Tag: ricette con la zucca

» Biscotti coniglietto – Ricetta Biscotti coniglietto di Misya

Misya.info

Preparate la frolla: mettete zucchero, zucchero a velo, burro e vaniglia in una ciotola e lavorate, quindi incorporate prima l’uovo e poi anche farina e bicarbonato.

Avvolgete con pellicola trasparente e lasciate riposare in frigo per 1 oretta.

Riprendete il panetto, stendetelo in una sfoglia sottile sul piano di lavoro leggermente infarinato e ricavate i vostri biscotti con tutte le formine a forma di coniglietto che trovate.

Disponete sulla teglia rivestita di carta forno, distanziandoli un po’, quindi cuocete a 180°C per 10 minuti o fino a doratura, in forno ventilato già caldo.
Una volta sfornate, lasciate raffreddare completamente, e nel frattempo preparate i decori.

A questo punto stendete la pasta di zucchero in uno strato molto sottile sul piano leggermente cosparso di zucchero a velo e usate le stesse formine utilizzate per i biscotti per ricavare le sagome.

Preparate un po’ di glassa con zucchero a velo e poche gocce d’acqua e usatela per far aderire pasta di zucchero e decori ai biscotti ormai freddi, poi lasciate asciugare.

I biscotti coniglietto sono pronti, non vi resta che servirli.

» Graffe salate – Ricetta Graffe salate di Misya

Misya.info

Innanzitutto lavate le patate, mettetele in una pentola con acqua fredda, portate a bollore e fatele cuocere per circa 30minuti o finché non risulteranno morbide, quindi scolatele, pelatele e passatele nello schiacciapatate.

Mettete in una ciotola la farina, create un buco al centro e metteteci acqua, lievito, patate, ricotta, uova, grana e un pizzico di sale.
Impastate bene, fino a far incordare l’impasto.

Coprite la ciotola con pellicola per alimenti e lasciate lievitare per almeno 2 ore o fino al raddoppio in un posto caldo.

Riprendete il panetto, dividetelo in circa 10-15 pezzi uguali (dipende dalla dimensione che preferite), sagomate ogni pezzo in un cordoncino e poi chiudeteli a formare delle ciambelle o delle forme di L corsive, sigillando i bordi tra loro.

Friggete le ciambelle in olio già caldo, poche per volta, girandole per farle dorare in maniera uniforme.
Una volta pronte, scolatele con una schiumarola, fatele asciugare brevemente su carta da cucina e passatele nel grana per decorarle, insaporirle ancora di più e renderle più simili alle graffe dolci.

servitele ben calde con salumi e formaggi.
Le graffe salate sono pronte, servitele subito.

Pasta in bianco: fusilloni burro, parmigiano, pepe di Sichuan

La Cucina Italiana

Più la lista degli ingredienti di una ricetta si riduce più la materia prima conta e l’abilità del loro accostamento, nonché utilizzo, marca la differenza tra un grande piatto e un terribile déjà vu. Sostanza, non apparenza. La pasta in bianco al burro rimane uno dei piatti più appaganti e, in un qualche modo, sovversivi della nostra tradizione culinaria. Perché solo due sono i suoi protagonisti: la pasta ed il burro.

La pasta deve essere scelta in base al formato, lunga o corta, ma soprattutto per la provenienza del grano e la sua varietà, nonché per la tecnologia di produzione. Grani duri pregiati 100% italiani di alta qualità che regalano una semola dall’elevato valore proteico, e una trafila al bronzo rendono la pasta intensamente ruvida, sia all’interno che all’esterno. Queste caratteristiche conferiscono sapore, tenuta alla cottura, capacità di assorbimento e trattenuta del condimento. La nuova linea Barilla Al Bronzo è fatta proprio così ed è perfetta per esaltare il burro, la nota agrumata del pepe di Sichuan e la sapidità del parmigiano reggiano. Quale formato? Le forme sinuose dei fusilloni catturano il condimento, la consistenza corposa e la spiccata rugosità. Ravvivano l’assaggio, per un piatto mai banale.

Qui la classica pasta al burro abbraccia una nota speziata, quella del pepe di Sichuan, un pepe fresco, aromatico e quasi balsamico. E si arricchisce di tanto parmigiano 24 mesi, per diventare quasi una cacio e pepe. Quasi.

La ricetta: Fusilloni burro, parmigiano e pepe di Sichuan

Ingredienti per 5 persone

400 g di Fusilloni, Al Bronzo Barilla
120 g di burro 
100 g di Parmigiano Reggiano 24 mesi
20 chicchi pestati di pepe di Sichuan

Procedimento

Cuocete la pasta in abbondante acqua salata, nel frattempo in una ciotola lavorate il burro con metà del parmigiano reggiano, così da creare una crema omogenea.

Prendete il pepe, scaldatelo leggermente in padella e con l’aiuto di un batticarne e mortaio pestatelo bene.

Quando la pasta avrà raggiunto la cottura, scolatela al dente e amalgamatela direttamente nella ciotola con il burro.

Sistemate la pasta in 4 piatti fondi e completate con il pepe di Sichuan ed il parmigiano rimasto.

Proudly powered by WordPress