cuocete i due panini in una piastra da toast per 2 minuti (o 1 per lato, se usate una padella calda) e servite subito.

BOCADILLO ALLA SPAGNOLA CON FRITTATA DI CONTORNI
Per recuperare gli avanzi dei contorni di verdura, di qualsiasi tipo

Ingredienti per due panini:
2 ciabatte comuni
5 uova
200 g circa di contorni di verdure
100 g di Parmigiano-Reggiano grattugiato
2 cucchiai di maionese
1 pomodoro a grappolo
Olio di oliva, Aceto Balsamico Tradizionale di Modena, sale e pepe q.b.

Preparazione:
Tagliate le due ciabatte a metà, dopodiché fare lo stesso col pomodoro.
Spremete con le mani le due metà del pomodoro direttamente ciascuna base delle ciabatte, grattate la polpa per bene contro la superficie del pane finché vi rimarrà in mano solo la buccia.

Mescolate la maionese in una ciotola con qualche goccia di Aceto Balsamico Tradizionale di Modena, spalmate il condimento ottenuto sulle due metà superiori delle ciabatte.

Ungete una padella antiaderente con un po’ d’olio, quando diventa caldo versate gli avanzi dei contorni e fate insaporire insieme a fiamma alta per 3 minuti.

Nel frattempo, rompete le uova e versatele in una ciotola, mescolare appena un po’ e aggiungete il formaggio grattugiato, il sale e il pepe.

Versate il composto ottenuto nella padella e mantenete la fiamma dolce, coprite con un coperchio e lasciate cuocere per 8 minuti.

A questo punto dovete girare la frittata, aiutandovi con il coperchio. Lasciate cuocere altri 5 minuti e togliete dal fuoco.

Lasciate raffreddare un poco e tagliate la frittata a metà.

Componete il bocadillo con la frittata e gustatevi questo panino tiepido.

SANDWICH TIPO-CORNED BEEF ALL’INGLESE
Per utilizzare gli avanzi del bollito di manzo, in una ricetta che ricorda la tradizione ebraica inglese del sandwich al corned beef

Ingredienti per due panini:
4 fette di pane in cassetta ai cereali
160 g di bollito di manzo
4 cetriolini sott’aceto
2 cucchiai di senape

Preparazione:
Spalmate tutte le fette di pane con la senape.
Mettete l’avanzo del bollito di manzo in un sacchetto di plastica da cibo, sigillatelo e battete delicatamente le fette di bollito con un batticarne, finché non si assottigliano.
Componete i sandwich riponendo le fette così ottenute sulle due fette di pane.

Tagliate a fette sottili i cetriolini e disponeteli sui due sandwich, poi chiudete con le fette di pane superiori e servite appena tiepidi.

QUESADILLA ALLA MESSICANA CON RAGÙ E LATTICELLO
Per recuperare gli avanzi del ragù in un panino di tradizione messicana d’insolita leggerezza, grazie all’acidità del latticello e del lime

Ingredienti per due quesadilla:
2 tortilla di farina
200 g di ragù di carne avanzato
60 ml di latticello
2 cipollotti
1 lime
Olio di oliva, sale e pepe q.b.

Preparazione:
In una pentola antiaderente calda e leggermente unta, abbrustolite il ragù avanzato, aggiungete un po’ di pepe e spegnete la fiamma.
Tagliate a rondelle sottilissime i cipollotti.

Scaldate una padella antiaderente grande a fuoco medio con un cucchiaino di olio.
Mettete una tortilla di farina nella padella e cospargete con gli avanzi di ragù, metà dei cipollotti e versate metà del latticello sulla carne.
Ripiegate la tortilla e chiudetela bene lungo i bordi.
Tostate leggermente su entrambi i lati fino a quando la tortilla non prende un colore bruno.
Ripetete con l’altra tortilla.

Servite ancora calde in in piatto, accompagnate con uno spicchio di lime che potrete spremere sulle vostre quesadilla.

Qual è il piatto delle Feste del vostro segno zodiacale?

Qual è il piatto delle Feste del vostro segno zodiacale?

In questo clima di Festa, è divertente consultare l’oroscopo gastronomico per scoprire qual è il piatto ideale per il vostro segno zodiacale – o di chi amate. E poi sono 12 ricette!

Da Natale a Capodanno, pronti a metterci con le gambe sotto al tavolo sapendo quando inizieremo ma non quando riusciremo a rialzarci definitivamente per le Feste? Che abbiate buoni propositi di contenimento oppure che li rimandiate tutti ai primi di gennaio non importa: la cucina italiana propone tanti piatti tradizionali per le feste natalizie e sono (quasi) tutti irresistibili.  Ognuno ha il suo piatto preferito: quello che viene meglio alla mamma, il piatto della tradizione della nostra città natale, il piatto che ci ricorda momenti meravigliosi. In questo post vi proporrò un piatto tradizionale delle feste ideale per ogni segno zodiacale, siete pronti?

Ariete

Tu sei uno che non scherza, Ariete, nemmeno a Natale. Per questo il piatto che ho pensato per te è il cappone ripieno, tradizionale che di più proprio non si può e mangiabile solamente se poi ti attende la tombolata o il film di Natale e nulla di più impegnativo!

Toro

Non c’è comfort zone migliore di un piatto di brodo di carne (con i pezzi di carne sceltissimi dal macellaio di fiducia) nel quale nuotano beati i tortellini! Torone, tu con le gambe sotto al tavolo ci stai benissimo e non hai fretta di attendere che il brodo si freddi.

Gemelli

Dato che voi con le gambe sotto al tavolo ci state il tempo minimo indispensabile per non offendere nessuno, avete bisogno di mantenervi leggeri e per questo uno dei vostri piatti preferiti resta la tradizionalissima insalata di rinforzo, mascherata da verdure ma con l’ospitata di capperi, olive e acciughe.

Cancro

Sarà l’aria di tenerezza che aleggia in queste giornate di festa, Cancro, ma tu ti offri volontario per spazzolare, in qualsiasi momento della giornata, i dolci rimasti. Dall’ultima fetta di panettone alle briciole di ricciarelli, dalla crema al mascarpone rimasta sul fondo della ciotola agli struffoli che hanno tentato di scappare dal piatto tu non ne grazierai davvero nessuno.

Leone

Tu sei il re indiscusso di tutti i vizi, compresi ovviamente quelli a tavola. Per questo la tua parte preferita delle feste è fare ordini chilometrici in rosticceria di tutti quei cibi che da solo non ti prepareresti mai. Dalle capesante gratinate al patè, dal cocktail di gamberoni all’insalata russa. Il bancone della gastronomia in centro ti attrae quasi di più di quello della gioielleria.

Vergine

Se c’è una festa tu non hai davvero dubbi: vuoi il panettone gastronomico. Uno di salumi, uno di pesce e uno anche vegetariano, per accontentare tutti. Ordinato, composto, nemmeno sbriciola o sporca: insomma è davvero perfetto e ti chiedi come mai hai atteso le feste per gustartene uno.

Bilancia

Per riscaldarti il cuoricino durante le feste uno dei tuoi piatti preferiti è la zuppa di lenticchie e castagne, densa e bollente proprio come piace a te. Date le calorie fa da antipasto, primo e secondo ma se proposta in un giorno di festa comandata accetta anche di avere di fianco un arrosto in crosta.

Scorpione

Sei tu il segno zodiacale più legato alla superstizione quindi un cotechino con le lenticchie che portano denari, come si dice, non te lo toglie davvero nessuno! Anzi, già che ci sei nelle tue feste non mancano nemmeno gli acini d’uva e il melograno, tutti portafortuna naturali!

Sagittario

Quando si tratta di feste alzi la testa e ti offri volontario anche per organizzare, grazie a Giove che impera nel tuo segno zodiacale. Quindi il tuo piatto delle Feste preferito è il gran trionfo di fritti, quello che trabocca dal piatto da portata bifamiliare e che per essere digerito necessita di almeno un pomeriggio sul divano bevendo acqua gassata.

Capricorno

Con tutto il Saturno che ti scorre nelle vene Capricorno hai una naturale predilezione per la cena degli avanzi, quella nella quale i piatti in tavola non hanno alcun filo logico che li unisca. Tra questi i tuoi avanzi preferiti sono i cannelloni riscaldati che, sostieni, siano ancora più buoni del giorno prima.

Acquario

Dato che tu non sei proprio un amante delle tradizioni direi che non ti darai grande pena per cucinare durante le feste e se ti si proponesse una pasta al salmone non faresti una piega. Anzi, proprio per andare controcorrente potresti darti ai piatti estivi come i gamberoni al limone o l’insalata di mare.

Pesci

Anche a tavola hai voglia di coccole, Pesci, e in questo periodo di feste ancora di più. Non ti farai mancare comfort food di altissimo livello come lo stinco glassato al miele, il purè di patate ingolosito da una generosa grattugiata di parmigiano e tutti i piatti che ti ricordano i natali di quando eri piccolo. Romanticone!

Proudly powered by WordPress