Tag: Secondi Piatti

» Patate al prezzemolo – Ricetta Patate al prezzemolo di Misya

Misya.info

Innanzitutto lavate bene le patate, mettetele in acqua fredda, portate a bollore e fate cuocere per circa 20 minuti (devono essere ancora un po’ indietro di cottura, in modo che non perdano la forma).

Pelatele e tagliatele a pezzi.

Pulite aglio e 2/3 del prezzemolo, tritateli finemente e fateli insaporire velocemente in padella con dell’olio.

Infine unite i cubetti di patate, condite con il sale e fate rosolare per bene.

Le patate al prezzemolo sono pronte: impiattate, decorate con il prezzemolo rimasto (sempre tritato) e servite.

» Fave e cicoria – Ricetta Fave e cicoria di Misya

Misya.info

Innanzitutto lasciate a bagno le fave per almeno 10-12 ore, quindi scolatele, sciacquatele, mettetele in una casseruola, aggiungete del timo, coprite con acqua abbondante e cuocete con coperchio, a fiamma bassa, per circa 2 ore.
Se necessario, aggiungete dell’acqua calda e, man mano che si forma schiumetta in superficie, eliminatela con una schiumarola.

A metà cottura aggiungete le patate (pelate, lavate e tagliate a fette molto sottili o a dadini piccolini).
Le fave saranno pronte quando inizieranno a sfarsi, tanto da arrivare ad avere la consistenza di un purè grossolano: a questo punto condite con sale, pepe e olio.

Nel frattempo lavate bene le cicorie sotto acqua corrente, eliminate le foglie più rovinate e i gambi duri, quindi sbollentatele per pochi minuti in acqua bollente leggermente salata, quindi scolatele e ripassatele in padella con aglio, olio e peperoncino.

La zuppa di fave e cicoria è pronta, non vi resta che comporre i piatti disponendo da una parte le cicorie e da una parte le fave, e servire.

Idee per antipasti natalizi con il salmone

Idee per antipasti natalizi con il salmone

Ci sono pochi alimenti che fanno sentire l’atmosfera delle feste come il salmone affumicato. Scoprite le nostre ricette per preparare tartine che accontenteranno sia chi ama i gusti tradizionali sia chi predilige quelli più esotici

La nostra penisola è caratterizzata da un’infinità di tradizioni gastronomiche natalizie locali, ma c’è una cosa che unisce l’Italia da nord a sud come neanche Garibaldi: gli antipasti di Natale al salmone. Ecco svariate idee per le tartine da servire la sera della Vigilia o durante il pranzo del 25 che accontenteranno tutti i commensali.

Sfoglia la gallery

Antipasti di Natale con il salmone: idee infinite per le tartine

Per la il pranzo o per la cena di Natale, il pesce è uno degli ingredienti molto utilizzato. Il salmone è uno tra questi! Ci sono infinite ricette per cucinare questo prodotto, ve ne proponiamo qualcuna da riprorre assolutamente sulle vostre tavole

Antipasti di Natale al salmone: le tartine classiche

Il classico prevede del pane di segale o del pane in cassetta tostato, leggermente imburrato e poi farcito con del salmone affumicato e una sottilissima fetta di limone. Per variare un po’ dalla versione base giocate con gli agrumi – una fettina d’arancia o uno spicchio di mandarino – oppure sostituite il limone con dei capperi o un trito di cetriolini sott’aceto. Anche zenzero fresco grattugiato o qualche sottile fettina di cipolla di Tropea sono abbinamenti perfetti, amati da chi predilige i gusti forti.

Antipasti di Natale al salmone per chi ama i gusti esotici

Scegliete la tartina che preferite (pane, crackers ai semi, galletta di segale…) e farcitela con un involtino fatto con una fettina di salmone affumicato e uno spicchietto di mango oppure di avocado (in questo caso ricordatevi di bagnare il frutto esotico con del succo di limone per non farlo annerire). In quale isola tropicale vi state immaginando?

Salmone e aneto e salmone e uova: successo assicurato

Tra gli antipasti di Natale al salmone non possono mancare delle tartine farcite con salmone e una maionese arricchita da senape e aneto. Un’altra coppia imbattibile è l’abbinamento con le uova: del morbido pan brioche tostato e poi condito con uova strapazzate e straccetti di salmone affumicato sono l’ideale per il pranzo di Natale, dandogli quasi l’aria di un brunch a stelle e strisce.

Tartine per far felici tutti i commensali

Per chi non riesce a rinunciare ai formaggi, spalmate sulle tartine di pane di segale del caprino fresco e poi adagiatevi una fettina di salmone. Anche del buon pane a lievitazione naturale tostato e poi farcito con salmone e feta sbriciolata farà felice gli amanti dei latticini. Se invece volete un gusto fresco e leggero preparate delle tartine senza pane: fettine di cetriolo a mo’ di base con capperi e salmone. E, infine, come usare le creme di verdure che spesso si trovano nei cesti natalizi: quella di porri o di carciofi stanno benissimo col salmone.

Ecco altre 10 idee con il salmone da cui prendere spunto:

Proudly powered by WordPress