Tag: foto di cucine

Frutta e verdura a domicilio: dove ordinare su Milano e dintorni

Frutta e verdura a domicilio: dove ordinare su Milano e dintorni

Ci si sono messi in tanti, dai big del settore come Amazon al fruttivendolo sotto casa o, meglio, alle cascine vicine alla città. A Milano ci sono realtà a conduzione familiare, cooperative sociali e mercati di quartiere, tutti ne hanno fatto un servizio ormai di routine. Riders che sfrecciano a tutta velocità e “alveari” di raccolta: dal campo alla tavola, la frutta e verdura fresche arrivano da noi in poche ore.

I servizi di delivery, da Amazon ai nuovi arrivati

Cortilia esiste dal 2012 (nata come mercato agricolo online con produttori a filiera corta), Amazon Fresh dal 2021 a Milano consegna entro 2 ore, mentre Macai, Getir e Gorillas (app che garantiscono consegne flash di 10-30 minuti, tramite rider per lo più) si sono affermati negli ultimi anni, e Deliveroo o Glovo hanno introdotto oltre ai ristoranti anche la consegna della spesa di diversi supermercati.

Da globale a locale

Secondo il focus sui consumi domestici di ortofrutta dell’osservatorio The world after lockdown di Nomisma e Crif, un italiano su due ha modificato i propri acquisti durante la pandemia, registrando +20,4% a valore per la frutta e +13,4% per la verdura. Questo 2022 avrebbe dovuto essere l’anno della conferma del trend e dei volumi in crescita, ma la situazione sociopolitica attuale ha purtroppo congelato l’entusiasmo. In questi primi mesi i costi di produzione per il reparto ortofrutta sono lievitati e il calo drastico degli acquisti si è avvertito soprattutto nella grande distribuzione (-5% in volume per la frutta e -10% per la verdura. “Corriere dell’Economia”, marzo 2022). Anche il delivery ha frenato e cambiato volto: teniamo sotto controllo il portafoglio e ordiniamo da realtà conosciute e di prossimità. Da dove arriva la nostra spesa? Chi l’ha portata? Sono domande che contano e che ci facciamo sempre di più.

Stagionalità e prossimità: la catena del valore

Noi italiani prediligiamo il bio, soprattutto arance, banane e mele. Gli intrusi esotici ci piacciono sempre meno; preferiamo che l’avocado venga dalla Sicilia e non dal Messico o dall’Africa, le fragole meglio se della Basilicata piuttosto che dalla Spagna. La frutta e la verdura non sono solo un prodotto, sono tutto quello che le genera: campi, agricoltori, biodinamica, rese ed eventi atmosferici. A questi valori oggi diamo un peso. Alcuni esempi? Babaco Market, il delivery 100% made in Italy di frutta e verdura, ha salvato dallo spreco 140 tonnellate di prodotti con imperfezioni estetiche in un solo anno (“ilSole24Ore”, 2022). L’Alveare che dice Sì!, invece, crea tanti piccoli gruppi di conferimento (gli alveari appunto), dando visibilità ai produttori del proprio quartiere. ZeroPerCento ci porta la spesa bio in 48 ore e dà lavoro a persone diversamente abili. Facciamo la spesa così: facile, fresca e, se possibile, anche etica.

Focaccia in padella: pronta in 10 minuti!

Focaccia in padella: pronta in 10 minuti!

Fare la focaccia è sempre una buona idea! Ma come fare a cucinarla senza forno e in poco tempo? Seguite la nostra ricetta, per la focaccia in padella vi serviranno solo 10 minuti! 

Proseguite nella lettura e troverete la ricetta passaggio dopo passaggio; di seguito, scorrendo le immagini, qualche suggerimento per rendere la vostra focaccia ancora più golosa.

Come fare la focaccia in padella: la ricetta

Ingredienti

300 g di farina 00
165 g di acqua
1 cucchiaio di olio extravergine
1/2 bustina di lievito per torte salate
sale fino qb
130 g di prosciutto cotto
130 g di scamorza

Procedimento

Prendete tutti gli ingredienti, tranne il prosciutto e la scamorza, e uniteli in una ciotola. 
Mescolate con un cucchiaio, fino a ottenere un composto omogeneo. Lavoratelo ancora qualche minuto sulla spianatoia: ora suddividete l’impasto in due panetti: il primo stendetelo, dandogli una forma circolare. Farcite con le fette di prosciutto e la scamorza ridotta a dadini. 

Stendete anche il secondo pezzo di impasto, dategli una forma circolare e ricoprite la vostra focaccia. Sigillate i bordi, prendete una padella e sopra un filo d’olio extravergine di oliva, fate cuocere la vostra focaccia. Tre minuti a lato, girandola con l’aiuto del coperchio, proprio come se fosse una frittata. Continuate a girarla per una decina di minuti, le superfici devono essere dorate. Poi servitela ancora calda!

Proudly powered by WordPress