Tag: primi piatti veloci e sfiziosi

Tante torte di mele – La Cucina Italiana

Tante torte di mele - La Cucina Italiana

La torta di mele è il classico dolce della nonna che piace a grandi e bambini. Ve la proponiamo in tante ricette

Quando si pensa a una torta semplice, rustica, morbida e perfetta per la merenda e la colazione, la torta di mele balza subito alla mente.

Tutti prima o poi si cimentano nella preparazione di una torta di mele che è un jolly sempre e comunque. Se avete bisogno di preparare un dolce per una particolare occasione, sappiate che la torta di mele è la salvezza!
Compleanno dei bambini? Torta di mele
Merenda per la scuola? Torta di mele
Scampagnata in famiglia? Torta di mele
Colazione per i colleghi di lavoro? Torta di mele

Non esiste una ricetta classica della torta di mele perché ognuno la fa a modo proprio.
Certo gli ingredienti sono più o meno sempre gli stessi, ma c’è chi le mele le taglia, chi le mette a fette, chi le grattugia, chi ne mette tante e chi decora solo la superficie.

Ecco a voi 10 ricette molto golose per preparare la torta di mele in maniera diversa dal solito

Torta di mele più o meno classica

Questa è una ricetta che mette d’accordo più o meno tutti. Per prepararla si montano 4 uova con 160 gr di zucchero e poi si aggiungono 300 gr di farina setacciata con una bustina di lievito, 100 gr di burro fuso (freddo), la scorza grattugiata di un limone, un pizzico di sale e 100 ml di latte. All’impasto si aggiungono 3 mele sbucciate, private del torsolo e tagliate a fette e si cuoce tutto a 180° per circa 35-40 minuti.

Torta di mele e yogurt

Conoscete la torta 7 vasetti? Questa è la versione con le mele. Come misurino utilizzate il vasetto classico di yogurt da 125 gr. Gli ingredienti sono quindi: 1 vasetto di yogurt bianco, 3 vasetti di farina 00, 2 vasetti di zucchero, 1 vasetto di olio di semi, 1 bustina di lievito, un pizzico di sale e 2-3 mele golden. In questo caso non dovete utilizzare le fruste elettriche perché basta mescolare tutto e poi cuocere in forno a 180° per 35-40 minuti.

Torta di mele e cioccolato

Per rendere ancora più golosa una classica torta di mele, potete aggiungere nell’impasto e sulla superficie delle gocce di cioccolato fondente. Se la volete completamente al cioccolato, invece, aggiungete nell’impasto circa 80 gr di cioccolato fondente fuso o due cucchiai di cacao amaro.

Sfogliata alle mele

Questa torta si potrebbe preparare con soli due ingredienti perché basterebbero già la pasta sfoglia e le mele, ma noi vogliamo aggiungerci anche la crema. Quindi, stendete un rotolo di pasta sfoglia rettangolare, bucherellatelo e copritelo con della crema pasticciera. Completate con delle fette di mela sottilissime da mettere sulla crema e poi infornate a 180° per 20-25 minuti.

Crostata di mele

Un dolce molto rustico a base di pasta frolla. Preparatela e stendetela non troppo sottile e poi rivestite uno stampo da torta imburrato e infarinato. Farcitela con uno strato di confettura di albicocche e delle mele tagliate a fette. Se volete aggiungete anche delle noci. Ricoprite con delle listarelle di pasta frolla come si fa per le crostate. Infornate a 180° per 35 minuti.

Torta di mele vegana

Senza latte, senza uova e senza burro, ma ugualmente buona. Basta mescolare 400 gr di farina con 80 gr di farina di mandorle, 160 gr di zucchero di canna e 3 cucchiaini di lievito. Poi si aggiungono gli ingredienti liquidi che sono 250 ml di latte di soia e 100 gr di olio di semi. Per dare un tocco in più abbondate con la cannella in polvere e lo zenzero e scegliete delle mele saporite. Infornate a 170° per circa 45 minuti.

Tante torte di mele

Apple pie

La classica torta di mele americana, quella di Nonna Papera. Preparate per prima cosa la pasta mescolando 300 gr di farina con 150 gr di burro, 40 gr di zucchero, un pizzico di sale e 70 ml di acqua. Fate poi macerare tre mele a spicchi con lo zucchero di canna, la cannella e il succo di un limone. Dividete la pasta in due parti e stendetela. Rivestite con una parte il fondo di uno stampo, riempite con le mele e ricoprite con altra pasta. Spennellate tutto con un tuorlo d’uovo e spolverizzate con lo zucchero di canna prima di infornare a 180° per 40 minuti.

Crumble di mele

Questo è un dolce che va mangiato tiepido ed è un vero comfort food…soprattutto se accompagnato da una pallina di gelato. Per prepararlo tagliate le mele a spicchi e sistematele all’interno di una pirofila imburrata. Ricopritele con delle briciole di frolla preparata solo con 180 gr di farina, 120 gr di burro e 120 r di zucchero e un pizzico di cannella. Cuocete a 180° per 25 minuti circa.

Torta di mele e amaretti

Una ricetta molto semplice, ma di grande effetto. Stendete un rotolo di pasta sfoglia all’interno di uno stampo e farcitelo con un trito di mandorle tostate, amaretti, burro e zucchero. Completate con delle fette di mela e coprite con un secondo rotolo di pasta sfoglia. Cuocete a 180° per circa 25 minuti.

Tarte tatin

Una torta nata da uno sbaglio è ora uno dei dolci più famosi al mondo. Ve la proponiamo in maniera semplice. Tagliate le mele a metà, sbucciate e private del torsolo. Sistematele con il taglio rivolto verso l’alto all’interno di uno stampo rotondo abbondantemente imburrato e coperto con un leggero strato di zucchero. Copritele con un rotolo di pasta sfoglia, spennellate con uovo e zucchero e infornate a 180° per circa 25-30 minuti.

Altre torte di mele: le nostre ricette

Vellutate detox: 3 ricette facili e veloci

Vellutate detox: 3 ricette facili e veloci

Voglia di sano, voglia di recuperare energia e salute: facciamolo a tavola scegliendo di cucinare delle vellutate detox davvero deliziose e semplici

Come depurare l’organismo con pietanze sane, leggere e ricche di fibre? Eccoci qua con tre buonissime vellutate detox.

La prima proposta è una vellutata diuretica e depurativa a base di carote, zenzero e rosmarino. Un piatto dalle pochissime calorie, ricco di beta-carotene e vitamina C, con proprietà antinfiammatorie e antiossidanti, utili a contrastare i radicali liberi ed a rafforzare il sistema immunitario.

Come seconda proposta, vi suggerisco una vellutata di spinaci, cipollotti e patate. Questi ingredienti sono fonte inesauribile di vitamina A, acido folico, ferro e potassio. Non solo, contribuiscono alla salute di muscoli, intestino, cuore e occhi.

La terza proposta è una vellutata di fagioli borlotti e maggiorana. Tante fibre e sostanze benefiche utili alla salute dell’intero organismo. Un piatto completo di carboidrati, proteine e vitamine. Nutre ma senza appesantire. Inoltre contiene proteine che tengono sotto controllo i livelli di colesterolo e rallentano l’assorbimento degli zuccheri. 

Vediamo le ricette una ad una.

Vellutata di carote, zenzero e rosmarino 

Ingredienti per 4/6 persone

500 g carote
200 ml di acqua
1 piccolo pezzo di radice di zenzero di 2-3 cm
1 scalogno
rosmarino fresco q.b.
sale q.b.
olio q.b. 

Procedimento

Per la preparazione della vellutata di carote, zenzero e rosmarino, iniziamo pelando le carote e tagliandole a rondelle.
Ponete all’interno di una pentola le carote, lo zenzero privo della sua buccia, lo scalogno sminuzzato e un rametto di rosmarino.
Condite con un filo d’olio extra vergine di oliva, un pizzico abbondante di sale e fate cuocere gli ingredienti a fuoco medio.
Lasciate soffriggere per qualche minuto e successivamente aggiungente, poco alla volta l’acqua.
Mettete il coperchio e continuate a far cuocere fino a quando non vedrete l’acqua leggermente riassorbita e gli ingredienti ben amalgamati.
Togliete il rametto di rosmarino e mettete gli ingredienti all’interno di un mixer.
Passateli per bene fino ad avere una consistenza cremosa.
Ponete la vostra vellutata all’interno di terrine monoporzione e portate in tavola.

Vellutata con spinaci, cipollotti, patate e chips di carote al sesamo 

Ingredienti per 4/6 persone

500 g di spinaci freschi
2 cipollotti medi
2 patate medie
200 ml di acqua
2 carote
semi di sesamo q.b.
olio extravergine di oliva q.b.
sale q.b. 

Procedimento

Iniziamo la preparazione delle chips di carote al sesamo. Tagliate le carote a rondelle (mezzo centimetro) e ponetele su una teglia coperta di carta da forno.
Aggiungete l’olio, il sale, i semi di sesamo e infornate a 180 gradi per 10 minuti circa. Prepariamo la vellutata. Lavate accuratamente gli spinaci e poneteli all’interno di una pentola, aggiungete i cipollotti tagliati grossolanamente e le patate, prive di buccia e tagliate a cubetti.
Condite con un filo d’olio d’oliva, un pizzico abbondate di sale e lasciate cuocere per qualche minuto a fuoco medio.
Successivamente aggiungete l’acqua pian pianino, mettete il coperchio e lasciate cuocere per 15 minuti circa.
Togliete dal fuoco e con l’aiuto di un mixer frullate tutti gli ingredienti.
Servite la vellutata all’interno di piatti monoporzione e poco prima di portarla in tavola aggiungete le chips di carote al sesamo.

Vellutata di borlotti e maggiorana 

Ingredienti per 4/6 persone

500 g di fagioli borlotti
1 scalogno medio
acqua q.b.
1 cucchiaio di sale
olio extra vergine di oliva q.b.
maggiorana q.b.

Procedimento

Immergete i fagioli secchi in una pentola con abbondate acqua e lasciateli per una giornata intera. Scolateli, risciacquateli e metteteli in una pentola colma d’acqua.
Aggiungete lo scalogno spezzettato, qualche fogliolina di maggiorana fresca, il sale e lasciate cuocere per 30 minuti circa.
Terminata la cottura, frullate con un mixer.
Condite un filo d’olio, alcune foglioline di maggiorana e portate in tavola.

» Fusilli con crema di ricotta e barbabietola

Misya.info

I fusilli con crema di ricotta e barbabietola sono un piatto non solo buono da mangiare, ma anche troppo carino da guardare. Questo piatto è infatti anche detto pink pasta a causa del suo colore, in quanto viene condito con una semplicissima crema di ricotta (che potete anche sostituire con philadelphia o un altro formaggio spalmabile) e barbabietola: semplicissima, sì, ma molto scenografica proprio per via del colore rosa. Un piatto super misyano, insomma 😉
PS: volendo potete completare il piatto con un po’ di maggiorana fresca, come ho fatto io, ma vanno bene anche timo o basilico; potete invece aggiungere del parmigiano per intensificare un po’ il gusto della crema, se volete 😉

Proudly powered by WordPress