Tag: ricette dolci torte

I tè e le tisane che profumano di Natale: ecco quali scegliere

I profumi tipici dell’inverno diventano un infuso delizioso per i giorni di festa: ecco tante idee per deliziosi tè e tisane di Natale (anche detox)

L’albero è carico anche degli ultimissimi addobbi, quelli comprati last minute perché quelli dell’anno scorso non ci convincevano più – e un po’ si sono rotti-, quelli scambiati con gli amici al Secret Santa, quelli scovati al mercatino di Natale. Mancano ancora gli ultimi regali, ma per quelli abbiamo ormai fatto pace con il fatto che come ogni anno ci ridurremo se non il 24, il 23 dicembre. Manca la neve, ma tutto il resto c’è. Famiglia, candele, biscotti, panettone (o pandoro?).

C’è soprattutto quell’atmosfera che è impossibile replicare in altri momenti dell’anno, da respirare a pieni polmoni davanti a un film più o meno romantico, sotto una coperta calda, e con una tazza di tè bollente in mano da cui si fanno largo tutte le spezie dell’inverno, tutti i profumi del Natale.

Tipi di tè

La prima cosa da sapere quando ci avviciniamo alla scelta di un tè è che tutti i tè propriamente detti (bianco, verde, Oolong e nero) derivano dalla stessa pianta e che la differenza aromatica deriva piuttosto dal trattamento (appassimento, ossidazione, fermentazione ed essiccazione) che le foglie ricevono dopo la raccolta. L’aggiunta di fiori, frutta, spezie e oli essenziali poi, porta a diversificare ulteriormente sapori e profumi. Il tè rosso, più noto come Rooibos, invece non è esattamente un tè ma viene preparato con lo stesso trattamento e cresce esclusivamente sugli altipiani del Sudafrica, dove è considerato bevanda nazionale.

Tè e tisane: qual è la differenza

Le tisane sono miscele di frutta, erbe e spezie, generalmente di provenienza esotica, che uniscono a golosità (è qui che possiamo trovare, ad esempio, il cioccolato) e sapore, una componente di benessere fitoterapico. L’unico limite in questo caso è il gusto, unito alla fantasia: le tisane infatti in erboristeria (o a casa, se preferite il fai-da-te) possono essere preparate lasciandosi ispirare dal gusto personale e dal beneficio ricercato.

Tè e tisane di Natale, quali scegliere

Lo abbiamo detto e forse è una delle poche verità su cui si riesce ad essere tendenzialmente tutti d’accordo. A Natale vogliamo rilassarci, divertirci, riposarci, stare bene. Ed è in nome di questo che sceglieremo da quale infusione lasciarci scaldare. Ibisco, ribes, cannella, liquirizia e cardamomo ci terranno compagnia fino alla mattina di Natale, per tutte le serate che ci separano al risveglio del 25, per tutti i libri da tenere con una mano sola perché l’altra stringe la tazza bollente, per tutti i film e i cartoni animati che riusciremo a guardare, facendoci sognare con i loro aromi un meraviglioso e innevato Natale nordico. La mattina di Natale, prima di un pranzo che sarà sicuramente importante, la scelta migliore potrebbe essere quella di un salutare tè verde aromatizzato al bergamotto, all’arancia o alla cannella. Oppure, se preferite i sapori orientali alle note nordiche, potete scegliere di aggiungervi la menta o la rosa, in bocciolo magari, perché anche l’occhio vuole la sua parte. E anche quest’anno è già ora del detox, in cui queste bevande sono alleate perfette. Se preferite un tè, optate per una base verde profumata con limone e citronella, tarassaco o ananas. Se invece volete optare per una tisana, saranno perfetti il finocchio, il limone e lo zenzero. Il tutto rigorosamente biologico.

» Insalata di baccalà – Ricetta Insalata di baccalà di Misya

Insalata di baccalà

Pulite e cuocete i peperoni in micronde opzione grill per 5 minuti, spellateli, quindi tagliateli a filetti.

Spinate il pesce e sciacquatelo, quindi sbollentatelo per almeno 5 minuti senza salare l’acqua.
Scolate e lasciate intiepidire, quindi tagliatelo a cubetti.
Condire l’insalata

Mettete il pesce su un piatto da portata e conditelo con olio, succo di mezzo limone, poco sale, olive, capperi ben dissalati, aglio a fettine, peperoni e il restante limone tagliato a fettine.

La vostra insalata di baccalà è pronta.

TAGS: Ricetta Insalata di baccalà | Come preparare Insalata di baccalà | Insalata di baccalà ricetta 

A tutto gratini! I contorni gratinati più golosi per le cene d’inverno

A tutto gratini! I contorni gratinati più golosi per le cene d'inverno

Finocchi, broccoli, carciofi: ecco come usare il forno per rendere queste verdure così gustose tanto da essere servite anche come piatto unico

Nel periodo invernale anche i contorni diventano più ricchi, grazie a preparazioni più elaborate e cotture in forno. Se questa sera avete voglia di un caldo comfort food, che può diventare anche un semplice piatto unico, siete nel posto giusto. Date un’occhiata alle verdure che avete in frigo e agli ingredienti in dispensa: tra besciamella, burro, parmigiano, pangrattato e aromi vari otterrete un piatto delizioso. Ecco qualche idea.

I finocchi gratinati con prosciutto e formaggio

Il sapore dei finocchi è delicato e li rende perfetti con il formaggio. Lessateli così che si ammorbidiscano e provate la cottura con la forchetta: non dovranno essere troppo molli perché cuoceranno ancora nel forno. Metteteli in una teglia con cubetti di formaggio filante, come groviera o bitto, se desiderate un piatto sostanzioso e saporito, e straccetti di prosciutto cotto. Spolverate con il parmigiano, aggiungete qualche fiocchetto di burro e infilate nel forno già caldo per una decina di minuti a 180° C. Azionate il grill per una crosticina da urlo!

finocchi gratinati
Finocchi gratinati.

I broccoli in forno con besciamella

Lessate le cimette di broccolo e mettetele in una teglia. Aggiungete della besciamella, regolate di sale e pepe, spolverate con parmigiano e pangrattato e mettete i broccoli in forno a 180° C sotto al grill finché non diventano dorati e croccanti.

Carciofi al gratin con prezzemolo e pecorino

Mondate i carciofi eliminando le foglie esterne più dure, la barbetta e la parte del gambo più filamentosa. Lessateli in acqua bollente salata finché non risulteranno teneri. Scolateli e tagliateli a metà. Preparate in una ciotola un mix di pangrattato, pecorino grattugiato, prezzemolo tritato e olio d’oliva. Ungete il fondo di una teglia, poi posizionate i carciofi e cospargeteli del mix di pangrattato. Ricopriteli completamente. Mettete in forno a 180° C per 20 minuti.

Pomodori gratinati al profumo di aglio

I pomodori non sono ortaggi invernali, ma se desiderate un contorno più leggero dei precedenti vanno bene per un gratin. Potete scegliere anche quelli più piccoli. Tagliateli a metà e svuotateli dei semini. Preparate a parte il pangrattato, mescolato a parmigiano, prezzemolo, olio extravergine d’oliva e a uno spicchio d’aglio tritato. Posizionate i pomodorini in una teglia unta e con un cucchiaino mettete il composto di pangrattato su ciascun pomodoro. Passate in forno per mezz’ora a 180° C.

 

Proudly powered by WordPress