Tag: frigo

Come conservare le zucchine in frigo

Come conservare le zucchine in frigo

Come tutti gli alimenti freschi, le zucchine vanno conservate al meglio per mantenerle il più a lungo possibile integre. Ecco i nostri consigli per riporle in frigo (e anche nel freezer)

Quante volte vi è capitato che quelle belle zucchine, turgide e verdi, che avevate acquistato, siano rimaste troppo tempo nel frigo diventando mollicce, con la buccia ammaccata e magari con anche un po’ di muffa sopra? Un vero peccato perché si tratta di uno spreco di cibo che pesa sul portafoglio e sull’ambiente. Inoltre, perdendo freschezza, le zucchine perdono anche i loro nutrienti utili al nostro organismo. Se non volete che questo accada più, seguite i nostri consigli. Eccoli di seguito.

Come conservare le zucchine in frigo

1. Non esagerate con la spesa: comprate solo la quantità di zucchine che siete certi di consumare nel giro di una settimana.

2. Tutti i frigoriferi hanno un cassetto apposito per contenere frutta e verdura: utilizzatelo quando riponete la spesa! Qui la temperatura e l’umidità si mantengono a livelli ottimali per la conservazione delle nostre zucchine.

3. Non lavate le zucchine prima di riporle in frigo: l’acqua e l’umidità, infatti, accelerano il processo di deperimento. Al contrario, se notate che le zucchine acquistate sono un po’ bagnate, tamponatele con della carta assorbente prima di sistemarle nel frigo.

4. Lasciate le zucchine intere: tagliate perderanno più velocemente freschezza.

5. Inseritele in un sacchetto di carta o in un sacchetto traspirante che le contenga comodamente, favorendo un piccolo ricircolo dell’aria.

Come conservare le zucchine in freezer

Potete conservare le zucchine anche in freezer nel caso ne abbiate in abbondanza o se vi state accorgendo che si stanno guastando e non avete l’occasione per cucinarle subito. In questo caso lavatele, asciugatele e tagliatele a fette o a tocchetti. Disponete i tocchetti ben distanziati tra loro su un vassoio, quindi riponeteli in un sacchetto per surgelati e infine nel freezer. Potete anche congelare le zucchine leggermente sbollentate o grigliate.

 

La mozzarella di bufala va conservata in frigo?

La mozzarella di bufala va conservata in frigo?

Quando sono andato via dalla Campania per trasferirmi a Milano, il mio primo grande shock è stato scoprire qualcosa che non avrei mai immaginato nei miei più reconditi sogni: una volta acquistata, qui la mozzarella si porta a casa e si mette direttamente a riposo in frigorifero.

Nessun campano farebbe mai una cosa del genere: la mozzarella da frigo è al massimo quella per cucinare.
Quando vado giù per le vacanze e poi ritorno a Milano, la mia seconda valigia è il contenitore di polistirolo ben sigillato che custodisce le preziose mozzarelle. Questo materiale consente di mantenere una temperatura costante al suo interno e conservare il gustoso souvenir fuori dal frigo, affrontando perfettamente il viaggio in treno che può durare fino a 5-6 ore.

Nonostante il mio iniziale disappunto, c’è da sottolineare che a Milano è un po’ più difficile trovare mozzarelle di bufala artigianali fresche di giornata e quelle più diffuse sono già conservate nel banco frigo del supermercato.

Allora, qual è il modo giusto di trattare questa prelibatezza? Ecco alcune regole fondamentali per conservare e consumare la mozzarella di bufala artigianale, seguendo le linee guida del Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana DOP.

Mozzarella di bufala: mangiala subito

Morbida, elastica al punto giusto e lattiginosa: la bufala artigianale è un prodotto fresco, senza conservanti. Per questo dovrebbe essere consumata il prima possibile, in modo da assaporare le sue caratteristiche irresistibili.

Dentro o fuori dal frigo?

Secondo recenti studi effettuati dal Gruppo Maurizi, specializzato in sicurezza alimentare, la mozzarella di bufala conservata a temperatura ambiente (18-25°) per due giorni dalla sua produzione non rischia nessun tipo di contaminazione, anzi migliora addirittura le sue caratteristiche organolettiche rispetto a una conservata in frigo. L’ideale è mangiarla entro le 24 ore, senza riporla nel frigo.

La mozzarella di bufala deve sempre rimanere immersa nel suo liquido di governo, fino al momento del consumo. Il siero mantiene la mozzarella idratata e ne garantisce il sapore tipico e la consistenza corretta.

Una volta aperto l’apposito sacchetto, è bene conservare il liquido di conservazione in un recipiente: nello strano caso in cui non riusciste a finire tutta la mozzarella, dovrete immergerla nuovamente nel siero. Potrete consumarla entro i 3 giorni seguenti, conservandola in frigo.

Come servirla

Per assaporare la vera mozzarella di bufala, al momento del consumo la sua temperatura non deve superare i 18-20°C circa. Conservarla nel frigorifero comprometterebbe le sue qualità e l’esperienza mistica dell’assaggio. Se malauguratamente vi dovesse capitare di acquistarla al banco frigo o di conservarla nel frigorifero, tiratela fuori mezz’ora prima.

Il trucco per farle raggiungere più velocemente la temperatura corretta? Immergete il sacchetto ancora chiuso in un recipiente con acqua tiepida, per circa 10 minuti.
Niente condimenti o aggiunte particolari: gustatela da sola.

Cioccolatini Alle Nocciole

Fate fondere il cioccolato a bagnomaria insieme al burro e al miele e poi aggiungete lo zucchero. Mescolate bene il tutto e togliete dall’acqua, quindi aggiungete la panna e le nocciole tritate finemente. Con le umide formate delle palline non troppo grandi e rotolatele nella granella colorata. Tenetele qualche ora in frigo prima di servirle.

> Leggi tutto

Proudly powered by WordPress