Tag: ricette di oggi

7 semplici consigli per essere sostenibili | La Cucina Italiana

7 semplici consigli per essere sostenibili
| La Cucina Italiana

Per gli addobbi, scegliamo decorazioni di vetro, legno, stoffa, carta, sughero, oppure di pasta di sale colorata, magari da realizzare con i bambini (no plastica).Un’altra soluzione è la frutta secca, il marzapane o le catenelle di popcorn che, trascorso il Natale, potremo mettere sul terrazzo per rifocillare gli uccelli infreddoliti e affamati. L’unico ingrediente fondamentale è la vostra fantasia, sbizzarritevi con l’immaginazione! Con carta riciclata, oggetti di recupero o semplici ramoscelli si possono creare meravigliosi addobbi di Natale. Dagli ornamenti per l’albero ai centrotavola, fino alle ghirlande.

Polpette di finocchi – Ricetta di Misya

Polpette di finocchi - Ricetta di Misya

Innanzitutto mondate e lavate i finocchi e tagliateli a spicchi.

Sbollentateli (in acqua già bollente, non salata) per circa 20 minuti, poi scolateli e lasciateli raffreddare in acqua fredda.

Mettete prosciutto e asiago a pezzi in un mixer e iniziate a frullare, poi aggiungete i finocchi e frullate ancora fino ad ottenere un composto omogeneo.

Mettete il composto in una ciotola con uovo, pangrattato, parmigiano e prezzemolo, condite con poco sale e pepe e amalgamate, quindi coprite con pellicola per alimenti a contatto e lasciate riposare in frigo per 30 minuti.
Alla fine dovreste ottenere un composto malleabile, se così non fosse aggiungete un altro pochino di pangrattato (se invece dovesse risultare troppo asciutto, unite un goccino di acqua).

Prendete 1 noce di composto per volta e formate le vostre polpettine.

Passate le polpette prima nella farina, poi nell’uovo sbattuto e infine nel pangrattato.

Una volta pronte, friggete le polpette in olio già caldo, girandole per farle dorare in maniera uniforme, poi scolatela su carta assorbente.
(in alternativa, cuocetele in forno ventilato preriscaldato a 180°C con un filo d’olio, per circa 20 minuti o fino a doratura.)

Le polpette di finocchi sono pronte, non vi resta che gustarvele.

Proudly powered by WordPress