Tag: calda

Come ottenere la cioccolata calda densa

Come ottenere la cioccolata calda densa

Altro che polvere di cacao, per ottenere una tazza di cioccolata calda come quelle che compaiono nelle pubblicità è necessario seguire l’insegnamento che arriva dal Belgio

L’idea che la cioccolata calda si possa preparare in un minuto, versando una bustina di polvere in un pentolino e dopo una mescolata è “già pronta” è stata dettata dalla moda del “tutto e subito”. Mentre come ogni cosa buona che si rispetti, quello della cioccolata calda dovrebbe essere un rito a cui dedicare il giusto tempo, senza fretta e approssimazione.

Come ottenere una cioccolata calda densa

Come insegnano i più grandi maestri cioccolatieri italiani, da Gobino a Pistocchi, fino all’Antica Dolceria Bonajuto, per preparare la vera cioccolata calda densa e cremosa non si usa la polvere di cacao, se non in minima parte eventualmente, ma il cioccolato fondente.

La tavoletta deve essere tritata e poi versata, a seconda dei gusti, nell’acqua o nel latte. C’è chi aggiunge poi un po’ di zucchero, chi anche un pizzico di sale, chi l’amido di frumento o la fecola per addensare. In Belgio il celebre Pierre Marcolini ha realizzato un preparato pronto all’uso dal nome accattivante, “cioccolato primitivo”.

Cioccolata calda sul bastoncino, in Belgio si fa così

Ed è proprio in Belgio, dove di cioccolato se ne intendono parecchio, tanto che a Bruxelles c’è anche un museo, che si sono inventati un modo simpatico e originale per preparare la cioccolata calda. Nelle centinaia di negozi scintillanti di praline in vetrina, è ormai consuetudine veder svettare bastoncini di legno infilzati in un cubo di cioccolato. Stiamo parlando della Hot Chocolate on a Stick, un modo per ottenere una cioccolata calda densa che rispetta la tradizione accorciando i tempi di esecuzione. A meno che non ci si voglia cimentare di persona con la realizzazione del proprio bastoncino preferito. Il vantaggio è che le varianti sono tantissime, non solo nei negozi ma anche a casa propria.

E si può preparare anche a casa

Bastano pochi ingredienti e uno stampo in silicone per ghiaccioli. Per prima cosa bisogna far sciogliere il cioccolato, al latte o fondente purché di qualità, nel microonde o a bagnomaria. Fatto questo, va aggiunto lo zucchero e o un pizzico di sale, cannella, peperoncino o un altro aroma a scelta. Dopo aver mescolato il tutto, mettere il composto in una sac à poche per riversarlo nello stampo. A questo punto infilzare il bastoncino e mettere in freezer per una decina di minuti. Dopo di che la vostra Hot Chocolate on a Stick è pronta per essere sciolta in una bella tazza di latte caldo.

Cioccolata calda senza lattosio: come prepararla

Cioccolata calda senza lattosio: come prepararla

Zero latte, solo cioccolato fondente, gusto e profumo: una perfetta cioccolata adatta anche a chi non tollera il lattosio si può fare, con i nostri consigli

Cosa c’è di meglio di una tazza fumante di cioccolata in un freddo pomeriggio? Chi soffre di intolleranza al lattosio spesso teme di dover rinunciare a questo piacere. In realtà non è così. Esistono in commercio preparati senza lattosio e, ovviamente, si può usare il latte delattosato. Ma a volte non basta. Non solo: la soddisfazione di preparare da zero una deliziosa bevanda completamente senza latte è sicuramente maggiore. Vediamo come preparare una perfetta cioccolata calda senza lattosio.

Cioccolata calda con latte vegetale

La prima, più logica, opzione consiste nell’utilizzare latte vegetale. Perfetto quello di mandorla e quello di cocco, densi e cremosi, ma vanno bene anche quelli di soia e di riso. Si possono usare sia con il cacao, che con il cioccolato. Nel primo caso, si raccolgono in un pentolino 30 g di cacao amaro, 15 g di fecola di patate, 40 g di zucchero di canna, si mescola e si unisce una tazza di latte vegetale versandolo a filo. Si mette sul fuoco e si porta dolcemente a bollore, mescolando, quindi si lascia cuocere per 3 minuti, o fino a ottenere la densità desiderata. Se si sceglie il cioccolato, questo va grattugiato e unito al latte vegetale già caldo in un pentolino: calcolate 120 g di cioccolato fondente al 60-70% per 250 g di latte vegetale. Unite 20 g di zucchero e fate sciogliere mescolando, quindi aggiungete 10 g di fecola e continuate a mescolare con una frusta, lasciando addensare sul fuoco fino a raggiungere la consistenza voluta.

Cioccolata calda senza lattosio: proviamola col caffè

Una bevanda profumatissima si può preparare con il caffè caldo, lungo, versandone una tazza sul cioccolato grattugiato (circa 80 g) e mescolando con una frusta per scioglierlo bene. Gli amanti del potranno seguire lo stesso procedimento, ma sostituendo il caffè con tè nero o chai.

Essenziale, con l’acqua

Grattugiate finemente 50 g di cioccolato fondente raccogliendolo in un recipiente. In una piccola casseruola portate a bollore 250 ml di acqua con 30 g di zucchero, unite un cucchiaino di cacao amaro e mescolate bene. Versate la miscela bollente sul cioccolato e lasciate riposare per mezzo minuto, quindi sbattete il composto con una frusta (o con lo sbattitore). Versate nella tazza e gustate la cioccolata calda. Semplice e deliziosa.

Completare e aromatizzare

Per completare la tazza, tutto è concesso, tranne ovviamente il classico ciuffo di panna montata, a meno di non utilizzare panna vegetale o delattosata. Via libera a marshmallow, zuccherini e granelle di frutta secca; oppure agli aromi, dal peperoncino alla classica vaniglia, dal pepe rosa all’anice stellato, ma anche scorza di arancia, miele e, nelle serate più fredde, un tocco di rum.

Risotto All’origano

Far bollire il brodo mescolato con il vino bianco, aggiungere il riso e lasciarlo cuocere per 15 minuti, mescolando spesso. Se occorre, aggiungere qualche mestolo d’acqua calda e un po’ di sale. Al termine della cottura mescolare al risotto il burro, il mascarpone, la panna, l’origano e il parmigiano. Spegnere il fuoco e lasciar riposare qualche minuto prima di servire.

> Leggi tutto

Proudly powered by WordPress