Tag: ricette primi piatti particolari

Buffalo wings – alette di pollo americane fritte

Misya.info

Tirate le ali di pollo fuori dal frigo, in modo che mentre procedete con le altre preparazioni arrivino a temperatura ambiente (cuoceranno in modo più uniforme).
Preparate la salsa Buffalo: mettete tutti gli ingredienti in un pentolino, mescolando con una frusta, e cuocete a fiamma media, continuando a mescolare, finché non arriverà a ebollizione e inizierà ad addensarsi, quindi togliete dal fuoco e unite in un’ampia padella antiaderente con il burro fuso (i 40 gr), sbattete per far uniformare, quindi lasciate raffreddare.

Preparate ora la salsa al gorgonzola: unite tutti gli ingredienti in una ciotola e mescolate, facendo sciogliere bene il gorgonzola (se preferite, potete usare un minipimer).

A questo punto potete friggere le ali, in olio ben caldo, girandole per farle dorare in uniformemente, e scolandole poi su carta da cucina.

Condire le ali ancora calde con la salsa Buffalo, mescolando delicatamente per farle ricoprire in maniera omogenea.

Le Buffalo wings sono pronte: servitele subito, con la salsa al gorgonzola a parte.

Ricetta Guancia di maiale brasata alle susine

Ricetta Guancia di maiale brasata alle susine
  • 500 g vino Ramandolo
  • 32 susine
  • 8 guance di maiale
  • 1 cipolla
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 carota
  • 1 gambo di sedano
  • farina 00
  • zucchero
  • chiodi di garofano
  • olio extravergine di oliva
  • burro
  • rosmarino
  • timo
  • sale
  • pepe in grani

Affettate la cipolla a bastoncini sottili e stufatela in un’ampia casseruola con un velo di olio e lo spicchio di aglio.
Fate sobbollire il vino sul fuoco dolce fino a ridurre il volume della metà. Aggiungetelo alla cipolla.
Infarinate leggermente le guance di maiale e rosolatele in una padella di ferro o antiaderente con un filo di olio o un po’ di burro.
Trasferite le guance rosolate nella casseruola con le cipolle; aggiungete 2 chiodi garofano, la carota pelata, il sedano, 8 susine private del nocciolo, qualche grano di pepe, un po’ di rosmarino e di timo.
Coprite con tanta acqua quanta ne serve per sommergere le guance e la frutta. Cucinate coperto lentamente per circa 2 ore, fino a quando le guance non saranno morbide ma intere. Scolate le guance.
Filtrate la salsa e fatela raffreddare; sgrassatela e fatela ridurre, se serve. Riscaldate le guance nella salsa poco prima di servire.

PER IL CONTORNO
Distribuite 24 susine private del nocciolo, ma lasciate intere, in una teglia, aggiungete qualche fiocchetto di burro, un po’ di zucchero e sale e cuocetele in forno a 180 °C per 8-10 minuti.

Ricetta di Antonia Klugmann

» Funghetti di pasta choux

Misya.info

Innanzitutto preparate la crema (in modoc he abbia il tempo di raffreddarsi per bene): mettete in un pentolino farina setacciata, zucchero e tuorli e amalgamate, quindi incorporate il latte.
Iniziate la cottura a fiamma dolce, mescolando sempre, cuocendo finché la crema non si sarà addensata (ci vorranno circa 10 minuti).

Mentre la crema è ancora bollente, incorporate il cioccolato a pezzetti, mescolando finché non si scioglie del tutto, quindi trasferite la crema in una ciotola, coprite con pellicola trasparente a contatto e lasciate raffreddare.

Nel frattempo potete passare a preparare la pasta choux: setacciate la farina, quindi mettete acqua, burro e sale in una pentola dal fondo spesso e portate ad ebollizione, poi togliete dal fuoco e aggiungete la farina tutta insieme, mescolando velocemente.
Rimettete sul fuoco e mescolate finché l’impasto non si staccherà dalle pareti.

Spostate il composto in una ciotola e fate raffreddare bene, quindi unite le uova, uno per volta, aggiungendo il secondo solo quando il primo sarà perfettamente incorporato.

Trasferite la pasta choux in una sac-à-poche con il beccuccio a stella e create cappelli e gambi dei funghi su una teglia rivestita di carta forno, distanziandoli un po’ tra loro (ricordate che cappelli e gambi dovranno essere nello stesso numero): per i cappelli, create dei tondini di circa 4 cm; per i gambi, create dei bastoncini più stretti da un lato (perché dovranno entrare nei cappelli), lunghi circa 6 cm.
Cuocete per circa 25 minuti a 200°C, in forno ventilato già caldo, quindi spegnete il forno, aprite un pochino lo sportello e fate raffreddare così.

Quando sia crema che bignè saranno completamente freddi, potete assemblare i vostri funghetti: mettete la crema in una sac-à-poche con il beccuccio sottile, bucate il fondo dei cappelli con il beccuccio e riempiteli di crema, quindi inserite i gambe nel buchino lasciato dalla sac-à-poche.
Man mano che sono pronti, disponete i funghetti su una superficie pulita e infine spolverizzateli con zucchero a velo e cacao amaro.

I funghetti di pasta choux sono pronti, non vi resta che servirli.

Proudly powered by WordPress