Tag: feste

Sagre, feste ed eventi enogastronomici di giugno

La Cucina Italiana

L’estate è ormai nell’aria: le temperature sono alte già da diverse settimane, le giornate sono più lunghe e tutto è più piacevole all’aria aperta, compreso mangiare e bere. Cose che è più bello fare in compagnia magari scoprendo cibi e posti nuovi a partire dalla nostra città o da una meta di vacanza

Il 18 giugno prepariamoci a celebrare la Giornata del pic nic organizzando un perfetto pranzo sull’erba e poi prendiamo nota di sagre, le feste ed eventi da non farci scappare questo mese.

Gli eventi enogastronomici di giugno

C’è Fermento a Saluzzo

Da giovedì 16 a domenica 19 giugno a Saluzzo, ai piedi del Monviso, in Piemonte, si svolgerà la 12ª edizione di “C’è fermento”, il salone della birra artigianale di qualità. Birrifici e cucine di strada per quattro giorni animeranno il cortile principale del Quartiere della ex caserma Musso con Non manca poi un calendario di appuntamenti OFF: eventi collaterali, musica diffusa, laboratori e visite sul territorio.

VINIAMO + Wine & Sound a Milano

Da venerdì 17 a domenica 19 giugno a Milano, in Piazza Città di Lombardia, l’evento VINIAMO + Wine & Sound porta un party “di-vino” in città. Durante il giorno, con VINIAMO, professionisti, addetti ai lavori e appassionati potranno approfondire la conoscenza dei vini della Penisola attraverso degustazioni, storia, caratteristiche e l’incontro con i produttori. Wine & Sound accenderà le serate di venerdì e sabato con uno special party in cui degustare le eccellenze vinicole italiane abbinate a salumi, formaggi e altre stuzzicherie e al contempo farsi trasportare dall’atmosfera dei dj set.

Al Meni a Rimini

Il 18 e 19 giugno torna a Rimini Al Meni, il grande circo dei sapori ideato da Massimo Bottura, che quest’anno avrà come tema il Mediterraneo. Ventiquattro talenti della cucina si danno appuntamento fra cooking show e piatti stellati, nel clima di una grande festa del gusto, mentre i migliori prodotti del territorio ‘sfilano’ nei banchi del mercato sul Lungomare. Speciali punti street food gourmet incontrano laboratori, artigiani, contadini, pescatori e vignaioli per un salone a cielo aperto dedicato al cibo in tutte le sue forme. E poi torna il pic nic stellato nel giardino del mitico Grand Hotel.

Vinòforum a Roma

Fino al 19 giugno Vinòforum a Roma ospita oltre 610 cantine vitivinicole italiane ed internazionali, chef stellati, ristoranti, enoteche, imprese gastronomiche. La manifestazione al Parco di Tor di Quinto è aperta alle visite con la partecipazione a masterclass e degustazioni.

Festival del Franciacorta a Milano

Il Museo della Scienza e della Tecnologia Leonardi Da Vinci di Milano aprirà le porte lunedì 20 giugno per accogliere la Franciacorta nel “Festival a Milano”, dalle ore 18.00 alle ore 21.30. Saranno 44 le cantine che offriranno ai visitatori la possibilità di degustare i propri prodotti all’interno del festival, per promuovere tutte le interpretazioni e sfumature delle celebri bollicine.

Courmayeur Green Weekend

È l’evento che il 25 e 26 giugno apre la stagione della Val Ferret e della Val Veny. Si parte sabato 25 giugno, in Val Ferret con una proposta di tappe gourmet diffuse nei locali, ristoranti, bar e punti ristoro della valle con assaggi di formaggi valdostani, mocetta, pane nero e miele e ricette valdostane come la polenta nelle sue versioni più gustose, la carbonada, il filettino di trota, il risotto alla cogneintze, le specialità con fonduta di Fontina e Bleu d’Aoste, fino ai dolci, abbinati alla panna prodotta in alpeggio e ai brindisi con i vini d’alta quota.

L’appuntamento in Val Veny sarà un momento di incontro con produttori e allevatori locali, che daranno vita a un food market diffuso e articolato in vari punti degustazione. L’occasione giusta per entrare in contatto con i volti e le storie di chi lavora con passione per produrre formaggi, salumi, distillati e perfino birra, in un territorio “difficile”, ma generoso.

Festa artusiana a Forlimpopoli

Dal 25 giugno al 3 luglio torna a Forlimpopoli (Fc) la Festa artusiana alla sua XXVI edizione. La manifestazione rende omaggio al cittadino più illustre della città, il gastronomo Pellegrino Artusi (1820-1911), padre indiscusso della moderna cucina italiana con eventi tra gastronomia e arte come mercati, degustazioni, laboratori, spettacoli culturali e musicali.

La prima estate food a Lido di Camaiore

Al parco BussolaDomani di Lido di Camaiore, al consolidato festival musicale La Prima Estate dalla line up importante (sul palco dai Duran Duran ai Bluvertigo, da The National a Bonobo e tanti altri), si aggiunge l’esperienza enogastronomica, La Prima Estate Food. La direzione artistica è stata affidata a Gennaro Esposito, chef due stelle Michelin del Ristorante Torre del Saracino di Vico Equense. 

Ogni sera a partire dalle 18:30, in programma quattro concerti di artisti e band di livello internazionale della scena indie e dance. La mattina, invece, alle 11.30 sulla meravigliosa terrazza del Ristorante La Risacca, si potrà partecipare previa iscrizione a show cooking con successivo assaggio del piatto proposto in abbinamento a un vino.

25 idee per il 25 aprile

25 idee per il 25 aprile

Picnic del 25 aprile? Noi continuiamo a confidare nel bel tempo e sognamo un bel pranzo da organizzare sull’erba. Non serve andare lontano: per fare qualcosa di diverso e divertente basta un prato, anche quello del giardino di casa, una tovaglia da stendere per terra e tante cose buone (e comode) da gustare con le mani e poche posate. E se mancasse o il tempo non fosse dei più felici, anche il salotto, il balcone o la terrazza saranno perfetti – l’importante è stare insieme e godere della libertà conquistata.

Ricette per il picnic del 25 aprile

Abbiamo selezionato 25 ricette con tante verdure (e fiori) di stagione per aiutarvi a preparare la vostra “déjeuner sur l’herbe” (o sul tappeto!). Eccole.

Pizze e panini per il pranzo fuori

Se optate per una pizza niente è più in tema della Pizza al profumo di prato con misticanza, erbe aromatiche e fiori eduli. Con l’impasto del pane si può realizzare anche una Spiga con cipollotti e prosciutto, mentre per una soluzione più veloce, ecco due gustosi panini: Panino con gamberetti e uova oppure Panino con melanzana e scamorza.

Torte salate e non solo: ricette con la sfoglia

Anche la sfoglia, protagonista del pic nic si veste di primavera con la Torta salata in fiore o con la torta allo yogurt, fave e piselli. Un’altra idea con la sfoglia sono i Pacchettini al salmone.

Insalate e insalata di riso

Per le insalata da gustare direttamente nel tapperware: Misto di primizie, fragole e petali, Caesar salad con pollo o  Insalata di riso facile e veloce.

Timballi

Anche i timballi sono una buona idea per il pic nic: si preparano il giorno prima magari riciclando gli avanzi e si mangiano solo con la forchetta. Le nostre ricette: Timballo di riso ai piselli con prosciutto e caprino e Timballo di patate, provole e cipolle agrodolci. 

Arrosti, rotoli, frittate, spiedini

Per piatti da portare già tagliati a fette o da mangiare sullo stecco: Spinacino ai carciofi, Rotolo di pollo alla cacciatora, una frittata con asparagi e tarassaco, Spiedini di persico croccanti.

Polpette

Le polpette si mangiano in un boccone senza sporcarsi. Ecco tre idee per tutti i gusti, veg, carne e pesce: Polpette vegetali con ceci e broccolo, Polpette di pollo profumate con un tripudio di erbe aromatiche, spezie e tarassaco, Polpette di baccalà e patate

Dolcetti

Come dolce finale o per la merenda vi proponiamo due idee facili e pratiche per riciclare il cioccolato delle uova di Pasqua: la torta caprese e il salame di cioccolato. L’opzione senza cioccolato sono invece delle semplici e soffici ciambelline Paradiso che accontentano grandi e piccini. E per chi vuole esagerare, la pastiera napoletana.

Buon 25 aprile e W la libertà!

il secondo per riciclare gli affettati delle Feste

il secondo per riciclare gli affettati delle Feste

Un piatto ricco e saporito, perfetto per consumare il prosciutto avanzato dai pranzi e dalle cene di Natale e non sprecare niente

Quanti avanzi avete in cucina dopo le feste di Natale? Immaginiamo tanti, ma buttarli è peccato. La soluzione è pensare allora a delle ricette antispreco, come quella che stiamo per proporvi, ovvero la pancetta – o tasca di vitelloripiena. La sua farcitura è fatta con gli affettati che non avete consumato e sarà l’ultima concessione gustosa prima del periodo detox di gennaio.

Come si prepara la pancetta ripiena

Ingredienti

1 tasca di vitello da 1 kg
2 etti di mortadella
1 etto di mortadella di fegato
2 etti di prosciutto cotto
1 etto di prosciutto crudo
1 fettina di lonza
2 uova
pangrattato qb
1/2 spicchio d’aglio
noce moscata qb
parmigiano qb
prezzemolo qb
olio extravergine qb
2 noci di burro
1 bicchiere di vino bianco
brodo qb

Procedimento

Tritate finemente gli affettati e la carne e metteteli in una ciotola. Aggiungete poi le due uova e il mezzo spicchio d’aglio grattugiato (o tagliato fine). In base alla consistenza dell’impasto, che deve essere morbido ma sodo, aggiungete poi pangrattato e parmigiano. Grattugiate la noce moscata a piacere, in base al vostro gusto e aggiungete, sempre a vostra scelta, il prezzemolo. Ricordate di non salare l’impasto: vista la presenza degli affettati sarà già molto saporito.

Inserite poi la farcitura nella tasca e cucite con ago e un filo spesso il lato che rimane aperto o il ripieno uscirà in cottura. Mettete la pancetta ripiena in una teglia unta con olio extravergine d’oliva, due noci di burro e un bicchiere di vino bianco. Andrà in forno già caldo a 180° per circa un’ora. Controllate sempre la cottura – in base alla grandezza della tasca potrebbe richiedere anche qualche minuto in più – e irrorate la tasca di vitello con del brodo per far sì che non si asciughi troppo in cottura e resti morbida.

Portatela in tavola tagliata a fette e accompagnata da un’insalata verde e dalla mostarda di Cremona.

Proudly powered by WordPress