Tag: pasta

» Pasta con cavolfiore e pancetta

Misya.info
pulire il cavolo

Innanzitutto mondate il cavolfiore da foglie e gambo centrale, lavatelo e dividetelo in cimette.

Mettete le cimette in una casseruola con aglio e un filo d’olio e fate insaporire, quindi eliminate l’aglio, coprite con acqua, chiudete con il coperchio e fate cuocere per almeno 20 minuti o finché non saranno ben morbide (dipende dalle dimensioni delle cimette).
Nel frattempo, fate rosolare la pancetta in una padella antiaderente, fino a renderla dorata e croccante.
Togliete il coperchio, schiacciate con la forchetta per ottenere una crema grossolana e lasciate asciugare, quindi aggiungete la pancetta.

Verso fine cottura del cavolfiore, cuocete anche la pasta, scolatela al dente e aggiungetela al condimento.

La pasta con cavolfiore e pancetta è pronta, non vi resta che servirla.

» Farfalle di pasta fresca

Misya.info

Preparate l’impasto: mettete tutti gli ingredienti in una ciotola e lavorate velocemente, fino ad ottenere un impasto elastico e omogeneo.
Avvolgete il panetto con pellicola per alimenti e lasciate riposare a temperatura ambiente per almeno 20 minuti.

Riprendete l’impasto, dividetelo in 4 parti e, una per volta, stendete con il matterello, poi passate nella macchina tirasfoglia per ottenere uno spessore molto sottile, di circa 1 mm.

Ora viene la parte più difficile: tagliate la vostra sfoglia con una rotella tagliapasta (va bene sia quella liscia che quella festonata, con i dentini), ottenendo dei rettangolini da 7×4 cm, quindi, uno per volta, stringete la parte centrale del rettangolo tra pollice e indice, avendo cura di far creare 2 pieghe verso l’alto e 1 centrale verso il basso, come vedete dalla foto.

Tutto qua: le farfalle di pasta fresca sono pronte!

A questo punto non vi resta che cuocere le vostre farfalle in acqua bollente leggermente salata (quando cuocio la pasta fresca io ci aggiungo 1 cucchiaio di olio, per essere sicura che i maccheroni non si attacchino tra loro), scolarle dopo 5 minuti e condirle a piacere: qui io ho usato un sughetto fresco fatto con aglio, olio pomodorini e melanzane.

Ed ecco servito il vostro piatto di farfalle di pasta fresca fatte in casa, perfettamente condito e pronto per essere mangiato!

» Pasta carciofi e salsiccia

Misya.info

Innanzitutto sgranate la salsiccia eliminando i budelli e dedicatevi ai carciofi: puliteli (qui la guida per vedere come fare), fateli riposare per almeno 10 minuti in acqua acidulata con il succo di limone (in modo che non anneriscano), quindi scolateli e cuoceteli in microonde per 10 minuti o al vapore per 20, infine tagliateli a fettine sottili.
(In alternativa, potete aggiungere i carciofi alla salsiccia senza cuocerli, prolungando la cottura in padella di almeno 10 minuti.)

Fate rosolare la salsiccia in un’ampia padella antiaderente con poco olio, poi sfumate con il vino, infine aggiungete anche i carciofi e lasciate insaporire.

Scolate la pasta ben al dente e aggiungetela al condimento, mantecando con il pecorino e (se serve) un pochino di acqua di cottura.

La pasta carciofi e salsiccia è pronta: aggiungete un po’ di prezzemolo tritato e servitela subito.

Proudly powered by WordPress