Tag: ricette di biscotti semplici

A Tavola Sulla Spiaggia 2022, ecco com’è andata

A Tavola Sulla Spiaggia 2022, ecco com'è andata

A Tavola Sulla Spiaggia ha appena compiuto i suoi primi 30 anni. E, come da tradizione, l’ha fatto nella storica e mitica Capannina di Franceschi a Forte dei Marmi, che di anni quest’anno ne compie 93. Scopo di questo concorso è di far rivivere quella consuetudine, tipica della Versilia quando non esistevano i ristoranti ai bagni, di preparare a casa il pranzo da consumarsi poi sotto la tenda per vivere in famiglia o con gli amici quel momento socializzante. Una sorta di picnic sulla spiaggia. Nel tempo si sono sfidati all’ultimo mestolo personaggi dello showbiz, nobili e gente comune, accomunati tutti dalla passione per i fornelli

A Tavola Sulla Spiaggia 2022

In gara 12 concorrenti suddivisi in 4 categorie (antipasti, primi, secondi, dolci) per conquistare lo Scolapasta d’Oro, simbolo del “Piatto Forte” dove forte non è soltanto un aggettivo ma la sintesi di Forte dei Marmi. Quest’anno il tema era quello del recupero, della cucina del riciclo, della sublime arte di preparare pietanze buone e salutari senza buttar via niente. 

E per celebrare questi primi 30 anni è stato istituito anche il Premio Peck, il brand di alta gastronomia nato a Milano nel 1883 che lo scorso anno ha aperto a Forte dei Marmi il suo primo punto vendita italiano fuori dal capoluogo lombardo. Aveva in giuria Leone Marzotto che dal 2016 ricopre il ruolo di Vice-Charmain & CEO della storica azienda. «Nella scorsa edizione – ha detto lo stesso Marzotto – ho capito con quanto impegno e serietà i concorrenti presentassero le loro proposte, per questo, chi conquisterà il Premio Peck – Forte dei Marmi avrà il proprio piatto per una settimana nel menù della nostra gastronomia di Forte dei Marmi realizzato, seguendo la ricetta, dalla nostra cucina».

I vincitori, i piatti e i vini

Ma veniamo alla cronaca. Chi ha interpretato meglio il tema della manifestazione è stato Orazio Vagnozzi che ha strappato l’applauso dei 40 giurati costituiti da chef stellati, produttori di vino, imprenditori e stampa con i suoi Paccheri fritti alla crema di pomodoro confit con ripieno di mozzarella di bufala abbinato a champagne Perrier Jouet Blanc de Blancs. 

Il primo premio della stampa intitolato al Parmigiano Reggiano affiancato all’ormai tradizionale Premio UNA Esperienze Hotel, è andato alla coppia di Cristina e Federico Monechi con la loro Fantasia di polpette mediterranee abbinato a un Lady F Orpicchio di Donne Fittipaldi a Bolgheri mentre per il Premio Peck – Forte dei Marmi è stata scelta L’insalata bugiarda ispirata a Pinocchio abbinata a Litorale Rosato Val delle Rose di Cecchi. 

Il servizio di catering è stato curato da Ghirlanda&Milano che in poco meno di 3 ore ha servito con la sua squadra le 12 proposte gastronomiche cambiando 480 piatti e 12 vini, sostituendo 480 calici da degustazione.

Involtini di cetriolo – Ricetta di Misya

Involtini di cetriolo - Ricetta di Misya

Lavate bene il cetriolo e, usando un pelaverdure, tagliatelo a fettine molto sottili (senza eliminare la buccia).

Preparate la crema di avocado: pulite l’avocado e ricavatene la polpa (qui la guida per farlo al meglio), poi mettetelo in un mixer con olio, sale, pepe e succo di limone e frullate brevemente, in modo da ottenere un composto un po’ grossolano (in alternativa potete semplicemente schiacciarlo con i rebbi di una forchetta).

Disponete le fette di cetriolo su un foglio di pellicola per alimenti, leggermente sovrapposte tra loto, in modo da creare uno strato abbastanza compatto.
Disponete sul cetriolo il formaggio e poi la crema di avocado, quindi arrotolate il cetriolo nel senso della lunghezza delle fette (come a voler arrotolare le singole fette, ma facendolo con tutte quante insieme), infine avvolgete con la pellicola e lasciate riposare in frigo per almeno 30 minuti.

Riprendete il cilindro, eliminate la pellicola e tagliatelo a rondelle, quindi infilzate ogni rondella con uno stuzzicadenti.

Gli involtini di cetriolo sono pronti, serviteli subito o conservateli in frigo per non più di 1 giornata.

Anna in Casa: ricette e non solo: Persico primavera

Anna in Casa: ricette e non solo: Persico primavera






Anna in Casa: ricette e non solo: Persico <a href="https://cotto-e-mangiato.info/ricette-del-giorno/primavera.html">primavera</a>







Persico primavera

Anche chi non ama il pesce come me, può apprezzare questa preparazione: i pomodorini, i capperi e i filetti di peperoni coprono bene il sapore e un piatto così colorato invoglia gusto e vista.

Ingredienti

1 filetto di persico da 350 gr circa
1/2 peperone giallo tagliato a filetti
8-10 pomodorini tagliati in 4
1/2 cucchiaio di capperi
1 cucchiaio di salsa di soia
poco sale
pepe
olio d’oliva

Procedimento


In una teglia unta di olio d’oliva, adagiare il filetto di persico, salarlo poco, insaporirlo con una leggera macinata di pepe. Coprire il filetto di pesce con i capperi, i pomodorini e i filetti di peperone.
Condirlo con la salsa di soia e un filo di olio e


infornarlo a 180° per 30 minuti circa. Impiattarlo e servirlo subito.

Proudly powered by WordPress