Tag: cucina

Succo di mirtillo: tutti i benefici e le ricette per usarlo in cucina

Succo di mirtillo: tutti i benefici e le ricette per usarlo in cucina

Una bevanda benefica come lo sono i piccoli frutti da cui si ottiene. Ecco le proprietà del succo di mirtillo da utilizzare anche in ricette golose

Non sempre quando si fa la spesa si riescono a trovare i mirtilli, soprattutto se non è la stagione giusta. Per godere delle innumerevoli proprietà di questi frutti tutto l’anno c’è però il succo di mirtillo. Perfetto per la colazione, per uno spuntino, per il post-allenamento, è rinfrescante, goloso e benefico.

Le proprietà dei mirtilli

Il loro colore blu lo suggerisce: i mirtilli sono ricchi di antociani, pigmenti con proprietà antiossidanti in grado di agire sul microcircolo e proteggere il sistema vascolare contrastando la fragilità dei capillari, ma anche le vene varicose e la ritenzione idrica.

Queste sostanze fanno bene anche alla vista e combattono la stanchezza oculare agendo sui capillari della retina. I mirtilli sono anche ricchi di vitamina C e fibre e hanno proprietà antinfiammatorie, antibatteriche, rinfrescanti, astringenti, toniche, diuretiche.

Succo di mirtillo e ricette

Quando acquistate il succo di mirtillo valutate se preferire quello con i soli zuccheri della frutta e senza zuccheri aggiunti. Esiste anche il succo di mirtillo rosso con meno proprietà, principalmente diuretiche e rinfrescanti.

Il succo di mirtillo si può fare anche in casa partendo da frutti freschi e poi si può utilizzare anche in ricette golose come quelle che vi proponiamo di seguito.

Oroscopo in cucina: i segni di Fuoco

Oroscopo in cucina: i segni di Fuoco

Abbiamo chiesto all’astrologa di indicare le ricette ideali per i segni zodiacali seguendo i 4 elementi: Terra, Fuoco, Aria e Acqua. Oggi parliamo di Ariete, Leone e Sagittario per Fuoco

In astrologia i dodici segni zodiacali si possono suddividere anche in 4 elementi: Fuoco, Terra, Aria e Acqua e in ciascuno dei quattro elementi sono compresi 3 segni.
Questi tre segni sono legati quindi da qualità simili che poi, ovviamente, ciascun segno sviluppa nelle sue modalità in base ai pianeti che caratterizzano la sua personalità.
Quando un pianeta, nell
oroscopo di un periodo, si trova a passare in un segno zodiacale sarà a favore degli altri due segni che con questo condividono lelemento.
Il primo elemento è il Fuoco, del quale fanno parte
Ariete, Leone e Sagittario. Il Fuoco indica decisione, coraggio, calore e forza. I segni di Fuoco amano i sapori decisi, anche piccanti, i gusti forti e importanti, immediati. Le carni rosse, gli arrosti, i vini decisi. Tutto ciò che è saporito è perfetto per un segno di Fuoco, che anche nel cibo cerca lappagamento immediato e godurioso.
Nel 2022 i segni di fuoco saranno interessati, soprattutto durante i mesi caldi, dal transito favorevole di Giove: da maggio a ottobre Giove entrerà in Ariete e da lì donerà gioia di vivere, voglia di condividere e anche piacere per la buona tavola a tutti.
Vediamo ora come ciascun segno di Fuoco declina le caratteristiche culinarie del suo elemento.

I segni di Fuoco in cucina

Ariete

L’Ariete adora mordere, quindi qualsiasi cibo gli permetta di farlo lo rende già felice! Ama la schiettezza dei sapori decisi e immediati, non particolarmente elaborati o sofisticati. Una grigliata di carne mista alla brace con un contorno di verdure e patate è davvero un ottimo compromesso. L’Ariete è anche il segno che leghiamo a tutto ciò che è primordiale sia nella forza sia nella passione quindi ama poco i convenevoli da galateo e preferisce piuttosto la semplicità della convivialità familiare. Per questo ho scelto il barbecue non solo di carne ma anche di pesce e verdure con tante salse fatte in casa che unisce la vivacità della condivisione alla naturalezza e immediatezza del cibo.

Leone

Per il Leone, il calore del fuoco è anche desiderio di visibilità: il fuoco qui diventa magnetismo e fascino. Il Leone ha voglia di essere ammirato proprio come si ammira il fuoco di un camino, senza riuscire a distoglierne lo sguardo. il Leone quindi del cibo ama anche il suo aspetto più affascinante. Dalle ostriche allo champagne, dallaragosta al caviale: tutto quello che è un piacere altissimo e raffinatissimo per il Leone è particolarmente attraente. Eun mix di gola e di desiderio di provare esperienze sublimi, fuori dallordinario. Qui il cibo è una coccola e il Leone ritiene di essersi meritato il meglio: il Leone è il segno  della regalità e per questo anche nel cibo vuole leccellenza. Non sarà mai troppo presto per un bicchiere di champagne o un king crab alla catalana o ancora per dare almeno una spolverata di tartufo ad un semplice uovo in camicia. 

Sagittario

Dei tre segni di Fuoco, il Sagittario è quello che più di tutti è mosso da una spinta di curiosità e ricerca intellettuale: stiamo parlando del viaggiatore dello Zodiaco per eccellenza, sempre curioso di provare cose nuove. Ovviamente questo vale anche per il cibo, come una delle prime forme di cultura. Per questo, tutto ciò che sa di esotico e di lontano incuriosisce il Sagittario che lo proverà senza alcuno sforzo come gli spiedini marocchini alla curcuma o una spadellata di verdure al coriandolo. I profumi dellindia o del nord Africa sono un elisir per lui. Via libera quindi a tutte le spezie che possano far sentire il profumo del viaggio anche in un piatto di riso e lenticchie invernale e casalingo. 

Tante torte di mele – La Cucina Italiana

Tante torte di mele - La Cucina Italiana

La torta di mele è il classico dolce della nonna che piace a grandi e bambini. Ve la proponiamo in tante ricette

Quando si pensa a una torta semplice, rustica, morbida e perfetta per la merenda e la colazione, la torta di mele balza subito alla mente.

Tutti prima o poi si cimentano nella preparazione di una torta di mele che è un jolly sempre e comunque. Se avete bisogno di preparare un dolce per una particolare occasione, sappiate che la torta di mele è la salvezza!
Compleanno dei bambini? Torta di mele
Merenda per la scuola? Torta di mele
Scampagnata in famiglia? Torta di mele
Colazione per i colleghi di lavoro? Torta di mele

Non esiste una ricetta classica della torta di mele perché ognuno la fa a modo proprio.
Certo gli ingredienti sono più o meno sempre gli stessi, ma c’è chi le mele le taglia, chi le mette a fette, chi le grattugia, chi ne mette tante e chi decora solo la superficie.

Ecco a voi 10 ricette molto golose per preparare la torta di mele in maniera diversa dal solito

Torta di mele più o meno classica

Questa è una ricetta che mette d’accordo più o meno tutti. Per prepararla si montano 4 uova con 160 gr di zucchero e poi si aggiungono 300 gr di farina setacciata con una bustina di lievito, 100 gr di burro fuso (freddo), la scorza grattugiata di un limone, un pizzico di sale e 100 ml di latte. All’impasto si aggiungono 3 mele sbucciate, private del torsolo e tagliate a fette e si cuoce tutto a 180° per circa 35-40 minuti.

Torta di mele e yogurt

Conoscete la torta 7 vasetti? Questa è la versione con le mele. Come misurino utilizzate il vasetto classico di yogurt da 125 gr. Gli ingredienti sono quindi: 1 vasetto di yogurt bianco, 3 vasetti di farina 00, 2 vasetti di zucchero, 1 vasetto di olio di semi, 1 bustina di lievito, un pizzico di sale e 2-3 mele golden. In questo caso non dovete utilizzare le fruste elettriche perché basta mescolare tutto e poi cuocere in forno a 180° per 35-40 minuti.

Torta di mele e cioccolato

Per rendere ancora più golosa una classica torta di mele, potete aggiungere nell’impasto e sulla superficie delle gocce di cioccolato fondente. Se la volete completamente al cioccolato, invece, aggiungete nell’impasto circa 80 gr di cioccolato fondente fuso o due cucchiai di cacao amaro.

Sfogliata alle mele

Questa torta si potrebbe preparare con soli due ingredienti perché basterebbero già la pasta sfoglia e le mele, ma noi vogliamo aggiungerci anche la crema. Quindi, stendete un rotolo di pasta sfoglia rettangolare, bucherellatelo e copritelo con della crema pasticciera. Completate con delle fette di mela sottilissime da mettere sulla crema e poi infornate a 180° per 20-25 minuti.

Crostata di mele

Un dolce molto rustico a base di pasta frolla. Preparatela e stendetela non troppo sottile e poi rivestite uno stampo da torta imburrato e infarinato. Farcitela con uno strato di confettura di albicocche e delle mele tagliate a fette. Se volete aggiungete anche delle noci. Ricoprite con delle listarelle di pasta frolla come si fa per le crostate. Infornate a 180° per 35 minuti.

Torta di mele vegana

Senza latte, senza uova e senza burro, ma ugualmente buona. Basta mescolare 400 gr di farina con 80 gr di farina di mandorle, 160 gr di zucchero di canna e 3 cucchiaini di lievito. Poi si aggiungono gli ingredienti liquidi che sono 250 ml di latte di soia e 100 gr di olio di semi. Per dare un tocco in più abbondate con la cannella in polvere e lo zenzero e scegliete delle mele saporite. Infornate a 170° per circa 45 minuti.

Tante torte di mele

Apple pie

La classica torta di mele americana, quella di Nonna Papera. Preparate per prima cosa la pasta mescolando 300 gr di farina con 150 gr di burro, 40 gr di zucchero, un pizzico di sale e 70 ml di acqua. Fate poi macerare tre mele a spicchi con lo zucchero di canna, la cannella e il succo di un limone. Dividete la pasta in due parti e stendetela. Rivestite con una parte il fondo di uno stampo, riempite con le mele e ricoprite con altra pasta. Spennellate tutto con un tuorlo d’uovo e spolverizzate con lo zucchero di canna prima di infornare a 180° per 40 minuti.

Crumble di mele

Questo è un dolce che va mangiato tiepido ed è un vero comfort food…soprattutto se accompagnato da una pallina di gelato. Per prepararlo tagliate le mele a spicchi e sistematele all’interno di una pirofila imburrata. Ricopritele con delle briciole di frolla preparata solo con 180 gr di farina, 120 gr di burro e 120 r di zucchero e un pizzico di cannella. Cuocete a 180° per 25 minuti circa.

Torta di mele e amaretti

Una ricetta molto semplice, ma di grande effetto. Stendete un rotolo di pasta sfoglia all’interno di uno stampo e farcitelo con un trito di mandorle tostate, amaretti, burro e zucchero. Completate con delle fette di mela e coprite con un secondo rotolo di pasta sfoglia. Cuocete a 180° per circa 25 minuti.

Tarte tatin

Una torta nata da uno sbaglio è ora uno dei dolci più famosi al mondo. Ve la proponiamo in maniera semplice. Tagliate le mele a metà, sbucciate e private del torsolo. Sistematele con il taglio rivolto verso l’alto all’interno di uno stampo rotondo abbondantemente imburrato e coperto con un leggero strato di zucchero. Copritele con un rotolo di pasta sfoglia, spennellate con uovo e zucchero e infornate a 180° per circa 25-30 minuti.

Altre torte di mele: le nostre ricette

Proudly powered by WordPress