Tag: ricetta primi piatti veloci

Perché non si deve mai lavare il pollo crudo

La Cucina Italiana

La tentazione, prima di cuocere il pollo, è sempre quella di lavare la sua carne cruda, per pulirla meglio. Ma non lo fate: gli esperti concordano sul fatto che risciacquare il pollo sia davvero pericoloso. L’ultimo di una lunga serie di avvertimenti arriva dal Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti (Usda) che ha pubblicato un report con i risultati delle più recenti ricerche scientifiche.

Il pollo crudo è spesso contaminato dai batteri Campylobacter, Salmonella e Clostridium perfringens, che possono causare serie intossicazioni alimentari. Cuocere la carne a 85°C è la migliore soluzione per distruggere questi batteri e rendere sicuro il pollo. Lavarlo, al contrario, non fa che diffondere i batteri su altre superfici e altri alimenti, aumentando la probabilità di una contaminazione.

Lo studio

Per una ricerca effettuata in partnership dal Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti e dalla North Carolina State University, a 300 persone è stato chiesto di preparare del pollo e un’insalata in una cucina di prova. Tutti i partecipanti hanno riferito di avere già lavato o sciacquato, prima di allora, il pollo crudo. Lo avevano fatto per «rimuovere sangue o sporcizia» o «perché è così che fa abitualmente qualcuno della famiglia».

I partecipanti sono stati suddivisi in due gruppi: al primo era stato detto, prima di cominciare a cucinare, che lavare il pollame era pericoloso, mentre al secondo no. Quando ha iniziato a preparare il pasto, il 93% delle persone del primo gruppo non ha lavato il pollo, mentre il 61% del secondo lo ha fatto.

Perch non si deve mai lavare il pollo crudo
Pollo al pepe verde e limone

Vai alla ricetta

Una contaminazione incrociata

Preparare del pollo crudo vicino a un’insalata crea uno scenario potenzialmente pericoloso: 26 partecipanti che hanno lavato il pollo hanno accidentalmente trasferito i batteri della carne nell’insalata. Ma anche nel gruppo di chi non lo aveva lavato, nel 31% dei casi l’insalata veniva contaminata: è il risultato della mancanza di un efficace lavaggio delle mani e della contaminazione degli utensili del lavandino.

Twitter content

This content can also be viewed on the site it originates from.

Risotto con formaggio di capra, la ricetta facile da fare a casa

Risotto con formaggio di capra, la ricetta facile da fare a casa

Una ricetta facile e veloce da fare a casa, con pochi ingredienti e di sicuro effetto: il risotto con formaggio di capra, che diventa eccellente con il Cremoso di capra. Infatti, il protagonista di questo primo piatto è il pluripremiato formaggio caprino molle prodotto da L’Agricola Lainate, azienda agricola con ristoro e vendita prodotti alle porte di Milano.

La ricetta del risotto è firmata Luca Formisano, chef di origini campane ai fornelli del ristorante de L’Agricola da sei anni, il quale assicura che il Cremoso di capra è un ingrediente molto versatile in cucina, capace di adattarsi sia a ricette salate che a ricette dolci grazie alla facilità di lavorazione e al sapore avvolgente. Qualche esempio?

Può accompagnare un buon filetto di carne abbinato a gherigli di noci, fare da base per il condimento per la pasta con zafferano e olive taggiasche, e nella versione più stagionata accompagnare i frutti rossi.

Nel risotto si amalgama alla perfezione, accompagnato ad esempio al pesto per una versione più estiva, agli asparagi di stagione oppure (magari per Pasqua) a un ragù di agnello o capretto.

Di seguito tutti i passaggi e gli ingredienti per preparare a casa il risotto al Cremoso di capra con porri croccanti.

Proudly powered by WordPress