Tag: ricette di risotti

Oroscopo in cucina: i segni di Terra

Oroscopo in cucina: i segni di Terra

Abbiamo chiesto all’astrologa di indicare le ricette ideali per i segni zodiacali seguendo i 4 elementi: Terra, Fuoco, Aria e Acqua. Iniziamo con Toro, Vergine e Capricorno per Terra

In astrologia, i 12 segni zodiacali si suddividono anche secondo l’elemento di appartenenza. Gli elementi che considera l’astrologia classica occidentale sono quattro: Fuoco, Terra, Aria e Acqua. Ciascun elemento ha delle caratteristiche che sono comuni a tutti e tre i segni che vi appartengono anche se, ovviamente, poi ciascun segno sviluppa e interpreta queste caratteristiche in base ai pianeti che lo descrivono. Si può dire, in modo generico ma corretto, che andiamo più d’accordo con i segni che appartengono al nostro stesso elemento perché ovviamente ci troviamo a condividere dei valori di base importanti. Iniziamo con il primo dei 4 elementi la Terra, per un oroscopo in cucina fatto di ricette ideali per ogni segno zodiacale.

Terra: Toro, Vergine, Capricorno

L’elemento Terra è un elemento di grande solidità, tradizionalismo, senso di sicurezza e bisogno di praticità. I segni di terra sono concreti, fattivi, fisici anche nell’espressione dei sentimenti. Il gusto quindi e il piacere della tavola è qui fortissimo: addirittura per alcuni di questi segni zodiacali avere un frigorifero pieno e una tavola sempre ricca sono sinonimo di sicurezza e di amore e i sentimenti vengono dimostrati anche attraverso la preparazione di pranzi e cenette. I segni di Terra, ovvero Toro, Vergine e Capricorno, vivono il cibo come un piacere succulento e sanno più di tutti gli altri assaporare il gusto fino in fondo.

Vediamo come ogni segno zodiacale di Terra declina queste caratteristiche:

Toro

Il Toro è il vero re della tavola imbandita anzi direi proprio un manager della spesa al supermercato. Questo è il segno zodiacale che per eccellenza usa il cibo per dimostrare affetto tanto che, a livello simbolico, il Toro viene proprio legato all’immagine della madre che nutre nel suo gesto d’amore più intenso. Per il Toro quindi il cibo non è solo necessario al corpo ma anche al cuore. Il suo senso di sicurezza e il suo bisogno di rassicurazione vengono appagati da un piatto di pasta fumante. Per questo il cibo preferito del Toro è gustoso ma semplice, casalingo, come una melanzana alla parmigiana, un piatto di tagliatelle al ragù, un risotto alla milanese con l’ossobuco o qualsiasi cosa rievochi l’affetto di un manicaretto materno. Certo, non dimentichiamoci che un segno di Terra ama i sapori intensi quindi anche i ricordi sono più apprezzati se ben conditi.

Vergine

Nonostante la Vergine abbia nomea di essere un segno zodiacale rigido e freddino, non dobbiamo mai dimenticare che si tratta di un segno di Terra e quindi il cibo, inteso come bene primario, è anche per lei espressione d’amore e di cura verso chi ama. La Vergine presta moltissima attenzione al cibo tanto che si informa maniacalmente sulla sua provenienza ed è attenta anche a seguire delle diete corrette a livello nutrizionale. Per la Vergine il cibo deve essere di qualità ma anche misurato, in una proporzione perfetta. I suoi piatti preferiti sono quelli  completi che sanno anche ben combinare gusto ed equilibrio come ad esempio una zuppa di pesce alla crotonese con frutti di mare e spaghetti fino ad un più ricercato bulgur al pesto di pomodorini e treccia di mozzarella.

Capricorno

Il Capricorno adora i pranzi completi, quelli che vanno dall’antipasto al dolce e soprattutto quelli nei quali sceglie tutto lui. A questo segno di Terra piace comandare anche a tavola: il suo posto preferito è a capotavola o, al massimo, a capo della cucina. Il Capricorno è il re dei sapori forti, anzi fortissimi. Qui di insalate scondite non se ne vuole proprio sentir parlare. Il cibo per un Capricorno è spesso una forma di gratificazione e per questo non bada a spese né a tempi di cottura o a difficoltà di reperimento della materie prime. Ovviamente, sempre per lo stesso motivo, anche le bevande di accompagnamento al cibo sono importantissime: il Capricorno è uno dei maggiori collezionisti di vini e distillati pregiati. Non c’è piacere più intenso di un cioccolato amaro sorseggiando un Barolo d’annata. Per lui, ho scelto piatti importanti come l’oca ripiena o il gran cacciucco della tradizione livornese.

» Marshmallow fatti in casa

Misya.info

Innanzitutto mettete la colla di pesce in ammollo nell’acqua fredda (gli 85 gr) e lasciatela riposare così.

Intanto, versate acqua (gli 80 gr), zucchero e glucosio in un pentolino per preparare lo sciroppo: se avete un termometro da cucina, dovrete arrivare alla temperatura di 115-120°C; se non avete un termometro per dolci, portate a ebollizione e lasciate bollire per qualche minuto, intingete una forchetta nello sciroppo e soffiate delicatamente attraverso i rebbi: lo sciroppo sarà pronto quando si gonfierà come una bolla di sapone.

Nel frattempo che lo sciroppo arriva a temperatura potete iniziare a montare gli albumi: quando saranno montati a neve ben ferma e lo sciroppo sarà pronto, iniziate ad incorporarlo a filo negli albumi, continuando a montare con le fruste.
Riprendete la gelatina (che ormai dovrebbe aver assorbito tutta l’acqua), versatela nel pentolino e fatela sciogliere completamente a fiamma bassa, quindi incorporate anche questa negli albumi, sempre continuando a montare, e continuate a montare finché la meringa non si sarà raffreddata.

A questo punto, se volete, potete dividere il composto per colorarne una parte: basteranno poche gocce di colorante, perché di solito i marshmallow sono di colore pastello.

Setacciate maizena e zucchero a velo mischiandoli insieme.
Versatene metà in una teglia rivestita di carta forno, quindi distribuiteci sopra la meringa (cercando di tenere separati i colori).
Setacciate il resto del mix di maizena e zucchero sopra la meringa e lasciate riposare per almeno 12 ore a temperatura ambiente, senza coprire.

Riprendete la teglia, tirate via il composto dalla carta forno, appoggiatelo su di un tagliere e dividetelo in cubettini.
Spolverizzate nuovamente con il mix di polveri, in modo da ricoprire le parti appena tagliate, quindi scrollate via l’eccesso.

I marshmallow fatti in casa sono pronti, non vi resta che servirli, o usarli per le vostre preparazioni.

Come preparare dolci buonissimi spendendo poco

Come preparare dolci buonissimi spendendo poco

Spendere poco e fare un figurone? Si può con i cinque dessert che abbiamo selezionato per voi. Bellissimi da vedere, buonissimi da mangiare e facili da fare

Ecco a voi una selezione di dessert da capogiro perfetti per tutte le occasioni e super economici.

Crème caramel

Il crème caramel è quel dolce al cucchiaio che dovete preparare almeno una volta nella vita perché è un classico e anche abbastanza facile da fare. Per farlo bastano pochi semplici ingredienti quindi costerà pochissimo ma farete un figurone con i vostri ospiti!
Può essere fatto con uno stampo classico, oppure in monoporzioni.
Occhio alla cottura perché se non è abbastanza compatto si rompe.

Pavlova

La pavlova è uno dei dessert più elegante che ci sia.
Bianco e spumoso come la neve e zuccherino come solo le meringhe sanno essere, infatti è fatto solo con albumi e zucchero.
La cosa bella di questo dolce è che potete arricchirlo poi con panna montata o crema pasticciera e tanta frutta colorata per trasformarlo in una vera opera d’arte.

Le mele ripiene

Le mele ripiene e cotte in forno sono il dessert che non ti aspetti: una coccola a fine pasto, da gustare tiepide e con un accompagnamento cremoso a base di gelato, panna o crema.
Con cosa riempire le mele?
Potete sbizzarrirvi con della frutta secca come nocciole e mandorle tritate, oppure uvetta e pinoli, oppure fichi secchi e datteri tritati.
Per una variante molto golosa, usate dei biscotti sbriciolati: i migliori sono gli amaretti.
Per svuotare l’interno della mela utilizzate un togli torsolo e scavatele per bene per eliminare tutti i semini.
Una volta riempite, irroratele con succo di arancia, cospargetele con zucchero di canna e cannella e infornate a 180° per 25 minuti, o comunque finché le mele non saranno morbide.

Mele ripiene.
Mele ripiene.

Gelato fatto in casa

Lo chiamiamo gelato facile per due emotivi: si prepara con due ingredienti e senza gelatiera.
Gli ingredienti sono latte condensato e panna fresca (montata) in egual quantità.
Una volta mescolato tutto con una frusta elettrica riponete il gelato in un contenitore e lasciatelo in freezer per tre ore circa.
Per renderlo più morbido aggiungete una parte alcolica come una tazzina di rum o di crema al whisky.
Potete anche arricchirlo con dei biscotti sbriciolati, gocce di cioccolato o creme spalmabili.
È un ottimo accompagnamento per le mele cotte, per lo strudel o per pandoro e panettone a Natale.

Galette di frutta

La galette è una crostata facilissima, ripiena di frutta fresca, che si prepara con una base di pasta brisè che non deve essere perfetta, anzi… questa torta è bella nella sua imperfezione!
Non regolare nei bordi e rustica a suo modo, la galette di frutta è il dolce che tutti possono preparare senza difficoltà e in pochi minuti.
Costa poco, è buonissima e perfetta in ogni occasione!

Scoprite nella gallery tutte le idee

Proudly powered by WordPress